Home / Stampa / Baglioni si ferma a piazza Venezia

Baglioni si ferma a piazza Venezia

Mega concerto di Claudio Baglioni ai Fori Imperiali

di MARCO MOLENDINI

Claudio Baglioni si ferma a piazza Venezia e scende armato di un ampio catalogo del suo canzoniere. Tocca a lui, quest’anno, dare la benedizione in musica del nuovo anno che arriva. Reduce da un tour che ha toccato i cinque continenti (“ho fatto il giro del mondo in 79 giorni” fa notare, citando scherzosamente il romanzo di Jules Verne) racconta questo appuntamento come una sorta di punto e a capo tra la voglia di fermarsi (“sono dodici anni che tra una cosa e l’altra non ha pause”), la voglia di fare finalmente un album di pezzi inediti (“anche se ho scritto molte canzoni disseminate nelle varie uscite discografiche, sono sette anni che non faccio un disco tutto nuovo”), ma non solo (“mi ballano in testa tante idee spettacolari”) e una scadenza anagrafica come lo scoccare dei sessant’anni (il 16 maggio: “Ma lo passerò da privato cittadino, non amo trasformare gli anniversari personali in appuntamenti professionali”). E, a tutto ciò, si aggiunge l’auspicio forte che il nuovo decennio “vada meglio del precedente, che sia più ricco di progetti e con meno paure di guardare al futuro”. In effetti toccò proprio a lui, dieci anni fa, salutare il nuovo millennio da piazza San Pietro (“con papa Wojtyla che dalla finestra fece quasi una presentazione della serata”). E fu proprio lui a riabilitare musicalmente nel ‘96 il Colosseo con un concerto organizzato dalla Fao..
Stavolta Claudio, a differenza di allora, però non darà le spalle all’Anfiteatro Flavio, sulla cui salute ci sono preoccupazioni: “Su indicazione della Soprintendenza abbiamo scelto di rigirare la collocazione del palco, montandolo dalla parte dell’Altare della Patria, riuscendo così a non interrompere il connubio tra il concerto e il Colosseo.Evitando, così, di esporre direttamente la zona alle vibrazioni o ai problemi legati al concerto” ha spiegato ieri mattina il sindaco Alemanno, illustrando l’appuntamento in Campidoglio assieme a Baglioni. E ha anche sottolineato che il concerto, gratuito per tutti, sarà a costo zero per le casse del Comune: “Non spenderemo un euro perché la serata viene finanziata dalla Camera di Commercio di Roma e da Acea”.
Quanto al concerto, intitolato Per Roma, per il mondo, Baglioni, che in questi giorni completerà il suo tour mondiale facendo tappa a Vienna, Madrid, Barcellona, Il Cairo e New York, racconta che sta ancora scegliendo le canzoni da cantare: “Sarà, comunque, una serata di quelle lunghe, con tre ore di musica. Un concerto antologico, con un ampio corredo di immagini. Un po’ sulla linea di quanto ho fatto in questo periodo cantando in giro per il mondo. E non sono escluse sorprese, come è accaduto quando una sera al piano ho cantato Fratelli d’Italia, l’inno bistrattato la cui musica è stata scritta da Michele Novaro e che io invece trovo bello”. Ma non è escluso, neppure, che Baglioni possa cantare anche qualche pezzo nuovo. “Ho svariate cose che stanno bollendo in pentola” rivela. E fra i brani più recenti ce ne è anche uno legato proprio al tema del viaggio, legato a questo suo tour mondiale: “A suggerirmelo è stato il contatto con gli italiani che vivono all’estero. In Australia ho ritrovato un ragazzo che conoscevo quando vivevo a Centocelle, è emigrato e ha aperto un bar a Perth, è stato bello ritrovarsi dopo aver fatto tanta strada”.
Appuntamento, dunque, il 31 a via dei Fori Imperiali, in una notte ricca di appuntamenti musicali: al Gran Teatro c’è Renzo Arbore con la sua Orchestra italiana e all’Auditorium c’è Antonello Venditti (fu lui il protagonista del concertone di fine anno l’anno scorso) che debutta proprio nel giorno di Natale e andrà avanti fino al 31 cantando a giorni alterni.

The Godfather

The Godfather [Il Padrino] – Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*