Home / Curiosità / Dopo Claudio, ci sono io

Dopo Claudio, ci sono io

 «Baglioni? Dopo Claudio ci sono io»
Carlo Cangemi, sosia bollatese del cantautore, racconta 30 anni di passione

di GIULIO DOTTO

DA TRENT’ANNI è il sosia ufficiale di Claudio Baglioni. E, per le sue capacità e la sua bravura, il famoso cantautore romano lo ha più volte citato come l’unica sua «controfigura» canora. Parliamo di Carlo Cangemi, nato nel 1958 a Milano, ma abitante a Bollate dal ’66, dove lavora e vive con la sua famiglia e la figlia di 22 anni.

Come è nata questa sua passione per Baglioni?

«Fin da ragazzo Claudio per me è sempre stato un idolo».

Il sogno di conoscerlo si è avverato?

«Sì. Avevo 18 anni e con la mia Citroen 2 cavalli sono andati ad Alleghe in provincia di Belluno dove lui trascorreva le vacanze. Lì avevo conosciuto la donna che gli faceva le pulizie in casa e, grazie a lei, sono riuscito ad arrivare davanti a casa. Lei lo ha chiamato, dicendogli che c’era un suo ammiratore che veniva da Milano. Claudio è sceso e abbiamo parlato per un’ora. Poi mi ha invitato a trascorrere il pomeriggio del giorno dopo a casa sua. In quel momento mi sembrava un sogno».

Il giorno dopo come è stato?

«Bellissimo. Lui mi disse se sapevo suonare e cantare. Gli dissi di sì e mi mise alla prova. La moglie, che era presente mi disse: “Carlo tu hai una voce molto simile a quella di Claudio”. Questo momento mi ha dato la forza di andare avanti su questa strada. Era il 21 agosto del 1981».

Così è nato il nuovo Baglioni?

«Certo. Ho partecipato all’edizione del Telegabbiano di Rimini con la canzone «Amore Bello» vincendo il primo premio. Poi, via via, ogni anno è stato ricco di tante soddisfazioni partendo dalla semifinale di Castrocaro Terme dell’82, alla recente partecipazione al Festival Sosia Live di Bibione, dove ho cantato in coppia con la sosia di Laura Pausini per tutte le tre serate della manifestazione».

E con Baglioni l’amicizia è continuata?

«Sì. Anche se lui ha centomila impegni, l’amicizia non si è mai interrotta. Ci siamo rivisti qualche anno fa e il regalo più bello che mi ha fatto è stata una dedica su una mia foto».

Ha già inciso un suo cd?

«No e non lo farò mai. Ho troppo rispetto di Claudio. Lui è l’unico Baglioni. A me basta partecipare a festival e concerti. Il tutto tenendo sempre conto del mio lavoro di piccolo imprenditore».


 

Dalle sagre alla Tv nazionale
La doppia vita dell’imitatore — BOLLATE —

CARLO CANGEMI, sosia di Baglioni, canterà questa sera a Reggio Emilia in uno spettacolo di beneficenza. A richiedere la sua presenza è stata Donella Serafini, manager del cantautore romano. Con lui sul palcoscenico ci sarà anche il sosia di Renato Zero. Poi, da Catanzaro, partirà il «Giro festival sosia» che lo porterà in giro per una decina di piazze d’Italia. Il suo nome lo troviamo nell’88 in tour nelle discoteche del nord Italia, accanto a quello della cantante Fiordaliso, nel ’90 a Superclassifica Show di Canale 5, nel ’93 alla prima finalissima del karaoke di Fiorello sempre su Canale 5. Ha partecipato alla trasmissione «La vita in diretta» su Rai1, a Sanremo Sosia, alla trasmissione Verissimo. Giu.Do.

Articolo Estratto da IL GIORNO del 3 Settembre 2011 Edizione di RHO Bollate

The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).