Home / Resoconti / A casa Baglioni non succede

A casa Baglioni non succede

Forse non è il posto più giusto o il momento più adatto, ma sento di dover esprimere il mio dispiacere per l’evento a cui ho assistito ieri sera da “spettatore pagante” e quindi meritevole di un certo rispetto.

Nella mia città si è tenuto il Concerto numero zero che ha inaugurato il nuovo tour di Antonello Venditti, una prova generale (come lui stesso l’ha definita) di uno spettacolo iniziato alla grande ringraziando innanzi tutto “la gentilezza e la cordialità della gente del posto” e ricordando con commozione e rispetto Lucio Dalla, amico e compagno di tante avventure.

Lo spettacolo è stato bello, a parte l’acustica che lasciava a desiderare ma si sa che i palazzetti sono fatti per le partite e non per i concerti….

Antonello è riuscito a coinvolgere tutto il pubblico con un repertorio che variava dalle canzoni del nuovo album ai pezzi storici della sua carriera e noi lì a cantare e applaudire la sua genialità.

Ma poi qualcosa è cambiato, il concerto si è trasformato in un comizio politico, in una serie di affermazioni che, se pur rappresentano in modo “colorito” la realtà che il nostro Paese sta vivendo, non sono giustificate né in quei toni, né in quei luoghi……non accetto il fatto che si sfrutta la possibilità di stare su un palco con la scusa di cantare e poi trasformare il tutto nella pubblica accusa contro qualcuno o qualcosa….

Ascoltavo allibita e, REDUCE DA CINQUE MAGNIFICHE ORE DI RADUNO, pensavo che a casa di Claudio queste cose non succedono……

Da quel momento l’incanto si è rotto….soprattutto dopo che dal pulpito sono stati proferiti insulti più meno velati e completamente gratuiti verso il pubblico tra i quali un sentito e romanesco “A DEFICE’…” rivolto ad uno spettatore in particolare….

Io continuavo a pensare che a casa di Claudio queste cose non succedono……..

Alla fine del comizio, altri due pezzi, un semplice saluto con la mano e via…lo spettacolo è finito. Come è finito? E tutti i cavalli di battaglia?

Antonè non hai cantato neanche “Grazie Roma”!!!! (nota di doremifasol: e questa nun se po perdonà Antonè, l’inno si canta SEMPRE)

Certo il repertorio è enorme e mi rendo conto che non è possibile inserire tutto in un solo spettacolo, ma forse dieci minuti di chiacchiere in meno e due canzoni di più avrebbero dato alla serata il senso che meritava: un’altra “notte di note” in compagnia di un grande rappresentante della musica italiana….

Scusate lo sfogo, ma dopo aver visto 14 concerti del nostro grande mago, mi viene naturale fare paragoni e concludere semplicemente dicendo che si è vero, sono esagerata e “Rimbaglionita” ma sono anche fiera di esserlo.

Per questo motivo, nell’attesa di quel DOPO che ci ha promesso, chiudo con un ringraziamento speciale a Claudio, per la sua calma, per la sua eleganza e soprattutto per non aver mai offeso il suo pubblico…..

Game over

Lucia

The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

Potrebbe interessarti anche:

 



10 commenti

  1. Sottoscrivo!!!
    Mi spiace, però, che Venditti si stia “perdendo” …. sic!
    Grande Claudio .. per sempre!

  2. Lucia, sono pienamente d’accordo con te!!! A me è successa la stessa cosa. Tre anni fa (anno più o meno) andai a vedere un concerto di Venditti a Bergamo all’aperto. Premetto, io sono CLABBER e Claudio per me è unico, non ha equali. Ma ogni tanto mi piace anche partecipare ad altri concerti, soprattutto perchè amo la musica in genere ed è giusto ascoltarla. Quella sera Venditti iniziò a cantare qualche canzone ma tra una e l’altra .. tante parole … parlava parlava .. parlava … di tante cose .. ma soprattutto di politica … allusioni varie .. di poco gusto. Che sia di destra o di sinistra, un cantante DEVE CANTARE . e non fare politica. Credetemi da allora .. ho messo una pietra sopra a… VENDITTI! Se prima non mi dispiaceva … adesso non voglio più saperne!!!!
    Claudio non lo farebbe mai!!!!

  3. claudio e’ un grande , non paragonabile certo a venditti che offende il pubblico……se solo pensate che nell’ultimo raduno ci ha ringraziato per la nostra pazienza(circa 5 ore di fila solo per entrare ) ma lui ci ha ripagato con 5 ore di musica , chiacchere picevoli come con un vecchio amico ritrovato , senza fare politica , ma solo puro divertimento che alla fine ti riempie il cuore e l’ anima . grazie ancora claudio da tutti noi che ti voglioamo bene.

  4. anni fa ho assistito ad un concerto di Venditti a Cagliari. Anche lì iniziò con entusiasmo. Poi iniziò a fare discorsi su discorsi. Ad un certo punto fece una battuta di dubbio gusto contro i sardi. Il pubblico paziente fece finta di niente. Lui ripetè la battuta pensando che non l’avessimo capita. Ancora silenzio. Non pago, oltre a ripeterla cercò di spiegarla e a quel punto i fischi iniziarono raggiungerlo. Lui piccato iniziò a rispondere male. Finì il concerto senza nemmeno salutare, semplicemente sulle note finali di una canzone sparì dal palco per non ritornarci più. Quindi credo che il signorino sia abituato a questi gesti irrispettosi verso il pubblico… Di certo non ha niente da condividere con la signorilità del nostro Claudio! Baglioni forever!

  5. è anche per questo che CLAUDIO mi piace!!!quello che per i suoi colleghi è sempre stato un difetto per me è sempre stato un pregio:un personaggio non schierato e non perchè non abbia delle idee politiche,ma semplicemente perchè il suo compito sopra il palco è un altro!!!E’ UN GRANDE,non c’è niente da fare!!!

  6. il nostro grande mago Claudio ha sempre avuto il massimo rispetto per tutti noi.
    ciao e buona vita a tutti

  7. Lucia, premetto che sono cresciuto con la musica di Antonello Venditti. Ho visto 5 suoi concerti e per me è sempre stato un mito. Tuttavia quello che dici in questo articolo è sacrosanto. Nel corso degli anni Venditti è cambiato in peggio. Le canzoni non sono più come quelle di una volta. E lui ha iniziato a fare troppo il “Celentano” della situazione e meno il cantante. In conclusione: SONO MOLTO DELUSO

  8. “rimbaglionita”come te…fiera di esserlo da tutta la vita e per tutta la vita….mi dispiace per la delusione che hai subito anche se di Venditti personalmente non sopporto neanche la voce…..ci vediamo sotto un cielo mago……..del nostro cucaio…

  9. Qual’è la novità nel considerare Venditti un autore politicamente schierato ? Per questo non lo seguo più….e continuerò così anche in futuro….

  10. forse, sapendo che non avrà una “poltrona” in hit parade, ne sta cercando una da qualche altra parte….

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.