Ultime notizie da doremifasol.org Ultime 10 news da doremifasol.org http://www.doremifasol.org/ Tue, 26 Sep 2017 19:58:16 +0100 FeedCreator 1.7.2-ppt (info@mypapit.net) Comunicazione cambio FEED http://www.doremifasol.org//notizia.php?id=15139 <p align="justify">Per chi arrivasse su questa pagina, dal vecchio FEED RSS vi ricordiamo che il nuovo FEED è raggiungibile dal nuovo pannello di controllo NEWS di doremifasol.org</p><p>http://www.doremifasol.org/news/ </p><p>Il link diretto al FEED è:</p><p>http://feeds.feedburner.com/ClaudioBaglioniNetworkNew </p><p>Su questo link trovate tutte le notizie su Claudio Baglioni, aggiornate 24 ore su 24</p><p /><p /> doremifasol Wed, 29 Dec 2010 17:39:57 +0100 Baglioni, Fiorini: roba de Roma http://www.doremifasol.org//notizia.php?id=15138 <p align="center"></p><p align="justify">In realtà, ho avuto questo cd in anteprima qualche giorno fa, e l'ho già ascoltato diverse volte.</p><p align="justify">Del resto, amo Roma e la sua musica e Lando Fiorini nè è il vessillo più famoso ed importante. E poi, trovare tanti nomi dello spettacolo riuniti insieme, fa davvero specie e nessuno lo aveva ancora fatto.</p><p align="justify">Lando, artista di segno popolare e autentico, nonché interprete intramontabile della canzone capitolina, all'apice di una lunga e costante carriera, dedica il suo nuovo lavoro discografico, con calore e devozione, alla Città Eterna, che chiama, da sempre, &quot;moglie, madre, amante e figlia&quot;.</p><p align="justify">Ha chiamato l'album &quot;Ti presento Roma mia&quot;. Non a caso di tratta di una raccolta di brani scelti tra i più belli della tradizione, rivisitati in chiave moderna per raccontare un'inesauribile storia d'amore.</p><p align="justify">Per Lando si tratta di un sogno avverato.</p><p align="justify">Il cantattore, per realizzarlo, ha lavorato più di due anni, assieme al maestro Armando Trovajoli, spirito guida e interprete al pianoforte dei tre brani da lui composti per la commedia musicale di Garinei e Giovannini &quot;Rugantino&quot;.</p><p align="justify">L'album, il 29 novembre è stato presentato a Roma ed Ilaria Faraoni è andata per me alla presentazione. Anche il video sotto è suo!</p><p align="center"></p><p align="justify">Ecco cosa ci dice:</p><p align="justify">&quot;In Campidoglio, alla presenza del Sindaco di Roma Alemanno, Lando Fiorini ha parlato alla stampa del suo ultimo CD, dedicato alla Città Eterna, &quot;Ti presento Roma mia&quot;: un omaggio a quella città che il cantante considera &quot;moglie, madre, amante e figlia&quot;, un lavoro reso unico dalla collaborazione di alcuni fra i più grandi cantautori, interpreti e attori del panorama italiano.</p><p align="justify">Fiorini, infatti, duetta con Claudio Baglioni, Antonello Venditti, Amedeo Minghi, Alex Britti, Franco Califano, Gigi Proietti, Sabrina Ferilli, Loretta Goggi, Tosca, Luca Barbarossa, Serena Autieri.</p><p align="justify">&#1024; proprio la canzone che canta con quest'ultima artista quella che dà il titolo all'album e che apre la presentazione accompagnata da un video in cui scorrono suggestivamente le immagini del film &quot;Vacanze romane&quot; con Audrey Hepburn e Gregory Peck. Si tratta infatti di un brano scritto da Jaja Fiastri (testo) e Armando Trovajoli (musica) per la commedia musicale, che ha visto protagonista a teatro proprio la Autieri accanto a Massimo Ghini, ispirata alla celebre pellicola cinematografica.</p><p align="justify">A parlarne è proprio la Fiastri, che racconta dello spettacolo (l'ultimo suo lavoro insieme a Pietro Garinei) con un velo di malinconia, soprattutto ricordando il grande &quot;padre&quot;, con Giovannini, del teatro musicale italiano.</p><p align="justify">Il CD poi, vanta la supervisione artistica del Maestro Torvajoli che si è reso disponibile anche suonando il pianoforte, in studio, per i quattro brani tratti da &quot;Rugatino&quot; che Fiorini, legato in maniera particolare a questa commedia, ha inserito nell'album: &quot;Ciumachella de Trastevere&quot;, &quot;Tirollallero&quot;, &quot;&#1024; bello ave' na donna dentro casa&quot; e &quot;Roma nun fa la stupida stasera&quot; (quest'ultimo in coppia con la Ferilli). &quot;Armando in sala d'incisione è stato un leone, ci ha costretti a dare di più di quelle che erano le nostre possibilità. Il suo carisma, la sua forza, la sua maniacale ricerca della perfezione, ci hanno portato ad ottenere dei risultati ottimali. Non mi stancherò mai di ringraziarlo&quot;, dice Fiorini.</p><p align="justify">Lando ha parole per ogni collega e amico lontano che lo ha accompagnato e sostenuto in questa avventura; presente invece in conferenza Amedeo Minghi che regala l'interpretazione dal vivo di &quot;Fijo Mio&quot;, una novità per il cantautore che, sebbene ne abbia scritto la musica, non ha mai avuto modo di cantare il brano in prima persona.</p><p align="justify">Conciso l'intervento del Sindaco, che si dice convinto che il patrimonio musicale romano, ben rappresentato in quest'opera, sia altrettanto importante rispetto a quello archeologico e storico; un'occasione in più per creare anche un senso di appartenenza in tutti i cittadini; un simbolo della romanità, inoltre, per tutti i turisti e i visitatori.</p><p align="justify">Questi, oltre ai già citati, i brani del CD: &quot;Roma Capoccia&quot;, &quot;Quanto sei bella Roma&quot;, &quot;Chitarra Romana&quot;, &quot;Nun je da' retta Roma&quot;, &quot;Roma spogliata&quot;, &quot;L'ultimo amico va via&quot;, &quot;Sotto le stelle&quot;, &quot;Ninna nanna della guerra&quot;.</p><p align="justify">Per finire, ecco le parole che Lando Fiorini ha dedicato ai suoi amici colleghi:</p><p align="center"></p><p align="justify"><br />&quot;CLAUDIO BAGLIONI ha scelto &quot;Ninna nanna della guerra&quot;, poesia scritta nel 1914 da Trilussa, musicata e resa famosa dallo stesso Baglioni, che tratta argomenti talmente attuali che sembra raccontare la vita che stiamo vivendo. Di Claudio mi ha colpito la semplicità e la disponibilità, si è comportato da grande uomo e da grande professionista.</p><p align="justify">AMEDEO MINGHI, straordinario cantautore ed elegante artista, ha duettato con me &quot;Fijo mio&quot;, una sua canzone con testo di Califano. Oltre a regalarci un'emozionante interpretazione, ne ha curato personalmente anche l'arrangiamento, mettendosi a disposizione da vero amico.</p><p align="justify">Con ANTONELLO VENDITTI abbiamo inciso &quot;Roma Capoccia&quot;, canzone stellare nel panorama delle canzoni romane, ci siamo trovati come due amici a fare una passeggiata per questa straordinaria città che tanto amiamo.</p><p align="justify">FRANCO CALIFANO è arrivato in sala d'incisione e mi ha subito detto &quot;Aoh, cantala te che a me nun me va&quot;...ma non è andata così! Il suo stile, la sua voce inconfondibile e la sua intensità hanno lasciato un forte segno nella sua canzone &quot;L'urtimo amico va via&quot;.</p><p align="justify">ALEX BRITTI... quale canzone potevamo cantare insieme se non &quot;Chitarra romana&quot;? Lui è un bravo interprete e un grande chitarrista. In questa nuova versione, suonata interamente da lui con tre chitarre diverse, ci emozionerà con un assolo splendido. Bravo Alex.</p><p align="justify">Con GIGI PROIETTI abbiamo cantato &quot;Nun je da retta Roma&quot;, un brano di Magni e Trovajoli. Da un attore non te l'aspetti, ma Gigi ha tirato fuori una voce così potente che mi riusciva difficile pure stargli dietro! La sua romanità nobile e il suo grande talento, hanno colorato le note di questa canzone rendendola unica. </p><p align="justify">LUCA BARBAROSSA: lui con la chitarra e la sua voce pulita, io con la curiosità di poter interpretare la sua &quot;Roma spogliata&quot;...due voci diverse, due stili lontani, un risultato perfettamente in simbiosi. Una ballata veramente fresca e piacevole!</p><p align="justify">Io e LORETTA GOGGI con &quot;Quanto sei bella Roma&quot; abbiamo voluto fare un omaggio alla Roma cantata di Anna Magnani... e solo una grande interprete come Loretta poteva darci la sensazione di essere avvolti dalle note di questa splendida città.</p><p align="justify">È stata proprio lei, TOSCA, a scegliere una vecchia serenata di Romolo Balzani. Riascoltandola mi è sembrata un piccolo gioiello musicale, talmente dolce e accattivante, che sembrerà di vivere una notte romana &quot;Sotto le stelle&quot;.</p><p align="justify">SERENA AUTIERI, qualcuno potrà dire che c'entra? Non è romana, ma c'è una spiegazione validissima: il pezzo che dà il titolo a tutto il progetto è &quot;Ti presento Roma mia&quot;, una canzone di Jaja Fiastri e Armando Trovajoli che Serena interpretava nella commedia musicale Vacanze Romane... e proprio come quella dolce straniera innamorata di Roma, al punto di non voler più andar via, ci regala la sua emozionante voce che la rende ancora più magica.</p><p align="justify">Ho lasciato per ultima colei che ormai è il simbolo di Roma: SABRINA FERILLI.</p><p align="justify">Se immaginiamo una voce femminile per interpretare &quot;Roma nun fa la stupida stasera&quot;, subito pensiamo a lei! Romantica e dolce, forte e passionale come la donna romana di ieri e di oggi. È stata una grande emozione cantare con lei questa particolare versione con Trovajoli al pianoforte.</p><p align="justify">Non posso dimenticare il maestro VINCENZO ROMANO che ha curato gran parte degli arrangiamenti e mi è stato sempre vicino... con amore, amicizia, disponibilità e soprattutto con il suo talento e la sua passione per la musica.</p><p align="justify">Come ringraziare tutti questi colleghi?... semplicemente alla mia maniera:</p><p align="justify">GRAZIE DE CORE AMICI MIEI!!! Ve ne sarò sempre grato!&quot;.</p><p>Grazie a Silvia Arosio</p> doremifasol Thu, 02 Dec 2010 09:52:58 +0100 Acquista il Baglioni MP4 http://www.doremifasol.org//notizia.php?id=15137 <p align="center"></p> doremifasol Wed, 01 Dec 2010 16:38:31 +0100 Via Baglioni a Perugia http://www.doremifasol.org//notizia.php?id=15136 <p>Girando per Perugia ho trovato questa targa…famigliare!!</p><p>Claudio, è bellissimo vedere che sei ovunque!!!</p><p>Marika</p><p align="center"></p> doremifasol Wed, 01 Dec 2010 10:06:40 +0100 Vuelve el gurú del amor http://www.doremifasol.org//notizia.php?id=15135 <p align="justify">El músico Claudio Baglioni, referente de la canción de amor italiana, vuelve a España para ofrecer dos recitales &quot;en soledad&quot;.- El artista ofrece una entrevista y elige, para los lectores de El País, tres de sus canciones de amor favoritas y las cinco de otros autores que han marcado su vida </p><p align="justify">Puesto que la tecnología lo permite, les aconsejo que para comenzar a leer este artículo le pongan esta banda sonora. Así, si todavía no conocen al personaje del que hablamos, se harán una primera idea de quién se trata; y si ya son expertos, tendrán de fondo la que él mismo califica como &quot;la historia&quot; de su vida.</p><p align="justify">Claudio Baglioni nació en Roma en 1951 y se consagró como un grande de la canción de amor en 1972 con su álbum Questo piccolo grande amore (Pequeño gran amor). Sus letras llenas de pasión y sus delicadas melodías envueltas en unas producciones repletas de cuerdas, vientos y atmósferas románticas, le coronan como el rey de almas enamoradizas y público dedicado a celebrar el amor y el desamor.</p><p align="justify">&quot;Yo llegué a esto casi por casualidad. Tenía 15 años y mi mejor amigo del que era inseparable decidió presentarse a un festival de canción que se celebraba en la periferia de Roma. Así que decidí que podría ser divertido presentarme yo también. Canté Ogni volta de Paul Anka. El resultado fue que el jurado terminó diciendo que yo cantaba bien y sobre todo uno de los jurados más importante de mi vida: mi padre que después de aquello me compró un piano. Desde entonces estudié ocho años de piano clásico que han sido definitivos para mi carrera posterior. Ya sabes, también en los 60 fui de los que tuvo una banda que hacía versiones de los Rolling Stones y los Beatles. Pero paso a paso las canciones propias fueron ganando terreno y todavía sigo aquí&quot;, asegura el cantante en conversación telefónica desde Roma.</p><p align="justify">Baglioni iba a actuar en España hace unos meses pero las cenizas del volcán islandés de nombre impronunciable que paralizaron los cielos de media Europa le obligaron a posponer sus citas españolas hasta este mes de diciembre. &quot;Estoy envuelto en una locura que es esta gira mundial por los cinco continentes y he decidido que Madrid, Barcelona, Nueva York, el Cairo y Viena sean en formato reducido yo solo con la guitarra y el piano&quot;, explica Baglioni.</p><p align="justify">Todo acabará en Roma en un concierto el primer día del año 2011. Prevén que acuda medio millón de personas. &quot;Esto me servirá para hacer un retiro de un par de años para componer nuevas canciones y editar un disco con temas inéditos&quot;, asegura el artista.</p><p align="justify">Los de Madrid y Barcelona (10 y 11 de diciembre respectivamente) serán unos conciertos en los que el músico resuma sus cuatro décadas de carrera &quot;y quería hacerlo casi desnudo, solo con el piano, la guitarra y la voz. Además, esto me permite convertir el recital en una historia que contar, puedo variar las canciones dependiendo de mi estado de ánimo y aún así enseñarle al público lo que soy y lo que he sido. Puedo cambiar la esencia de las armonías lo que me ofrece la posibilidad de ser libre y tener una relación absolutamente emocional con el espectáculo&quot;.</p><p align="justify">Probablemente a estas alturas ya haya terminado Strada Facendo, la canción que servía de banda sonora a estas líneas. Pero ¿qué otras canciones de Baglioni son las favoritas del gurú del amor? Aparte de Por el camino el músico elige</p><p align="justify">Mil días de ti y Pequeño gran amor</p><p align="justify">&quot;La canción de amor resulta, para mí, uno de los géneros más difíciles de componer. Es como un vaso de cristal, así de frágil y que, creo, va creciendo con cada uno de nosotros. Después de cuarenta años de carrera las canciones de amor pueden también ser canciones de aventuras en las que cabe toda la experiencia de vivir. Pero encontrar esa canción ingenua, llena de candor hoy en día, es casi un milagro&quot;, dice Baglioni, que como casi todos los músicos de larga trayectoria tiene una visión un tanto gris del momento que atraviesa la música. &quot;Vivimos un momento de otoño en general en lo que a la música se refiere. La potencia que tenían antes las casas discográficas ya no está y están explorando modos curiosos de dar salida a sus productos. Es cierto que esta moda de los duetos para sacar gran parte de su repertorio antiguo es una estrategia que no me parece muy creativa, la verdad. Yo también tuve mi momento, pero fue un disco que supuso un esfuerzo enorme. Casi lo podríamos calificar como una ópera de concepto. Colaboraron más de 70 artistas veteranos y jóvenes de Italia en un disco doble con más de 50 temas&quot;.</p><p align="justify">Y para terminar unos versos que para Baglioni definen perfectamente su espíritu creador:</p><p align="justify">&quot;Yo sé muy bien que una canción no nos podrá cambiar la vida,</p><p align="justify">pero no sé muy bien por qué seguimos esta búsqueda infinita,</p><p align="justify">qué es lo que me mueve dentro a cantar canciones,</p><p align="justify">a buscar amores una y otra vez</p><p align="justify">para que sea mejor mañana, porque mañana tú...&quot;</p><p align="justify">Las cinco canciones de amor favoritas de Claudio Baglioni</p><p align="justify">Yesterday (Paul McCartney)</p><p align="justify">Se telefonando (Mina)</p><p align="justify">Volver (Carlos Gardel)</p><p align="justify">The long and winding road (Lennon y McCartney)</p><p align="justify">Satisfaction (Rolling Stones)</p> doremifasol Tue, 30 Nov 2010 19:05:55 +0100 DVD per Parole di Lulù http://www.doremifasol.org//notizia.php?id=15134 <p align="justify">FABI CANTA CON MINALe voci di Niccolò Fabi e di Mina per la prima volta insieme sulle note di “Parole Parole”</p><p align="justify">Il brano da domani in radio, anticipa il dvd del concerto &quot;Parole di Lulù&quot; in uscita il 15 dicembre per i bambini dell´Angola.</p><p align="justify">Le voci di Niccolò Fabi e di Mina per la prima volta insieme sulle note di “Parole Parole”. </p><p align="justify">Sarà in radio da domani un intenso ed inedito duetto tra il cantautore e la grande interprete della musica italiana che insieme hanno dato vita ad una versione completamente rivisitata di una tra le canzoni che hanno fatto la storia della nostra musica (incisa originariamente da Mina ed Alberto Lupo nel 1971). </p><p align="justify">Un brano speciale per Niccolò Fabi, simbolo della sua storia personale recente, a cui Mina ha voluto dare il suo unico e prezioso contributo, dando vita così ad un incontro in musica di forte impatto emotivo. </p><p align="justify">Il brano fa parte del progetto “Parole di Lulù”, in uscita il 15 dicembre, che contiene in un dvd il video-racconto del concerto dello scorso 30 agosto a Casale sul Treja, nella campagna romana. </p><p align="justify">Un appuntamento a cui hanno partecipato, insieme a Niccolò Fabi, alcuni tra i più grandi artisti italiani per ricordare in musica sua figlia Olivia, “Lulù” per i genitori e chi la conosceva, scomparsa a luglio dello stesso anno. </p><p align="justify">Non un concerto tradizionale, ma un evento unico nato spontaneamente sull’onda della partecipazione emotiva di tantissimi amici musicisti che, senza scalette e senza prove, hanno dato vita ad una giornata che sin dalle prime ore del pomeriggio ha chiamato a raccolta migliaia di persone. </p><p align="justify">Con i proventi del progetto “Parole di Lulù” prosegue la raccolta fondi avviata in occasione del concerto di Casale sul Treja per la ricostruzione ad opera dell’Ong Medici con L’Africa Cuamm dell´ospedale pediatrico di Chiulo, in Angola, unica struttura della provincia del Kunene ad aver fornito assistenza sanitaria durante la guerra in Angola. www.paroledilulu.it</p><p align="justify">La nostra Home Page dell'evento</p> doremifasol Tue, 30 Nov 2010 13:16:56 +0100 Nuova data One World Tour http://www.doremifasol.org//notizia.php?id=15133 <p align="justify">Dopo il successo in Sud America, Cina, Giappone e Australia, prosegue il &quot;One World Tour 2010&quot;. Nuova data a Il Cairo il 13/12! Il tour si conclude a New York il 17/12.</p><p align="justify">13.12.2010 IL CAIRO </p><p align="justify">OPERA HOUSE</p><p align="justify">www.cairoopera.org</p><p align="justify">FONTE</p> doremifasol Tue, 30 Nov 2010 00:47:28 +0100 Calendario 2011 Claudio Baglioni http://www.doremifasol.org//notizia.php?id=15132 <p align="center"></p> doremifasol Mon, 29 Nov 2010 19:24:30 +0100 Un lettore Mp4 per Baglioni http://www.doremifasol.org//notizia.php?id=15131 <p align="justify">Un fantastico lettore MP4 AKAI da 8BG contiene già caricati i seguenti album:</p><p align="justify">Questo Piccolo Grande Amore, Gira che ti Rigira Amore Bello, E Tu, Sabato Pomeriggio, Solo, E Tu Come Stai?, Strada Facendo, La Vita è Adesso, Oltre</p><p align="justify">In ARRIVO il 30\11\2010 nel nostro Shop online</p> doremifasol Mon, 29 Nov 2010 17:09:48 +0100 Aneddoto Baglioni - Guccini http://www.doremifasol.org//notizia.php?id=15130 <p align="justify">Nel libro: &quot;Un altro giorno è andato - Francesco Guccini si racconta a Massimo Cotto&quot;, vi è un divertente aneddoto raccontato dallo stesso Guccini, riguardante Claudio Baglioni.</p><p align="justify">Ve lo riportiamo qui:</p><p align="justify">Nel 1971 partecipai anche a una trasmissione televisiva. Si chiamava Speciale Tre Milioni, perché all'epoca si riteneva che tanti fossero i giovani dai venti ai trent'anni. Fui invitato a tre puntate: a Marostica, a Sirolo in provincia di Ancona e a Sant'Agata di Puglia, località scelta in quanto sponsorizzata da Tony Santagata, all'epoca molto in voga. Tra i molti cantanti, strinsi amicizia in particolare con Claudio Baglioni, molto simpatico e gran barzellettiere e burlaiolo. Ricordo un episodio, proprio a Sant'Agata. Ero molto stanco, per cui andai a letto prestissimo rispetto ai nostri orari consueti. Ci avevano alloggiato in una scuola, perché a Sant'Agata non c'erano alberghi. Prima di ritirarmi, captai però alcuni frammenti di discorso di Claudio, dove si accennava a un possibile scherzo da farmi. Con noi c'erano anche i Pleasure Machines, un gruppo che reinterpretava Asia con trombe e tamburi in versione rhythm &amp; blues guarda caso formato da Tempera/Bandini/Tavolazzi; gli Osanna, complesso siciliano di pop progressivo che si esibiva con le facce dipinte; Adriano Pappalardo e molti altri. Andai a letto, lessi qualche pagina di un libro (ancora oggi, in ogni luogo dove vado, porto sempre con me almeno un libro) e poi spensi la luce, facendo comunque attenzione a ogni rumore. Li sentii entrare. Il vino bevuto impediva loro la necessaria attenzione a non fare rumore. Quando furono entrati tutti, accesi la luce e dissi:&quot;Forse vi starete chiedendo per quale motivo vi abbia convocato qui, a quest'ora della notte&quot;. Rimasero di merda.</p><p>Grazie a Mariangela Paola per la segnalazione</p> doremifasol Sun, 28 Nov 2010 11:51:17 +0100