Home / Stampa / Associazioni volontariato ad O’scià

Associazioni volontariato ad O’scià

E’ rientrato da Lampedusa il gruppo di Protezione Civile della Provincia Regionale, che per cinque giorni ha partecipato alle attività previste dal piano di intervento di protezione civile redatto dalla Provincia e dal Comune di Lampedusa per garantire la sicurezza all’interno della nona edizione di “O Scià”, la manifestazione ideata da Claudio Baglioni.
Il piano ha visto il coinvolgimento di tutte le forze dell’ordine, coordinate dal dirigente del servizio d’ordine e SP, dr. Cesare Castelli, e con il supporto sanitario dell’ASP 6 di Palermo coordinato dal dr. Pietro Bartolo.
L’intervento della Provincia Regionale è avvenuto in piena sinergia con tutte le istituzioni preposte a rendere efficaci gli interventi di prevenzione e gestione di eventuali emergenze nel corso della manifestazione, e in particolare con l’ufficio di protezione civile del Comune di Lampedusa, guidato dal responsabile Franco Brignone.

A Lampedusa per la Provincia Regionale era presente il gruppo di dipendenti dell’Ufficio di Protezione Civile, composto dal funzionario tecnico Dr. Marzio Tuttolomondo e dagli operatori Fabrizio Mallia e Alessandro Pecoraro.
Il Gruppo ha coordinato i volontari delle associazioni di volontariato che hanno aderito all’evento: AEOP Agrigento, AEOP Porto Empedocle, AICS Agrigento, Croce d’oro Porto Empedocle, Giubbe d’Italia S. Elisabetta, Grifoni Favara, Guardia Costiera Ausiliaria Agrigento e Guardia Costiera Ausiliaria Linosa.

I ragazzi si sono adoperati in maniera ottimale a svolgere i compiti a loro assegnati: in dettaglio sono stati predisposti 10 cancelli, 2 squadre di BLS, e si è potuto contare su tre ambulanze fornite da Croce d’oro, ASP 6 e Croce Rossa), 2 auto mediche dell’AEOP Agrigento. Il grande impegno e l’abnegazione dei volontari ha consentito il corretto presidio dei cancelli, dei corridoi di servizio creati nella spiaggia della Guitgia e dell’area disabili, alla quale è stata rivolta particolare attenzione.

Da evidenziare anche l’eccellente lavoro svolto dalle forze dell’ordine (Polizia di Stato, Carabinieri, Polizia Municipale, Guardia di Finanza e Capitaneria di Porto) impegnate in turni di lavoro particolarmente lunghi e faticosi. Tutto si è svolto senza particolari problemi nelle cinque giornate dell’evento: pochi interventi per malori o incidenti fortuiti e non gravi sui quali si è intervenuto con celerità ed efficienza.

L’attività dei volontari e del gruppo di protezione civile della Provincia è stato oggetto di particolare apprezzamento da parte della popolazione di Lampedusa e dei numerosi turisti accorsi per assistere alla kermesse di artisti e cantanti che si sono alternati sul palco della Guitgia: diverse migliaia, infatti, gli spettatori, soprattutto nelle giornate conclusive, assistiti senza problemi e nel rispetto dell’igiene di un luogo così affollato, grazie anche alla fornitura di dieci bagni chimici e di 60 transenne.

“Sono molto soddisfatto – dice il Presidente D’Orsi – dell’impegno che la Provincia ha mantenuto a Lampedusa per contribuire alla piena riuscita di uno degli eventi culturali e turistici più attesi. Il nostro gruppo di Protezione Civile ha mostrato ancora una volta grande efficienza e professionalità nel coordinare le associazioni di volontariato, alle quali va il nostro ringraziamento.
Ritengo che anche questo contributo possa essere interpretato come segnale di vicinanza ai lampedusani, duramente provati da parecchi mesi a causa del massiccio flusso di immigrati”.

FONTE

redazione

La redazione di doremifasol.org e saltasullavita.com è composta da tanti amici ed appassionati della musica di Claudio Baglioni. Un grazie a loro per il lavoro e l'aiuto apportato a questo portale - Per scrivere alla redazione usare wop@doremifasol.org - Capo Redattrice e coordinatrice: Sabrina Panfili [Roma]

Potrebbe interessarti anche:

 



Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.