Poster..un plagio



Notizia inserita da: doremifasol in data 12/05/08 alle ore 08:03 Condividi   vista 2230 volte


Che Poster – uno dei brani storici di Claudio Baglioni – sia un evidentissimo plagio di Valsinha di Chico Buarque, è cosa da tempo nota sia agli addetti ai lavori, che ai grandi appassionati di música popular brasileira. Avendo tuttavia l’ambizione di rivolgerci anche a chi solo da poco si è avvicinato alla cultura brasiliana, vogliamo richiamare i fatti più salienti della curiosa vicenda.
E lo faremo grazie ad un esaustivo articolo apparso sul blog Coscienza sporca, sempre attento alle curiosità, musicali e non solo, provenienti dal Paese verdeoro. Ovviamente non c’interessa affatto il lato giudiziario della vicenda, magari una condanna del cantante romano, che anzi ci sembrerebbe una conclusione goffa, e soprattutto – più che tardiva – fuori tempo massimo.
Molto più semplicemente ci limitiamo ad  invitare all’ascolto di due belle canzoni, senza fare il tifo né per l’originale né per la copia. E non perché le note del pentagramma sono solo sette, com’è solito dire chi si difende dalle accuse di plagio, visto che in questo caso buona parte della melodia composta da Chico è stata letteralmente copiata.
Ma perché, grazie alle interpretazioni che dei due brani ne hanno fatto tanti e tanto grandi artisti, si può avere un bello spaccato della miglior mpb e della canzone italiana.
«Valzerino
Colgo al balzo il polverone Bertè/Sanremo per raccontare la storia del più clamoroso “presunto plagio” perpetuato dalla musica italiana nei confronti della musica brasiliana. Dico “presunto” per una serie di motivi (che dirò subito), motivi che rendono perfino imbarazzante il pensiero del plagio.
Ma tant’è. Le canzoni sono Valsinha di Chico Buarque (su testo di Vinicius de Moraes) dall’album “Construção” del 1971 (una pietra migliare, uno degli album ai primissimi posti in qualsiasi classifica di MPB) e Poster di Claudio Baglioni (dal disco “Sabato pomeriggio” 1975 – tra l’altro arrangiamenti di Luis Enriquez Bacalov, uno che conosce bene la musica brasiliana …)
Il bello è che Valsinha, in una versione italiana tradotta da Sergio Bardotti, è presente nel secondo album di Mia Martini “Nel mondo una cosa” (1972), per capirci quello di Piccolo uomo. Mia Martini l’ha più volte cantata anche in anni più recenti come documentano diversi video su youtube.
Più bello ancora è che Mia Martini si è trovata a cantare pure Poster di Baglioni insieme alle colleghe Milva e Fiordaliso come potete vedere qui. Sempre più bello è che anche Mina ha cantato i due brani, sia Valsinha che Poster, il primo inserito in forma di duetto con lo stesso Chico Buarque nell’album Todavia del 2007.
Il secondo, Poster, presente nell’album “Finalmente ho conosciuto il conte Dracula” del 1985. Qualcuno si è pure divertito a fare un mix di Valsinha nelle versioni Martini, Mazzini aggiungendoci pure Patty Pravo (dall’album “Sì ….incoerenza” del 1972) Insomma pare che nessuna si sia accorta di stare a cantare la stessa canzone, forse convinte di cantare una cover.
Ma a quel che mi risulta Baglioni sembra figurare come autore della canzone Poster senza mai citare Chico Buarque come autore della musica. Non so se negli archivi SIAE le cose stiano diversamente. Ma per le notizie che riesco a recepire sembra proprio trattarsi di plagio, inspiegabilmente mai sanzionato.
Diciamo che Baglioni per lo meno ha avuto il buon gusto di non copiare Vinicius.
Valsinha
Vinicius de Moraes - Chico Buarque/1970
Um dia ele chegou tão diferente do seu jeito de sempre chegar
Olhou-a dum jeito muito mais quente do que sempre costumava olhar
E não maldisse a vida tanto quanto era seu jeito de sempre falar
E nem deixou-a só num canto, pra seu grande espanto convidou-a pra rodar
Então ela se fez bonita como há muito tempo não queria ousar
Com seu vestido decotado cheirando a guardado de tanto esperar
Depois os dois deram-se os braços como há muito tempo não se usava dar
E cheios de ternura e graça foram para a praça e começaram a se abraçar
E ali dançaram tanta dança que a vizinhança toda despertou
E foi tanta felicidade que toda a cidade enfim se iluminou
E foram tantos beijos loucos
Tantos gritos roucos como não se ouvia mais
Que o mundo compreendeu
E o dia amanheceu
Em paz».  
FONTE

su RSSFeed
in Twitter
iscriviti
Calendar
<< Luglio 2010 >>
L M M G V S D
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  


Ricevi le news via mail:

Delivered by FeedBurner



Cerca nelle notizie













Le ultime news
29/12/10 - 17:39 Comunicazione cambio FEED
02/12/10 - 09:52 Baglioni, Fiorini: roba de Roma
01/12/10 - 16:38 Acquista il Baglioni MP4
01/12/10 - 10:06 Via Baglioni a Perugia
30/11/10 - 19:05 Vuelve el gurú del amor
30/11/10 - 13:16 DVD per Parole di Lulù


I più cliccati
23/01/08 - 16:52 Lettera a CLAB
20/06/07 - 21:07 Materiale Clab 2007
06/11/07 - 09:13 Claudio Live a Milano
12/09/07 - 01:28 Dvd Tutti Qui
22/11/07 - 13:04 Scarica il Calendario
17/12/08 - 09:02 Vota Claudio Campione2009


Ricevi le news via email
 
Commenti degli utenti
*SaL*
Ammazza...ho visto qualche errore di ortografia...MIO! ihihihi... a volte scrivo dal cell. e non ci capisco niente! Assolo79...si...è vero...però...!Allora vogliamo parlare della splendida ......... che somiglia a....... ;-) Lasciamo stare.ehehe...Per Mille_giorni,Anonimo...chi? ;-) Comunque non è vero ciò che dici...Non tutti i pezzi di Claudio! ;-)
mille_giorni
ci siamo dimenticati i pezzi scritti dal sig. Anonimo Italiano? una rivisitazione di tutti i pezzi di Claudio...
Assolo79
No dai quello nn lo poteva ricordare... ahahah so otto battute si e no.. vedi quello è un esempio di scopiazzamento involontario...poi è anche un giro melodico molto comune..^_^
*SaL*
Per Assolo79...Bhè...io non volevo fare nomi... ;-)... c'è ne sono molte ma molte altre...sia che riguardano D'alessio...che altri...ma mi associo a te quando dici... w la musica. ;-) però dato che hai citato "Va" allora io dico "Di là dal ponte" inciso "Chimera" di Morandi del 68 o 69. oh...però fermiamoci qui! ihihih
Assolo79
Da cantautore posso dire ke è na bella "paraculata" ihihi^^ ma lo fanno tutti, grandi e piccoli artisti. io compreso!! Diciamo ke ha preso lo spunto...come ha fatto x "Va" prendendo spunto dall'inno dell'ex unione sovietica... nn ci vedo niente di grave... c'è ki fa di peggio.. se prendete gigi d'alessio ha praticamente riscritto "reginella", "le ragazze dell'est" poi ha preso "cercami" di renato zero e con le strofe fino a prima del ritornello ci ha fatto "Quel che resta del mio amore", e il ritornello l'ha usato x una'altra ke nn ricordo il titolo.w la musica
*SaL*
E già...ma sta cosa è vecchissima...!!!anche se non tutti i "baglioniani" ne erano a conoscenza...dato che venivo preso per cretino quando mi è capitato di parlarne!!! Ma purtroppo o per fortuna...sono quasi identiche!!!E purtroppo o per fortuna non siamo tutti con i paraocchi!!! Comunque sia...capolavori entrambe le versioni!E poi l'originale così è stata arricchita dalla poesia delle parole e della voce di Claudio. Ma si sapeva pure che Claudio all'epoca era "vicino" a quel mondo e a quei personaggi...E' vero che di strano c'è soprattutto che nessuno ne ha mai parlato!!!La prima è del 1972,Poster è del 1975.C'è ne sono altre di Clà che hanno delle somiglianze con altre canzoni di altri autori (non mi piace usare la parola plagio)anche se Poster è la più evidente.Anche perchè se si parla di plagio (e plagi al 100%) ne posso elencare 10-20... ;-) e forse di più...!!!Di altri che hanno scopiazzato Claudio.Comunque io vado oltre e non mi sento di accusare chi "plagia"...anzi...ammiro e stimo chiunque riesca a fare Musica (certo meglio se "originale")...perchè la Musica (almeno per me) è vita. E poi come dice qualcuno "Non fermarti mai perchè la Musica non è mai un'isola,la Musica è il mare".Saluti.
doremifasol.org