Home / Stampa / La nuova sfida di Baglioni

La nuova sfida di Baglioni

Claudio Baglioni e il Ministro Prestigiacomo insieme. No, non è il nuovo gossip dell’estate. E’ una cosa seria, e molto.

Il noto cantautore romano ed il Ministro dell’Ambiente stanno collaborando alla realizzazione di un progetto ambizioso, ma molto utile per Lampedusa e per l’ambiente: vogliono trasformare la più grande delle Isole Pelagie nella prima isola al mondo “oil free”.

Cosa significa? Niente gasolio, niente benzina, niente energia “sporca”…che sporca. Solo macchine elettriche per la mobilità, solo pannelli solari per calore e luce. Una scelta importante, a metà strada tra un’operazione di riqualificazione del territorio ed una spinta (ulteriore) verso un turismo sostenibile che aiuti l’isola, ma anche l’ambiente.

A ben guardare, infatti, si tratta di una strategia articolata che farà dell’isola un modello di sostenibilità ambientale, grazie ad un programma di potenziamento del fotovoltaico e dell’eolico, la rivisitazione della mobilità interna attraverso la progressiva sostituzione dei veicoli esistenti con mezzi elettrici, interventi di efficientamento energetico sulle scuole, l’ammodernamento dell’impianto di depurazione e la ripulitura dei fondali dagli scafi affondati nell’ultimo triste periodo dei famigerati sbarchi.

Quello di Claudio Baglioni è un progetto importante, forte e concreto. Ma anche sussurrato, come un respiro. Una serenata – non suonata – per Lampedusa e per la sua gente. Per la forza e la passione che trasformano ogni giorno (e in questi giorni ancora di più) un’isola troppo spesso abbandonata – ma che mai abbandona – da approdo di disperazione in porto di speranza.

redazione

La redazione di doremifasol.org e saltasullavita.com è composta da tanti amici ed appassionati della musica di Claudio Baglioni. Un grazie a loro per il lavoro e l'aiuto apportato a questo portale - Per scrivere alla redazione usare wop@doremifasol.org - Capo Redattrice e coordinatrice: Sabrina Panfili [Roma]

Potrebbe interessarti anche:

 



Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.