Home / Stampa / Sperando di portare Baglioni

Sperando di portare Baglioni

Francesco Catalano Ercolano. «Nel 2013 Sting sarà in tournèe con un’orchestra sinfonica: proveremo a portarlo a Villa Favorita». L’edizione 2012 terminerà domani con il concerto di Pino Daniele, ma il direttore artistico Paolo Romanello è già proiettato al futuro del Festival delle Ville Vesuviane: «Per una star di livello internazionale – dice il deus ex machina della rassegna – troveremmo il modo per raddoppiare l’attuale capienza dell’arena di Villa Favorita, portandola ad almeno 5-6mila posti. E poi ci sono anche tanti artisti italiani che non hanno ancora partecipato al Festival delle Ville Vesuviane: un nome su tutti? Claudio Baglioni». L’entusiasmo per i sette sold-out di fila registrati nell’anno che ha segnato la venticinquesima edizione del Festival apre le porte al futuro della rassegna. Non solo un appuntamento con concerti e spettacoli, ma anche un’occasione per lo sviluppo del territorio: «Per riuscirci, però – precisa l’architetto Romanello – occorre programmazione: riuscire a presentarci in febbraio alla Borsa italiana del Turismo di Milano con un cartellone ricco e già definito ci consentirebbe di proporre ai visitatori pacchetti che consentano loro di restare in zona per qualche giorno. Qui non mancano né le attrazioni culturali, né le attività ricettive: serve un aiuto da parte delle istituzioni e la sensibilità di capire che non si tratta di un contributo a fondo perduto, ma di una reale forma di investimento sul territorio vesuviano». Considerando anche il tutto esaurito già registrato per il concerto di Pino Daniele in programma per domani, sono stati oltre 12mila gli spettatori che quest’anno hanno assistito agli spettacoli suddivisi tra Villa Campolieto e Villa Favorita a Ercolano e Villa delle Ginestre a Torre del Greco, con i picchi di pubblico registrati per i concerti di Fiorella Mannoia, Giorgia e Antonello Venditti. «Abbiamo sperimento che anche a settembre c’è una grande risposta di pubblico – commenta il direttore artistico -. Questo ci fa riflettere sulla possibilità di allungare la rassegna con un programma che inizi a luglio e termini a settembre. Oltre al successo di pubblico, inoltre, abbiamo scoperto di avere un pubblico molto diversificato, con ottimi risultati anche in un’atmosfera più raccolta come quella di Villa Campolieto». L’Ente Ville Vesuviane guarda alle prossime iniziative che riapriranno i battenti alle storiche dimore settecentesche: «Prima del tradizionale appuntamento con ”Natale in Villa” – anticipa Romanello -, ci sarà ”Vini, Ville e Sapori”, una rassegna dedicata alle eccellenze enogastronomiche del nostro territorio. Senza dimenticare che la nostra mission è quella di salvaguardare lo straordinario patrimonio architettonico dell’area vesuviana, con la manutenzione ordinaria delle strutture, ma anche con grandi interventi come quello che ha riportato agli antichi splendori un luogo altamente suggestivo come Villa delle Ginestre». © RIPRODUZIONE RISERVATA

redazione

La redazione di doremifasol.org e saltasullavita.com è composta da tanti amici ed appassionati della musica di Claudio Baglioni. Un grazie a loro per il lavoro e l'aiuto apportato a questo portale - Per scrivere alla redazione usare wop@doremifasol.org - Capo Redattrice e coordinatrice: Sabrina Panfili [Roma]

Potrebbe interessarti anche:

 


Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.