Home / In evidenza / Italia Loves Emilia siamo a 100.000

Italia Loves Emilia siamo a 100.000

Italia Loves Emilia gia’ venduti 100.000 biglietti

Roma, 23 ago. (Adnkronos) – A un mese dall’evento sono gia’ 100.000 i biglietti venduti per ‘Italia Loves Emilia’, il grande e significativo concerto del 22 settembre al Campovolo di Reggio Emilia. Italia Loves Emilia vedra’ protagonisti Biagio Antonacci, Claudio Baglioni, Elisa, Tiziano Ferro, Giorgia, Lorenzo Jovanotti, Ligabue, Litfiba, Fiorella Mannoia, Negramaro, Nomadi, Laura Pausini, Renato Zero e Zucchero. I 14 big della musica italiana hanno deciso di dare il loro sostegno alla popolazione emiliana colpita dal terremoto e di aiutare la raccolta dei fondi per la ricostruzione.

Il mondo radiofonico italiano ha deciso di dare il massimo supporto: Radio 105, Radio 101, Radio Bruno, Radio Capital, Radio Deejay, Radio Italia, Radio Kiss Kiss, Radio Monte Carlo, RDS, RTL 102.5 e Virgin Radio trasmetteranno a reti unificate la radiocronaca del concerto. Le voci piu’ note della radiofonia italiana racconteranno cosa succede sul palco e nel backstage, alternando grandi momenti di musica live alle parole dei protagonisti.

Vista l’urgenza di dare una scuola ai 140.000 studenti che a settembre devono tornare nelle aule, gli organizzatori e gli artisti hanno concordato che l’intera raccolta fondi sara’ destinata alla ricostruzione di una o piu’ scuole. L’utilizzo dei fondi, cosi’ come tutte le spese sostenute, saranno rigidamente controllati e revisionati da un apposito ente e documentati in tempo reale sul sito ufficiale www.italialovesemilia.it. A sostenere i costi e a contribuire con ulteriori fondi, saranno alcune tra le piu’ importanti realta’ dell’industria privata italiana.

L’evento si terrà anche in caso di pioggia:

The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

Potrebbe interessarti anche:

 



Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.