Home | CD | Claudio Baglioni – 1970

Claudio Baglioni – 1970

ATTENZIONE: Nella settimana numero 52 dell’anno 2013 è certificato disco d’oro nella versone CD Leggi tutto cliccando qui

Nel 1970 viene pubblicato il suo primo 45 giri, Una favola blu/Signora Lia e il cantante prende parte a Un disco per l’estate con Una favola blu (brano scritto da Giulio D’Ercole e Alberto Morina per il testo e dal maestro Piero Melfa per la musica) ed alla sezione giovani del Festivalbar con Signora Lia, con scarso successo.

È sempre del 1970 il suo primo album, Claudio Baglioni, ma le vendite vanno male ed il 33 giri viene ritirato dal commercio dopo pochi mesi; molte delle canzoni sono scritte insieme ad Antonio Coggio, che così racconta come era organizzata la loro collaborazione:

«Io mi mettevo al piano e Claudio imbracciava la chitarra. Buttavamo giù spunti, decidevamo cosa comunicare, poi lui preparava il testo ed insieme elaboravamo la musica. Infine lui rifiniva le parole, ed io sistemavo le note»

Partecipa alla Mostra Internazionale di Musica Leggera di Venezia, dove viene fischiato, e alla Caravella dei successi di Bari, dove il suo pezzo Notte di Natale è reputato troppo triste e contrario alla morale cattolica.

Release date – 18 Settembre 1970
Casa Editrice – RCA

Claudio Baglioni – Voce
Ruggero Cini – Orchestra
Maurizio De Angelis – Orchestra
Cantori Moderni di Alessandroni – Coro
Tino Fornai – Violino solista
Edda dell’Orso – Voce solista
Crediti album “Claudio Baglioni”

Testi: Claudio Baglioni, tranne “Una favola blu” (testo di Giulio D’Ercole e Alberto Morina)
Musiche: Claudio Baglioni e Antonio Coggio, tranne “Una favola blu” (musica di Piero Melfa) “Signora Lia” (musica di Baglioni e Carlo Scartocci; quest’ultimo, coautore secondo il deposito Siae, non è però riportato sull’etichetta del disco), “Quando tu mi baci”, “Notte di Natale” e “Mia cara Esmeralda” (musiche di Claudio Baglioni); la musica di “Interludio” è tratta da un brano della “Patetica” di Ludwig Van Beethoven (non citato in copertina).
Arrangiamenti: Ruggero Cini (eccetto Una favola blu, arrangiata da Maurizio De Angelis)


godfather

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*