Home / Stampa / Apocalittica Napoli ad O’Scià

Apocalittica Napoli ad O’Scià

Musica: su Youtube apocalittica Napoli del futuro nel nuovo video di Lucariello
Roma, 22 set. (Adnkronos) – Un’apocalittica Napoli del futuro, crocevia di razze e culture diverse: e’ quanto immagina Lucariello ambientando nel 2076 il videoclip del suo brano ”Fertile”, disponibile da oggi su Youtube e contenuto nell’album ”I Nuovi Mille” (Sugar).

L’artista napoletano, definito da Roberto Saviano ”Poeta da combattimento” sara’ tra gli ospiti della prossima edizione di O’scia’ (27 settembre – 1 ottobre), la rassegna di arti e musiche, ideata e organizzata da Claudio Baglioni, per promuovere l’integrazione e il dialogo interculturale e manifestare solidarieta’ all’isola e alla gente di Lampedusa, accoglienza ai profughi e riconoscenza ai soccorritori. Lucariello, protagonista del video e del brano, scritto da lui miscelando italiano e dialetto e arricchito anche dai vocalizzi mediterranei di Raiz, ex leader degli Almamegretta. Nel video si susseguono uomini e donne, persone comuni, di culture e razze diverse, simbolo del valore della diversita’, con lo scopo di esprimere la necessita’ di abbattere i muri per continuare a rinnovarsi, nell’amore e nelle idee. Alla fine un’immagine di speranza: una donna incinta guarda fuori da una finestra un albero rigoglioso e pieno di fronde. Per credere che un futuro migliore sia realmente possibile. Firma la regia del video Claudio D’Avascio, gia’ regista per Raf, Neffa e Sugarfree.

Tutte le persone che compaiono nel video sono studenti delle periferie napoletane, che hanno partecipato al laboratorio sui mestieri della musica ”Veleno Fertile”, tenuto dallo stesso Lucariello. Nell’album ”I Nuovi Mille” Lucariello racconta 11 storie di coraggio e voglia di riscatto che riguardano l’Italia di oggi e la sua Napoli, con la collaborazione di Giuliano Sangiorgi, Vittorio Cosma, Gerardina Trovato, Raiz e Zaionair. I proventi della vendita del disco saranno devoluti in beneficenza alla Fondazione Pol.i.s., struttura promossa dalla Regione Campania, impegnata ad aiutare i parenti delle vittime innocenti della criminalita’. Tra i progetti che realizzera’ la Fondazione anche una radio libera, un’emittente in FM che portera’ nelle case dei cittadini campani nuovi contenuti artistici, educativi e culturali ricchi di speranza e voglia di riscatto. Una radio che vuole dar voce alla miriade di piccole realta’ associative che costantemente combattono nella vita di quartiere e nelle scuole, capace di auto sostenersi diventando un riferimento per quella parte di mercato che vuole promuovere i propri prodotti attraverso un media dai contenuti innovativi e con la conseguente creazione di un nuovo target di pubblico sensibile alle attivita’ sociali

The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.