Telegramma per Iole



Notizia inserita da: doremifasol in data 24/12/07 alle ore 11:21 Condividi   vista 8285 volte


Abbiamo inviato un telegramma alla famiglia Tassitani a nome di tutti voi..

Ecco il testo...:

ma dimmi dove è che stiamo andando
e questa vita dove mai ci sta portando
non era questo il mondo che volevamo
e non è il cielo che sognavamo
non è quel tempo è adesso
in cui dobbiamo stare
e lo stesso andare
e andiamo avanti e patapàn

Vicini al vostro dolore

saltasullavita.com e doremifasol.org

La cronaca della scomparsa di Iole Tassitani

Abbiamo contattato Claudio comunicando la notizia e lui ha inviato un verso che finirà sulla lapide di Iole:

http://www.doremifasol.org/notizia.php?id=5708


Solidarietà alla famiglia dai fan di Baglioni: una di noi
CASTELFRANCO. I fan di Baglioni ricordano Iole «clabber». Il tam tam è partito già durante i giorni del rapimento, venendo poi amplificato dalla risonanza nazionale della tragica fine di Iole Tassitani.
I siti e i blog dei cosiddetti «clabber», i fan più sfegatati di Claudio Baglioni, ricordano Iole come «una di noi».
A far partire il passaparola è stato un messaggio di Elisa, di Bassano del Grappa, che sul sito www.ancorassieme.net ha ricordato che «Iole era Clabber, innamorata di Claudio Baglioni e delle sue canzoni», raccontando la sua amicizia con Iole e la sorella e pubblicando una foto che ritrae la donna e il cantante abbracciati. «Iole si commuoveva ogni qualvolta ascolti “Mille Giorni di Te e di Me” - scrive Elisa - Iole considerava quel giorno come uno dei più belli della sua vita: il giorno in cui ha conosciuto e abbracciato il “suo” Claudio. Iole era una bella persona.
Entusiasta e fiduciosa. Iole verrà per sempre con me ai concerti, faremo le file insieme, ci scalderemo le mani col fiato nelle sere gelide. Come quella volta che ci siamo prese tutte e tre l’influenza, perché avevamo aspettato Claudio al freddo, o quella volta che uscendo dal palazzetto abbiamo trovato la neve e fatto la strada del ritorno a due all’ora. La porterò in giro per l’Italia, la porteremo al raduno».
La voce si è presto diffusa: doremifasol.org    , il circuito internazionale dei siti dedicati a Baglioni, ha mandato alla famiglia un telegramma con il testo della canzone Patapan, e lo stesso cantante ha dedicato a Iole un verso per la lapide tombale. Nelle comunità virtuali, intanto, si moltiplicano i messaggi di cordoglio: c’è chi pubblica la foto di un fiore, chi si limita a scrivere «Ciao Iole», chi ricorda di averla vista a qualche concerto o raduno di fan, chi si limita a esprimere ai genitori la propria vicinanza, mentre il messaggio di Elisa ha già raccolto 64 commenti.

(Lorenzo Zamponi) estratto dalla pagina 32 de LA TRIBUNA DI TREVISO EXTRA



su RSSFeed
in Twitter
iscriviti
Calendar
<< Dicembre 2018 >>
L M M G V S D
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            


Ricevi le news via mail:

Delivered by FeedBurner



Cerca nelle notizie













Le ultime news
29/12/10 - 17:39 Comunicazione cambio FEED
02/12/10 - 09:52 Baglioni, Fiorini: roba de Roma
01/12/10 - 16:38 Acquista il Baglioni MP4
01/12/10 - 10:06 Via Baglioni a Perugia
30/11/10 - 19:05 Vuelve el gurú del amor
30/11/10 - 13:16 DVD per Parole di Lulù


I più cliccati
23/01/08 - 16:52 Lettera a CLAB
20/06/07 - 21:07 Materiale Clab 2007
12/09/07 - 01:28 Dvd Tutti Qui
06/11/07 - 09:13 Claudio Live a Milano
22/11/07 - 13:04 Scarica il Calendario
17/12/08 - 09:02 Vota Claudio Campione2009


Ricevi le news via email
 
Commenti degli utenti
mila 20483
ecco dove avevo visto quel sorrriso contagioso ero sicura di averlo visto ma non mi ricrdavo dove. buon viaggio iole, nel nostro cuore con noi clabber per sempre
Massimo, clabber 11175, Napoli.
La Tua storia non finisce con una notizia nera da telegiornale. Ora so che eri come me. Ora so che eri come noi, come tutti coloro che hanno in Claudio una luce nel buio, colonna sonora di ogni istante della quotidianità. Forse il tempo ci aiuterà a comprendere. E quando avremo bisogno di cercarti, ci basterà alzare gli occhi al cielo per trovare, nel Tuo sorriso, la stella cometa del nostro viaggio della vita.
Mariano
Le parole non bastano! Non piu'. Il tempo è un lampo che fulmina le vite, sul selciato dei nostri passi lontani, se ci voltiamo a contarli e a vederli, troviamo pianti e rimpianti, gioie e glorie. Ora che si va comunque avanti, perchè è così che poi si fa, troviamo ancora cammino che ci porterà verso l'ignoto. L'uomo è bravo a distruggere i valori! L'uomo è una mina vagante in un campo immenso di fittizia libertà. Penso a Iole, come penso alle altre centinaia e centinaia di anime perdute quà e là dall'umanità. E' triste esser coscienti della fottuta tragedia che stiamo vivendo....già!..vivendo?!Stiamo piu' vegetando casomai!Ci trasciniamo una zavorra allucinante sulle spalle, per andare verso un futuro che mette terrore. Le parole, dicevo, non bastano,ma io ne sto scrivendo a fiumi...non so dove andranno a sfociare,in che mare? Spero che ci sia un luogo in cui un giorno,un gran bel giorno, tutti noi ci si possa giocare alla pace. Una carezza tra lo sguardo e l'anima,ovunque tu sia adesso cara Iole. Mariano.
Marco Gandi Clabber
Non conoscevo Iole ma la vicenda mi ha colpito molto. Altre parole sarebbero inutili. Un abbraccio a Tutti i Familiari. Marco
Daniela
La luce negli occhi di Iole è la stessa che abbiamo avuto tutti noi in occasioni così, ma ora la sua assume un significato più profondo, la musica di claudio accompagnerà per sempre anche la sua vita dal paradiso da dove sicuramente si vede quel mare di amore che la circonderà per sempre.
francesca clabber 31007
Un ultima cosa volevo aggiungere al mio commento e credetemi: è la prima volta che guardando una foto di Claudio assieme a qualcuno dei suoi fan ,la sua immagine mi appare in secondo piano, mi risulta più sbiadita e chi mi legge sa quanto io sia direi quasi morbosamente legata a Clà; l'immagine di Iole ,riluce sopra ogni altra cosa,e questa la dice lunga sul posto in cui adesso Iole si trova!
francesca clabber 31007
E' questa la Iole che ho visto per la prima volta,riconosco il sorriso,la gioia negli occhi,ed è la Iole che ricorderò sempre ,nella vita e nelle mie preghiere; Tutti noi cara Iole avremo di te l'immagine stampata per sempre nel nostro cuore ,con colori indelebili,i colori dell'amicizia,dell'amore,dell'affetto,della solidarietà; la tua famiglia oggi piange la tua scomparsa ed è giusto che sia così,è giusto chiudersi per un pò nel proprio dolore,ma trovo altrettanto giusto e confortante che tua sorella abbia trovato la forza e abbia avvertito il bisogno di scrivere a noi tutti e non per ringraziare soltanto ,non ce ne sarebbe stato neanche bisogno,ma perchè sa anche lei di far parte come te cara Iole di questa altra grande famiglia di noi clabber,e non ,ma pur sempre uniti da una sola grande passione la musica di Clà, il mio ,il nostro,il vostro Clà. Iole come sei felice in quella foto mentre abbracci il tuo Clà, e vorrei tanto che i tuoi familiari guardando questa foto possano trovare un pò di pace e serenità perchè adesso tu sei abbracciata per sempre all'eternità, a DIO, e quel sorriso,quella luce negli occhi nessuno mai te li potrà più togliere ,perchè non si sono mai spenti,ma si sono rivestiti di un nuovo splendore; lo so non è facile per chi ti ha visto nascere,crescere, accettare la tua assenza ,ma tu che adesso puoi ,rivestiti di un soffio di vento,di un raggio di sole, del canto di un uccellino, dello sbocciare di un fiore, tu che adesso puoi stai loro vicino attraverso le cose più belle del creato,fa che ciascuno dei tuoi cari possa vedere sentire la tua presenza ,nella natura che li circonda..........tu sarai per loro quell'alito di vento che scompiglia i capelli,,quel caldo e luminoso raggio di sole che li riscalderà e li illuminerà,, quel fiore dai mille colori che vedranno sbocciare ,quell'usignolo ,passerotto,canarino che in una giornata di primavera sentiranno cinguettare ..... Vorei che le parole fossero baci, abbracci,carezze,vorrei che queste parole fossero Iole ma sono certa che in questo momento è Iole che parla al mio cuore e mi auguro di essere riuscita a tradurle per voi. francesca
Luisa (lu)
Sono luisa sorella minore di Iole volevo ringraziare tutti per l'affetto che mi state dimostrando, io sono clabber dal 2000 ma ascolto cladio sin da quando ero piccolina proprio Iole per non farmi piangere mi metteva alle orecchie le sue canzoni io ho 29 anni iole ne aveva 40, sono cresciuta con la sua musica e quando ho avuto l'eta' per farlo ho cominciato a seguirlo nei concerti e con me portavo Iole,in questi casi ero un po io la sorella maggiore perchè lei non ha assistito a un concerto finchè non ho cominciato io purtroppo non sono riusciata a portarla in quell'isola dove lei tanto voleva andare ma l'anno prossimo ce la porterò perchè e' dentro il mio cuore,ma un regalo a Iole nella mia vita sono riuscita a farlo la foro di lei a claudio quel giorno dovevamo decidere chi delle due poteva andare con chi avrebbe intervistato claudio e io ho lasciato che fosse lei non so perchè ma mi sono sentita' cosi' e ora ho capito perchè, quello che è successo è atroce non so nemmeno descrivervi quello che provo è come se mi avesserò tolto qualcosa dentro di me è questo che si prova quando dici di essererti svuotata....chiunque mi voglia scrivere mi fa un immenso piacere vorrei scrivere mille altre cose ma in questo momento non ce la faccio ma accetto volentieri l'affetto di ognuno di voi....vi tengo tutti in un abbraccio. ltass78@tin.it
Romina
Grazie Tony anche da parte mia. Sono sgomenta e sdegnata dalla crudeltà di questa persona. Iole non la conoscevo personalmente, quando ho saputo che il suo cuore batteva i miei stessi battiti lo sgomento che provo è cresciuto ancora di più! Dove stiamo andando a finire! Romina
Riccardo_Clabber 29698
Perdere una persona cara è come perdere una parte di se stessi....vicino al vostro dolore per la grande perdita.
anto
Mi spiace moltissimo!
gio 100celle
Le parole non servono per colmare un vuoto cosi grande......mi unisco anche io al dolore della famiglia anche perchè Iole era una di noi.Un abbraccio circolare.
Elisa
Iole non ci sara' al raduno. Iole non ci sara' piu' da nessuna parte. La notizia che nessuno voleva sentire e' infine arrivata. Il giorno prima di Natale. Il giorno prima della festa della famiglia e dell'amore. Come si puo' sopravvivere a una cosa del genere? Come puo' una famiglia sopportare tutto questo dolore, aggravato poi da particolari agghiaccianti che infieriscono nei cuori indifesi? Come possiamo ancora apprezzare il colore di un fiore, la risata di un bambino, il suono di un canto? La vita è stata crudele, ancora una volta. Stavolta lo e' stata con persone che amo. Non ha senso chiedersi perche'. Non ha senso chiedersi come. Arriveranno i perche' e i come. Ma sopra a tutto rimarrà quel bel sorriso. Quei grandi occhi. Il suono di una voce che non cantera' piu' insieme alla nostra. Iole era una bella persona. Entusiasta e fiduciosa. La sua fiducia negli altri è stata la sua condanna. Iole verra' per sempre con me ai concerti, faremo le file insieme, ci scalderemo le mani col fiato nelle sere gelide. Come quella volta che ci siamo prese tutte e tre l'influenza perché avevamo aspettato Claudio al freddo, o quella volta che uscendo dal palazzetto abbiamo trovato la neve e fatto la strada del ritorno a due all'ora. Verra' con me nell'isola in cui voleva e non e' riuscita a venire. La portero' in giro per l'Italia, la portero'...la porteremo al raduno. La condurro' dal suo Claudio, le prestero' le mie orecchie per ascoltare ancora la sua canzone preferita, "Mille Giorni di Te e di Me" e i miei occhi per piangere al suono di quelle note. Faro' mille foto con la sua macchinetta e le piu' belle le mostrero' orgogliosa a sua sorella, come faceva lei. Rompero' le scatole a Gigi per un autografo..ma facendogli il piu' bello dei sorrisi, proprio come uno dei suoi. Indossero' le fascette di Claudio e regalero' le magliette a Lu, che vorra' anche il cappellino..e allora...anche il cappellino! Voglio dimenticare il modo atroce in cui è morta e ricordare il modo intenso in cui è vissuta. Voglio cancellare come il suo corpo inerme fosse qui, a duecento metri da casa mia, e ricordare quando il suo corpo pieno di vita esprimeva gioia con balli e canti. Ci sara' un funerale. Vorrei trovare le parole per ricordare Iole nel modo giusto. Non so se ce la faro', ma ci voglio provare. Perche' la sua famiglia sappia che Iole ha lasciato un segno, ha scatenato emozioni e la sua morte ha atterrito cuori sensibili. Perche' trovino grande affetto intorno a loro. Perche' il loro dolore e' il dolore dell'umanita' intera, che inorridisce di fronte a delitti cosi' efferati, inspiegabili. Ho letto parole meravigliose nel sito di doremifasol.org. Continuate. Perche' Lu sa che le state scrivendo. Lu vi leggera' e trovera' conforto. Perche' lo sto trovando io un po' di conforto. Perche' allora qualcuno c'è in ascolto. Grazie. Ciao Iole. Elisa, Bassano del Grappa.
Laura
Nell'impossibilità di abbracciarli personalmente, per questo immènso dolore, sono vicina con una preghiera alla famiglia Tassitani.... Una preghiera per la nostra amica clabber.
danilo
Solo un pensiero...per una di noi che non c'è più...
clabalex
alle volte le parole non bastano...........
Enzo e Claudia
Siamo vicini al dolore della famiglia Tassitani.
Maria Rita
Grazie Tony anche da parte mia. Non ci sono parole per descrivere lo sdegno per quanto e' accaduto
Gigliola Taccini Clabber 19271
Sono vicina con tutto il cuore alla famiglia Tassinari e mi unisco a voi per questa iniziativa. Lo so, è piccola cosa ma l'amore è fatto anche di piccoli gesti. Tutto in un abbraccio.
annamaria
grazie.....non ci sono parole....
antonella
...io non ne ho di prarole.....solo parolacce per questo fatto.....
Cristina
Non ci sono le parole
ma a che servono, parole?
Orrendo scorre il sangue
e lorda, s''incista
tra le mani dei mostri
disumani
che non conoscono pietà
nè civiltà
nè amore
nè sanno intendere
le basi minime dell'umanità.

Un massacro dietro l'altro
..."fatta a pezzi"..."sgozzata"
..."resti rinvenuti in un canale"...
e orrori e altri orrori... BASTA!

Questo il mondo? Questa la nostra vita?
Buon Natale!
Sorridiamo,
dentro un brivido angosciato,
ad augurarci mari e monti di serenità.

Come? Dove?
Serenità?
In questo tragico teatro che tutti ci contiene?
Nel fazzoletto chiuso del nostro microcosmo,
sorrideremo, quindi
e prometteremo amore
ma dentro il grido non si placa
nè il brivido contratto;
dov'è la gioia
e la speranza
se questa è la realtà?
Se ancora c'è chi non intende
che la vita non può essere questa qua?


antonella, clabber 1135
Grazie per il telegramma che avete inviato, mi ha dato la sensazione di essere più vicino alla famiglia di Iole in questo momento di grande dolore.
Sarah
Grazie infinite Tony... Oggi appena ho saputo ho avuto un brivido che tutt'ora torna quando riascolto la notizia ai Tg... mani davanti al viso e non capire se per l'atrocità, per lo sdegno, l'assurdità dell'atto ecc... Solare e allegra viene descritta... e ne son certa... con ancora dentro una voglia infinita di emozionarsi con le canzoni del nostro Claudio.... e chissà se per qualche istante... magari per farsi forza gli è venuta in mente qualche nota... Non è Natale, non può esserlo se ancora oggi non si capisce che "darsi più amore è l'unica speranza" .......... Ma è altrettanto vero che bisogna continuare a credere che qualcosa possa, deve, cambiare...e allora gli auguri vanno fatti sempre e comunque perchè domani sia migliore.... Scusate avrei voluto usare parole migliori...ma son davvero turbata... Che sia un Natale bello per tutti... Ai parenti ed agli amici di Iole va il mio personale abbraccio in questo giorno dove niente piò servire da conforto !
100c
avete letto nei nostri pensieri, mi unisco al dolore della famiglia
francesca clabber 31007
La scomparsa di una persona a noi cara è quanto di più brutto possa accadere; ci si rassegna ad una malattia ,un incidente, ma non è facile accettare la brutalità a cui il genere umano è arrivato; non c'è paragone o confronto con le bestie o con i cataclismi naturali,ogni giorno un sole sorge e tramonta ;un sole di diversa intensità e calore per ognuno do noi,il sole della nostra cara Iole è tramontato ma non si è spento perchè Iole splenderà per sempre nel cuore di ciascuno ,nel cuore di chi come lei sa emozionarsi per una canzone,per una voce ,nel cuore di chi l'ha conosciuta e di chi l'ha amata,nel cuore di chi l'ha incontrata in un concerto e assieme a lei ha vissuto attimi d'eterno,nel cuore di chi come me l'ha incontrata solo attraverso queste parole,parole tristi che di lei però non mi lasceranno un triste ricordo ,perchè adesso Iole è soprattutto Luce e Calore e dentro di me,dentro di noi, ci sarà sempre qualcosa di lei,qualcosa che nessuno mai potrà violare ,qualcosa che noi quaggiù chiamiamo affetto,amore,comprensione,solidarietà ma che Lassù dove adesso Iole ha trovato dimora ha un solo nome Dio; Iole tu adesso hai trovato la pace, la Vera Vita ,e un giorno, spero, riusciremo a ritrovarci tutti per quel raduno che non avrà mai fine. francesca
Silvia
Bravi...un augurio a tutti voi
doremifasol.org