Resoconto Bruxelles di Sabrina



Notizia inserita da: doremifasol in data 27/04/10 alle ore 20:05 Condividi   vista 3258 volte


Bruxelles sembra essere una città seria, per poi scoprire che la sua mascotte è un bambino che fa pipì.
Una città caratterizzata da un passato, ricco e filosofico, ma pronta – nello stesso tempo - ad andare in contro ad un futuro dove l’incontro con l’altro è fondamentale.
A Bruxelles, senti nell’aria la birra. Non è solo una bevanda o un modo per passare il tempo. E’ un modo di vivere, fa parte della loro natura. Basta osservare il loro boccale di birra, per capire il periodo che stanno attraversando. Un periodo emotivo, psicologico o semplicemente quello del calendario. La città cosmopolita, trova il suo punto d’incontro li.
Bruxelles è elegante con tutti i suoi fiori, colorati e gioiosi; con i suoi giardini fiabeschi e vicoli dolci con le loro gauffres! Cialde morbide e secche, dove la cioccolata, la panna e le fragole hanno una loro importanza!
Bruxelles per un attimo mi ha riportata a Londra. Davanti a Palazzo Reale, sono tornate nella mia mente le immagini di Buckingham Palace. Sulla sommità del palazzo sventolava una bandiera belga, ad indicare che in quel momento il Re si trovava all’interno dell’edificio. Il giardino di fronte, con il suo abbraccio, sottolinea il grande legame che esiste tra la casata reale ed il popolo belga.
A Bruxelles c’è il Forest National dove dopo due anni, ho rivisto il Claudio Baglioni che ho sempre amato. Un concerto spettacolare, con un cantautore che ama meravigliarsi davanti al calore di quelle persone che erano li per lui. Un affetto passionale e travolgente, scandito da un grazie che parte dal cuore.
Claudio ci parla dell’alterità… per ricordarci sempre che la vita è l’arte dell’incontro e che l’accoglienza ci rende uomini completi. A Bruxelles salto sulla vita perché ci sono persone che hanno avuto il coraggio di emigrare per andare incontro ad un futuro migliore e poi… chi ce la ridà questa vita?! Nessuno! Hai ragione Claudio, nessuno!
A Bruxelles rivedo con grande piacere Elio Rivagli… quanto ci sei mancato! Ritrovo Mario Guarini al posto di John Giblin (John torna presto!). Ritrovo Sabato pomeriggio con una veste nuova… bellissima! E’ sempre un grande Paolone con i suoi arrangiamenti!
E poi? Tutto finisce lasciando dentro di me la solita strana malinconia. Tornare a Roma, trovare anche li quella sensazione e sapere che un sogno forse è finito domenica sera.  Un sogno che si chiama come la mia città, con un gladiatore che si chiama come il mio amico di sempre: Claudio, ma con un cognome diverso, che ora deve trovare la forza di lottare sempre di più perché il sogno è sempre e noi ci dobbiamo credere, fino alla fine, fino a che si può…
Alla prossima tappa!

Sabrina


su RSSFeed
in Twitter
iscriviti
Calendar
<< Novembre 2017 >>
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      


Ricevi le news via mail:

Delivered by FeedBurner



Cerca nelle notizie













Le ultime news
29/12/10 - 17:39 Comunicazione cambio FEED
02/12/10 - 09:52 Baglioni, Fiorini: roba de Roma
01/12/10 - 16:38 Acquista il Baglioni MP4
01/12/10 - 10:06 Via Baglioni a Perugia
30/11/10 - 19:05 Vuelve el gurú del amor
30/11/10 - 13:16 DVD per Parole di Lulù


I più cliccati
23/01/08 - 16:52 Lettera a CLAB
12/09/07 - 01:28 Dvd Tutti Qui
20/06/07 - 21:07 Materiale Clab 2007
06/11/07 - 09:13 Claudio Live a Milano
22/11/07 - 13:04 Scarica il Calendario
17/12/08 - 09:02 Vota Claudio Campione2009


Ricevi le news via email
 
Commenti degli utenti
giorgio
c'ero anche io a bruxelles! sabrina, hai scritto un resoconto perfetto, è stata una serata emozionante. Claudio è unico e tutta la sua band è stata con me molto affettuosa a fine concerto. Non rimpiango assolutamento Jhon Giblin, come scrivi tu. Mario Guarini ha un'energia e una simpatia che forse John almeno con noi fan non ha mai avuto. alla prossima tappa!
doremifasol.org