Baglioni, nostalgia per il Venezuela



Notizia inserita da: doremifasol in data 15/10/10 alle ore 22:55 Condividi   vista 3366 volte


Caracas.- Un cielo nublado era el techo del Anfiteatro del Sambil que desde las 6:00 de la tarde se llenaba de personas dispuestas a ver, por fin, a uno de los cantautores más influyentes de Italia. Poco a poco el frío se convirtió en calor cuando a las 8:00 de la noche las luces bajas dieron paso al artista de la casa Reinaldo Álvarez.

Una muy buena tonada de cinco canciones entre las que incluyó su versión de "Noelia" y "Mi segundo intento". Incluso entonó un tema en italiano en honor al cantautor que predecería su actuación.

Con un fondo musical acústico del tema "Un solo mondo", el escenario se coloreó de azul para dar la llegada al artista italiano más esperado por la comunidad ítalo-venezolana.

Con un frac negro y su característica camisa de manga larga blanca en combinación con pantalón oscuro, Baglioni se sentó frente al piano, y con un solo del tema "Avrai" inició la romántica velada que arrancó a las 9:00 en punto.

Ya de pie y con guitarra en mano entonó "E tú come stai", para luego -ya sin la chaqueta- empezar el río de éxitos que lo llevaron a la fama: "Noi no", "Io dal mare", "Poster" y "Io me ne andrei".

De nuevo en el piano vendría a cantar "Con tutto il amore que posso", hermoso tema que en su último disco QPGA lo versiona a dúo con coterránea Laura Pausini. Esta vez un saxofón soprano hacía las veces de la artista italiana.

"Amore bello" y "Quante volte" siguieron en el repertorio, y en un solo de guitarra y a coro con el público entonó su éxito de 1974: "A Modo Mio".

Esta vez con un frac blanco, Baglioni se paseó por temas románticos y de rock como "Sono qui", "Un po´ di piú", "Fotografie", "Un nuovo giorno o un giorno nuevo", "Sabato pomeriggio" y "Porta portese".

Ya acercándose el final de la velada, llegó el tema que lo dio a conocer en América Latina, "Mille giorni di te e di me", que fue coreada como si fuese un himno nacional. "Strada facendo" no podía faltar en su repertorio y luego complació la petición del público con "Questo piccolo grande amore".

El anfiteatro del Sambil de pie deliró con el movido tema "Via", que dio paso a la última interpretación la noche en Caracas, "La vita è adesso", tema que puso a brincar a todos los asistentes.

Una despedida muy calurosa, un público compenetrado coreaba el nombre del cantante pidiendo otra interpretación. Pero el primer concierto de Claudio Baglioni en Venezuela ya había finalizado.

Fueron dos horas donde el cantante se paseó por temas nostálgicos y de su nuevo repertorio, aunque faltaron sus más recientes composiciones "Mai più come te", "Tutto In Un Abbraccio", "Tienimi con te", "Buon viaggio di la vita", "Niente più" y la propia "Un solo mondo". Sus seguidores anhelan que esto de pie a que más pronto que tarde, Baglioni vuelva a reencontrarse con el público venezolano-italiano.


Caracas .- Un cielo nuvoloso è stato il tetto del Sambil Anfiteatro che dalle 6:00 del pomeriggio era pieno di gente disposta a vedere, finalmente, uno dei cantautori più influenti d'Italia. A poco a poco il caldo è diventato freddo quando alle ore 20.00, le luci hanno ceduto il posto all'artista di casa: Reinaldo Alvarez.

Cinque brani tra cui, la sua versione di "Noel" e "Il mio secondo tentativo". Anche un tema cantato in onore del cantante italiano che ha preceduto la loro esecuzione.

Con un sottofondo musicale: "Un Mondo", il palco è stato di colore blu per rendere alla comunità più atteso l'arrivo dell'artista italiano italo-venezuelano.

Con un cappotto nero e la sua caratteristica camicia bianca a maniche lunghe in combinazione con pantaloni scuri, Baglioni seduto al pianoforte, e con "Avrai", ha iniziato una serata romantica, che è iniziata alle ore 21.00.

E in piedi con la chitarra in mano cantando "E STAI si mangia", quindi, e senza la giacca-start il fiume di successo che ha portato alla fama: "Noi no", "Io Dal Mare", "Poster" e "Io me ne andrei.

Tornando al pianoforte, ha cantato:"Con tutto l'amore che posso", bellissima versione del suo ultimo album QPGA, in duetto con la sua connazionale: Laura Pausini. Questa volta un sassofono soprano è servito all'artista italiano.

"Amore bello" e "Quante Volte" è rimasto in repertorio, e un assolo di chitarra e coro con il pubblico ha cantato il loro successo del 1974: "A Modo Mio".

Questa volta con un cappotto bianco, rock Baglioni ritmo e canzoni romantiche come "SONO qui", "Un Po 'Di Più", "Fotografie", "Un Nuovo Giorno o un giorno nuovo," Sabato Pomeriggio "e" Porta Portese ".

E si avvicina la fine della serata, annuncia in America Latina, "Mille Giorni di te e di me" ed è stata cantata come un inno nazionale. "Strada facendo" non poteva mancare nel suo repertorio, e "Questo piccolo grande amore".

L'anfiteatro Sambil in piedi, con la canzone "Via", che ha portato alla performance finale della notte di Caracas, per concludere con "La vita è adesso".

Un addio molto caldo, in sintonia con un pubblico cantava il nome del cantante per chiedere un'altra interpretazione. Ma il primo concerto di Claudio Baglioni in Venezuela era finito.

Due ore dove il cantante è andato attorno a temi nostalgici e il suo nuovo repertorio, senza perdere le sue ultime composizioni "Mai Più come te", "Tutto In Un Abbraccio", "Tienimi con te", "Buon Viaggio di la vita" "Niente Più" e il suo "Un Mondo". I suoi seguaci sono ansiosi di rivederlo presto, di nuovo riunito con il pubblico venezuelano - italiano.

Traduzione di google

FONTE


su RSSFeed
in Twitter
iscriviti
Calendar
<< Settembre 2017 >>
L M M G V S D
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
             


Ricevi le news via mail:

Delivered by FeedBurner



Cerca nelle notizie













Le ultime news
29/12/10 - 17:39 Comunicazione cambio FEED
02/12/10 - 09:52 Baglioni, Fiorini: roba de Roma
01/12/10 - 16:38 Acquista il Baglioni MP4
01/12/10 - 10:06 Via Baglioni a Perugia
30/11/10 - 19:05 Vuelve el gurú del amor
30/11/10 - 13:16 DVD per Parole di Lulù


I più cliccati
23/01/08 - 16:52 Lettera a CLAB
12/09/07 - 01:28 Dvd Tutti Qui
20/06/07 - 21:07 Materiale Clab 2007
06/11/07 - 09:13 Claudio Live a Milano
22/11/07 - 13:04 Scarica il Calendario
17/12/08 - 09:02 Vota Claudio Campione2009


Ricevi le news via email
 
Commenti degli utenti
doremifasol.org