Home / Stampa / Baglioni a Scafati il 28 Gennaio

Baglioni a Scafati il 28 Gennaio

Baglioni docente di antimafia
Daniela Faiella

È l’icona della musica d’autore italiana, ha trascorso la vita a girare il mondo per rendere celebri i suoi brani, ma a Scafati venerdì pomeriggio, alle 18.30, arriverà per tutt’altra missione: presentare il libro di un magistrato antimafia.

Claudio Baglioni sarà relatore d’eccezione nell’ambito della manifestazione promossa da Libera Campania nella sala del cineteatro “San Pietro Apostolo” per la presentazione dell’ultima pubblicazione del procuratore aggiunto della Dda di Palermo Antonio Ingroia, “Nel labirinto degli dei”.

Insieme alla compagna Rossella Barattolo, presidente della “Fondazione O’Scià” da lui stesso creata con l’obiettivo di promuovere e diffondere ogni espressione della cultura e dell’arte quale strumento di integrazione e solidarietà tra i popoli, il cantautore italiano sarà quindi a Scafati in una veste inusuale.

Non canterà, ma parlerà di mafia partendo proprio dal libro di Ingroia, confrontandosi su temi difficili, e sempre di attualità, con altri relatori tra i quali, il procuratore aggiunto della procura di Torre Annunziata Raffaele Marino, il referente regionale di Libera Campania don Tonino Palmese, il presidente del Coordinamento familiari vittime innocenti di criminalità Lorenzo Clemente.

«Questa volta non mancherà all’appuntamento Claudio Baglioni», fa sapere Antonio De felice, referente cittadino di Libera. Il cantautore romano già due anni fa fu invitato da Libera per una manifestazione in memoria dei giudici Falcone e Borsellino, sempre a Scafati. Non riuscì, allora, Claudio Baglioni ad intervenire ma inviò una lettera agli organizzatori dell’evento, che fu letta in quella stessa sede da un suo stretto collaboratore, con la promessa che in un’altra occasione non sarebbe mancato.

Presentazione Libro:

Titolo: Nel labirinto degli dèi. Storie di mafia e di antimafia
Autore: Ingroia Antonio

Editore: Il Saggiatore (collana La cultura)

Nel racconto d’apertura del volume Antonio Ingroia rievoca il suo primo giorno da magistrato, nella Procura di Marsala, sotto la giuda di Paolo Borsellino. “Entrai nel suo ufficio intimorito per il confronto con un giudice già così importante. Procuratore – esordii quasi balbettando – sono qui per il mio insediamento, quando crede che potrò iniziare a lavorare in questo ufficio? E lui: ma scusa, collega – disse con tono grave – ti sembro forse tanto vecchio da dovermi dare del lei? E giù una fragorosa risata che ruppe subito il ghiaccio e mi rivelò il volto umano di quello che per me era un uomo-mito…” L’incontro segnerà il destino professionale del giudice allora ragazzino, il suo impegno proseguirà nella sede di Palermo su posizioni sempre più risolute ed esposte nella lotta contro la mafia, e presto dovrà continuare senza le figure di riferimento di Giovanni Falcone e di Paolo Borsellino. Nel labirinto degli dèi è il racconto-testimonianza di uno dei più autorevoli magistrati antimafia italiani della sua scelta e della sua dedizione, esercitate nei luoghi in cui, per antica tradizione o per dannazione, lo scempio della giustizia e del diritto è condotto con più sistematica virulenza, con più corale partecipazione, fino a compenetrare le relazioni e persino la mentalità dell’intera società.

Puoi acquistare online Nel Labirinto degli DEI cliccando qui

Grazie a Klaus

The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

Potrebbe interessarti anche:

 


Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.