In Dodicimila per Claudio Baglioni



Notizia inserita da: doremifasol in data 07/09/10 alle ore 10:12 Condividi   vista 3802 volte


In 12mila in piazza Chanoux per Claudio Baglioni, viziata ma popolare star della musica italiana

La nostra Home Page dell'evento

Sono state stimate in circa 12mila le persone che, nella serata di lunedý 6 settembre, hanno assistito al concerto gratuito di Claudio Baglioni, organizzato dalla Presidenza della Giunta regionale, con la collaborazione del Consiglio Valle, per la "Festa della Valle d'Aosta" in piazza Chanoux, ad Aosta.

Il cantautore romano Ŕ arrivato nel capoluogo regionale nel pomeriggio, poco prima del sound check, dopo essere atterrato all'aeroporto di "Torino Caselle" alle ore 14.30: le prove sono durate circa un'ora, concludendosi intorno alle ore 19.30.

Ad ammirare Baglioni, che si Ŕ presentato con un nuovo taglio di capelli e, che secondo i pi¨ affezionati ammiratori era źin ottima forma╗ c'erano circa cinquecento fans che sin dal mattino si sono piazzati davanti alle transenne, alcuni dei quali provenienti proprio dalla capitale.

Dopo le prove la piazza principale di Aosta si Ŕ andata via via riempendo: gli organizzatori, ipotizzando che la grande popolaritÓ del cantautore avrebbe fatto arrivare ad Aosta molti fans da tutt'Italia, come Ŕ infatti successo, hanno predisposto con cura il piano di sicurezza, che ha sopportato una presenza di pubblico superiore agli anni passati.

Il pubblico presente in piazza Chanoux ad Aosta per il concerto di Claudio BaglioniIntanto, Baglioni, avrebbe preferito evitare di cenare alla "Trattoria degli artisti" di Aosta, come invece avrebbe fatto il suo staff, ma avrebbe preteso di essere riaccompagnato a Torino per consumare la cena in un ristorante di fiducia, a bordo di una "Jaguar" noleggiata dall'organizzazione, non gradendo la pur lussuosa "Audi A6" di rappresentanza della Regione, con la quale era stato portato in Valle d'Aosta.

Pochi minuti dopo le 21.30 il concerto Ŕ iniziato davanti alla piazza piena di gente: dopo l'introduzione, Baglioni ha cantato "Avrai", "Tu come stai?" e "Noi no", per proseguire con i successi vecchi e nuovi riprendendo gli arrangiamenti moderni che hanno caratterizzato il tour internazionale "One world - Un solo mondo 2010" che ha portato negli Stati Uniti, in Canada e nelle maggiori capitali europee: un megaschermo sul fondo del palco permetteva anche al pubblico pi¨ lontano di vedere il concerto, ripreso da diverse telecamere installate dalla produzione intorno al grande palco.

L'entourage del cantautore romano non ha accettato nessun incontro con i giornalisti ed ha tollerato le diverse telecamere e macchine fotografiche dei professionisti durante i primi due brani del concerto, che hanno trovato posto principalmente nel "privÚ" organizzato nel grande balcone dell'H˘tel de Ville: all'inizio della terza canzone, dal fondo del palco sono stati accesi due proiettori che "sparavano" luce viola, che "brucia" le riprese, verso i cameraman ed i fotografi, rendendo cosý inservibili le immagini realizzate successivamente a quelle "autorizzate". La fastidiosa luce, che non c'entrava nulla con l'illuminazione del concerto, Ŕ stata spenta solo dopo che sono state tolte le telecamere e macchine fotografiche dei professionisti, mentre, ovviamente, tra il pubblico, per tutto il concerto si sono susseguiti i flash delle fotocamere dei fans, indisturbati.

Claudio Baglioni al pianoforte durante l'inizio del concerto in piazza Chanoux ad Aosta I concerti di Claudio Baglioni si caratterizzano per una grande partecipazione del pubblico che canta, insieme al proprio beniamino, le canzoni di oltre trent'anni carriera: anche Aosta non si Ŕ negata a questa tradizione tant'Ŕ che i volumi si sono mantenuti non troppo alti.

Ovviamente il pezzo pi¨ atteso, "Questo piccolo grande amore" Ŕ stato presentato nella parte finale del concerto, con l'intera piazza che cantava con Baglioni che, sulle note del finale, ha lasciato velocemente Aosta per ripartire alla volta di Torino, dove lo aspettava il volo di ritorno a Roma, dove sta concludendo l'organizzazione del festival "O'Scia", in programma nell'isola di Lampedusa ai primi di ottobre.

Il concerto di Claudio Baglioni, insieme a quello di Elisa, in programma alle 21.30 di martedý 7 settembre, giornata finale della "Festa della Valle d'Aosta", sono costati alla Presidenza della Giunta e del Consiglio Valle, 310mila euro: soddisfazione per le presenze Ŕ stata espressa da diversi commercianti.

I bar di piazza Chanoux e nelle immediate vicinanze hanno lavorato quasi sempre al completo fin dal pomeriggio e, durante la serata erano praticamente inaccessibili. Pi¨ in generale, in tutto il centro storico, l'indotto creato dall'evento ha fatto lavorare diversi locali, che hanno deciso di rimanere aperti anche dopo la conclusione del concerto.


su RSSFeed
in Twitter
iscriviti
Calendar
<< Novembre 2017 >>
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      


Ricevi le news via mail:

Delivered by FeedBurner



Cerca nelle notizie













Le ultime news
29/12/10 - 17:39 Comunicazione cambio FEED
02/12/10 - 09:52 Baglioni, Fiorini: roba de Roma
01/12/10 - 16:38 Acquista il Baglioni MP4
01/12/10 - 10:06 Via Baglioni a Perugia
30/11/10 - 19:05 Vuelve el gur˙ del amor
30/11/10 - 13:16 DVD per Parole di Lul¨


I più cliccati
23/01/08 - 16:52 Lettera a CLAB
12/09/07 - 01:28 Dvd Tutti Qui
20/06/07 - 21:07 Materiale Clab 2007
06/11/07 - 09:13 Claudio Live a Milano
22/11/07 - 13:04 Scarica il Calendario
17/12/08 - 09:02 Vota Claudio Campione2009


Ricevi le news via email
 
Commenti degli utenti
doremifasol.org