Home / Stampa / Classifiche settimana dall’11 al 17 novembre

Classifiche settimana dall’11 al 17 novembre

La classifica degli album più venduti in formato fisico e digitale della settimana dall’11 al 17 novembre si apre con la scalata di 11 posizioni da parte di Marco Mengoni con il nuovo doppio CD+DVD #Prontoacorrereilviaggio, che passa dalla #14 alla #3. Alla posizione #6 c’è Giorgia con Senza Paura, seguita alla #7 da Fiorella Mannoia con A Te. Continuiamo con gli artisti italiani alla #12, dove troviamo ConVoi di Claudio Baglioni, ed anche alla #16, conquistata da Fisico & Politico di Luca Carboni, in salita di 11 posizioni. Seguono alla #17 Celine Dion con Loved Me Back To Life, alla #18 Alessandra Amoroso con Amore Puro ed alla #19 Avril Lavigne con il suo nuovo album omonimo.

Entrano in chart alla posizione #21 le Little Mix con Salute, mentre alla #21 si piazza Gianni Morandi con Bisogna Vivere. La #34 è occupata da Bangerz di Miley Cyrus, mentre alla #37 registriamo la presenza di Renzo Arbore & The Arboriginals con “…My American Way!”. Doppietta per i One Direction alle posizioni #40 e #42 con Up All Night e Take Me Home. I Daft Punk si attestano alla #48 con Random Access Memories, seguiti alla #49 da Fedez con Sig. Brainwash – L’Arte di Accontentare.

 

Vola di ben 31 posizioni, dalla #91 alla #60, Rita Pavone con il nuovo album Masters. Sono 2 le posizioni in più per gli AC/DC, che questa settimana raggiungono la #65 con Back In Black, seguiti alla #66 da Johnny Cash con The Real Johnny Cash, a sua volta in ascesa di 4 posizioni. Sono ben 16 le posizioni in più per Mario Biondi, che vola dalla #89 alla #73, ed altrettante quelle guadagnate da P!nk con The Truth About Love, che passa dalla #92 alla #76. Alla #78 si posizionano i Depeche Mode con Delta Machine, seguiti alla #79 da Lou Reed con Transformer. La #82 è occupata da David Bowie con The Next Day.

Rientra in classifica alla #89 Lucio Dalla con 12000 Lune, seguito alla #90 da Neffa con Molto Calmo, ed alla #91 dalla colonna sonora di Into The Wild firmata da Eddie Vedder, che sale di 2 posizioni. Alla #92 torna Lucio Dalla con Qui Dove Il Mare Luccica. Continuiamo con i cantautori italiani alla #94, dove troviamo Antonello Venditti con TuttoVenditti, che guadagna una posizione e chiude la classifica.

La chart dei 20 singoli più scaricati vede stabile alla posizione #2 Let Her Go del cantautore britannico Passenger, seguito alla #3 da Wrecking Ball di Miley Cyrus, che sale di 4 posizioni rispetto alla settimana scorsa. Alla posizione #12 c’è Giorgia con Quando Una Stella Muore.

convoi12

The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

Potrebbe interessarti anche:

 


32 commenti

  1. marcodelgiovane@yahoo.it

    premesso che delle vendite a me frega relativamente,ma la gente è strana questo album è dieci volte meglio di sono io eppure penso che 350.000 copie non le venderà mai…..e comunque ha diversi album tra i più venduti in italia………ripeto questo album è bellissimo……

    • marcodelgiovane@yahoo.it

      secondo me a natale rientra nei primi dieci………..per curiosità l’album di canzoni di natale quanto ha venduto?qualcuno lo sa? grazie

  2. Ma io non capisco… ma ci si rende conto a cosa si scrive? Ma secondo voi un uomo a 63 anni con tutto quello che ha fatto si preoccupa di vendere? Per questo parlava di libertà… ed è per questo che l’album è di buona qualità… proprio perché non è legato al commercio… Altra considerazione… Claudio punta tutto sulla seconda parte di con voi dove sta preparando una bella sorpresa… Poi vedrete che con voi raggiungerà fra 5 mesi oltre 100.000 copie… Comunque la qualità del disco è ottima non capisco tutto questo pessimismo…
    La risposta la vedrete nei concerti… vi sorprenderà
    Buon Claudio a tutti

    • Sogna ragazzo sogna….. Claudio Baglioni è finito dopo il 1995.
      Poi solo cose patetiche, esibizionismo puro, sovraesposizione e fatta male.
      Discograficamente inesistente. Le vendite e la popolarità persa lo dimostrano.
      Le prevendite dei concerti vanno male, non ha avuto il coraggio di ritirarsi a tempo debito e adesso ne paga le conseguenze.
      Deluso ormai da troppo tempo

      • le prevendite stanno andando così male che invece di diminuire le date stanno aumentando ahahah
        per la cronaca nel 2009 ha fatto un tour di 40 date che ha totalizzato 250000 persone. e negli ultimi due anni solo con il tour dieci dita ha fatto 24 soldout. per non parlare del tour mondiale.
        in questo sito c’è una zona bellissima in cui ci sono tutte le foto di ogni evento. potresti dargli un’occhiata pasquale

        • e se parliamo di vendite Mina sono cinque dischi che non vende più di 30000 copie. con questo possiamo dire che sia una poveraccia???

        • E’ difficile far capire le cose ai fan incalliti. Per fortuna siete sempre meno.
          Stiamo parlando di un’artista che fino al ’98 riempiva gli stadi, adesso il sold out lo riesce a fare a malapena nei teatri.
          Le date del prossimo tour non sono assolutamente raddoppiate, vai sul sito ticketone e vedi vendite e disponibilità…..
          Io ho assistito ai 5 esauriti del palaeur nel ’96, dov’è finita tutta quella gente??
          Poi parliamo di vendite del disco?? Dopo dieci anni di cose trite e ritrite doveva crescere l’attesa e invece appenda dodicesimo a quattro settimane dall’uscita.
          Questo vorrà dire qualcosa o no??

          • Bravo Pasquale.

          • marcodelgiovane@yahoo.it

            io non mi sono mai basato sulle vendite è comunque questo disco è migliore dell’ultimo se poi vogliamo dirla tutta magari adesso non venderà più più ma ha strada facendo,la vita è adesso(2.400) oltre io sono qui e viaggiatore oltre un milione di copie e dieci dita nella prima edizione ha fatto molti se non tutti sold out…………non sono informato bene se un album piace me lo posso comperare solo io che mi fega……. e poi se hai assisistito a cinque sold out anche tu eri un fan o no?

            • Raddoppia talmente tanto le date che a Firenze non riesce a riempire la prima data del 31 marzo e ancora non mettono in vendita quella del 1 aprile…. e chissà se mai la faranno a questo punto

            • molto più complicato è far capire le cose a uno che da quindici anni non apprezza un cantante e pure è ancora qui a scriverne. cioè non devi avere proprio niente di meglio da fare!!!
              le date su ticketone non sono ancora state aggiunte. ora sono 12 e diventeranno 28. dunque hai ragione, non raddoppiano, di più! PALASPORT per la cronaca (solo torino contiene 15.000 persone, e lo fa 2 volte!).

              • Tu non ti immagini nemmeno cosa non abbia fatto negli anni 80-90 e primi 2000 per vedere i concerti di quest’uomo.
                E’ molto più complicato invece far capire a te (che ami un cantante a prescindere al punto tale da difenderlo su qualsiasi cosa faccia da 10 anni a questa parte) che è grazie a tanti occhi foderati di prosciutto che l’hanno appoggiato in tutte le operazioni scadenti degli ultimi anni, che l’hanno portato a non essere più credibile.
                Al punto tale da essere in sordine nell’uscita di questo album che personalmente reputo uno degli album più belli fatti da dopo “io sono qui”.

                • guarda non si tratta di amare a prescindere, si tratta di rispondere a pasquale il quale cita dati “a xxxxx” per sostenere le sue tesi.

                • Concordo, difficile far capire …..

                • marcodelgiovane@yahoo.it

                  hai ragione questo album è stupendo e a me piacerà continuare a vederlo come a ficulle o a a roma al palasport fove ero sotto il palco con mio figkio piccolo o roma ò’anno scorso,,,,fossimo anche solo io e mia moglie a vederlo e a comperare il disco claudio è per me ( e di musica ne ascolto tanta) ancora il migliore cantautore italiano vivente,ti voglio bene,,,,,

          • Ti seguo Pasquale. Dovremmo però, per essere completa, fare un’analisi a 360 gradi sui vecchi cantautori che spopolavano negli anni ’70. Io cito sempre il mio preferito, che è De Gregori: grandi recensioni ogni disco, grande qualità dei brani e degli arrangiamenti anche nell’ultimo, ma poche vendite anche lui (a seguire la classifica almeno, dati concreti non ne conosco). E così Vecchioni, così Guccini, così Zero, così Venditti, pure Dalla prima di morire, per non parlare di uno più giovane come Ramazzotti, forse quello che ha perso più consensi…
            Chi si salva? Zucchero e Vasco. E qui, vista la indubbia discesa di qualità del secondo, ci sarebbe da domandarsi piuttosto perchè lui si salva, mentre il fatto che gli altri calino mi pare quasi fisiologico…
            Insomma, a me viene francamente questo dubbio: se anzichè CONVOI, Claudio se ne fosse uscito nel 2013 con STRADA FACENDO (nell’ipotesi che non l’avesse fatto nel 1981 ovviamente) avrebbe avuto il successo di allora oppure quello di adesso? Io propendo per la seconda…

            • Non scherziamo….. Fosse uscito adesso quel disco ( incantabile adesso per lui) avrebbe rivoluzionato la musica italiana. Io non so perché si ostini ancora a fare questo mestiere, forse è abituato ad un tenore di vita talmente alto che deve comunque incassare.
              Altrimenti non si spiegano le miriadi di cofanetti, live e rielaborazioni.
              Sono stati anni davvero deludenti, gli artisti che tu citi non si sono abbassati a tale livello.
              Ricordiamo la mediocrità del film Q.P.G.A., fatto uscire il giorno di S Valentino, ricordo il cinema vuoto il giorno in cui andai a vederlo…..
              Vogliamo parlare dell’ultimo disco, alcuni lo trovano ottimo, sono tutte melodie riciclate da canzoni già pubblicate, per non parlare degli arrangiamenti affidati al solito Gianolio, no comment.
              Insomma un prodotto di basso costo a cui associare le scarse vandite che comunque sicuramente avranno già ripagato le spese

              • Su Gianolio sono dello stesso parere da sempre: magari, mi dico io, facesse la pazzia di affidarsi a un produttore rock, magari anche straniero!
                Sulla provocazione che facevo riguardo STRADA FACENDO, rimango della mia idea: come diceva un altro utente, forse la percezione che si ha di lui, tra i giovani e parte anche di chi non lo è più, è che rappresenti il passato, perciò anche uscisse oggi Fotografie o I Vecchi, non riceverebbero la stessa attenzione di allora; ma con questo non voglio certo sostenere che CONVOI possa valere STRADA FACENDO!
                Sul fatto invece che i cantautori da me citati si siano meno “rintroniti” di Claudio Baglioni non direi proprio, hai davvero presente gli ultimi dischi di Venditti o Zero?

                • Ciao Marco,
                  ero io quello che parlava della percezione che si ha di Baglioni. Io concordo riguardo la considerazione fatta su strada facendo. Se fosse uscito oggi non avrebbe riscosso lo stesso successo. Certo è ovvio che le canzoni di Con voi non hanno niente da spartire con le canzoni del passato però al di là della qualità di un disco c’è anche un discorso di immagine dell’artista, che ormai si è deteriorata. Concludo con un frase che disse David Zard in merito alla sua collaborazione con la tourne “oltre il concerto”. Disse più o meno così: “Baglioni è un grande artista ma si circonda di cattivi consiglieri”.
                  Mario

                  • marcodelgiovane@yahoo.it

                    con david zard ci ho lavorato per due anni l’ho conosciuto personalmente l’ho sentito dire personalmente baggianate uniche ……..è un grande promoter ma non un filosofo…..ti assicuro

  3. i pezzi sono usciti da maggio quindi parliamo di di un album assolutente non inedito…direi una raccolta….se fosse uscito normalmente penso avrebbe potuto vendere intorno alle 90.000 copie, sono pienamente d’accordo con Mario dopo dieci anni ci voleva qualcosa di speciale.,,,non c’è nemmeno un video da mandare nelle varie tv musicali, peccato il disco vale molto di più!!!!!

  4. Io la penso differentemente: il disco non è niente di eccezionale, e non vi nascondo che dopo un mese mi sono un po’ stufato. Riguardo il successo del disco, cosa vi aspettavate, mesi nella top ten? Sono certo che anche se fosse stato un ottimo disco non avrebbe fatto un grande successo, e questo perchè la percezione che si ha di LUI è perdente, fuori moda, fuori tempo. Ma lasciando perdere le classifiche e tornado al disco, dopo dieci anni, mi sarei aspettato un sforzo produttivo maggiore, e non un disco fatto in casa.

  5. vI DO I NUMERI NON UFFICIALI MA MOLTO VICINI ALLA REALTà. ELISA DOPO TRE SETTIMANE HA VENDUTO 31MILA COPIE INFATTI LA FIMI LO HA CERTIFICATO DISCO D’ORO CHE SI OTTIENE AL RAGGIUNGIMENTO DELLE 30MILA ADESSO STA A 38MILA, EMIS KILLA QUELLO CHE èUSCITO NELLA STESSA SETT DI BAGLIONI ARRIVATO PRIMO MA POI NELLE SUCCESSS SETTIM è STATO DIETRO CLAUDIO IERI è STATO CERTIFICATO DISCO D’ORO PER LE FATITICHE 30000 COPIE LA PAUSINI IN UNA SOLA SETTIMANA è GIA DISCO DORO ADESSO SONO USCITI E USCIRANNO I PEZZI GROSSI LIGABUE ,ONE DIRE RISTAMPE DI MENGONI RAMAZZ, MODà EMMA,BIONDI, BATTIATO SONO USCITI LADY GAGA, EMINEM GENTE CHA ALIVELLO MONDIALE VENDE UN MILIONE DI COPIE SONO USCITI ZERO CHE DOPO 3 SETTIMANE STA A 23 MILA COPIE MANNOIA A15 MILA ARRIVIAMO A BAGLIONI CHE DOPO 4 SETTIMANE è STIMATO TRA LE 22MILA E LE 26 MILA COPIE QUESTO DUBBIO DI 4 MILA COPIE DI DIFFER STA TUTTO NELLA PRIMA SETTIMANA VI SPIEGO ELISA ALLA SUA SECONDA SETTIMANA IN CLASSIFICA VENDETTE 9MILA COPIE PER CUI SUPERATA DA BAGLIONI è CHIARO CHE CLAUDIO ABBIA VENDUTO ALMENO 10MILA COPIE AGGIUNGEDO LE 11MILA DELLE ALTRE 3 SETT SONO MOLTO VICINE ALLA REALTà INQUANDO ABBIAMO IL TERMINE DI PARAGONE LO ABBIAMO CON IL DISCO DORO DI KILLA CHE HA VENDUTO COME CLAUDIO TRANNE CHE NELLA PRIMA SET SI RAGGIUNGONO LE 21/22 MILA COPIE PERO VISTO CHE KILLA AL PRIMO POSTO NELLA STESSA SETT VENDETTE CIRCA 18MILA COPIE E POI NELLA SECONDA SETT SI PIAZZO’DIETRO CLAUDIO SICCOME è IMPOSSIBILE CHE CHI HA TROPPA DISTANZA DAL PRIMO POI NELLA SUCCESS STTIM VENDA DI PIU CREDO CHE BAGLIONI ALLA PRIMA ABBIA FATTO ALMENO tRA LE 12 ELE 15 MILA PER CUI LA STIMA PIU VCIINA ADESSO DOPO TUTTI STI CONTI CHE SICURAMENTE VI HANNO STANCATO MA SONO VERITIERI STA INTORNO ALLE 25 MILA COPIE. SCUSATE MA I DATI MI APPASSIONANO MOLTO IO SEGUO BAGLIONI DA 30 ANNI PERCHè CREDO CHE SIA L’ARTISTA CHE ABBIA MEGLIO CREATO MUSICALMENTE RESTANDO PER MOLTI ANNI ANCHE POPOLARE E COMMERCIALE VEDI: AVERE IL CD PIù VENDUTO DI TUTTI I TEMPI LA VITA è ADESSO IN ITALIA AVERE ALTRI QUATTRO DISCHI NELLA TOP TEN DI TUTTI I TEMPI 4 POSTO STRADA FACENDO IO SONO QUI 8 OLTRE 10 VIAGGIATORE SCUSATE SE MI SONO DILUNGATO MA CREDO CHE FERMANDOCI AL CD CON VOI PER VENDERE QUALCOSINA IN PIù DEVE ADESSO FARE PROMOZIONE IN RADIO E FARE UN PO DI TV . GRAZIE PER AVERMI LETTO A DIMENTICAVO I NUMERI DEI SINGOLI VE LI HO DATI IO NON SONO INVENTATI MA LI PRENDO DAL SITO UFFICIALE PERCHè A DIFFERENZA DEGLI ALBUM ITUNES NEI SINGOLI DA I DOWNLAD PRECISI OGNI GIORNO. vI DICO PER FINIRE CHE ZERO DOPO AMO 1 E AMO 2 DA POCO USCITO LA PROSSIMA SETTIMANA FA USCIRE UN COFANETTO CON AMO1 E AMO 2 PIU LIBRETTO E POSTER L’AVESSE FATTO CLAUDIO AVRESTE GRIDATO ALLO SCANDALO.

    • Quindi Claudio questa settimana dovrebbe essere certifica disco d’oro?…Vorrei ricordare a chi critica che la differenza che c’è tra un 5° e un 12° posto è di mille, forse 2mila copie…….pochissime ……..una decina di anni fa invece poteva rappresentare 30/40 mila copie di differenza……..L’album di Claudio venderà stabilmente ogni settimana, e vedrete che con l’impennata di vendite del periodo natalizio, entro inizio 2014 sarà platino……e sono sicuro che il tour Dieci dita prima, e il con voi tour dopo permetteranno vendite prolungate….sono certo che Claudio sarà tranquillamente alla fine doppio platino( e di questi tempi è un successone)!!!

  6. A questo punto che ne sarà di con voi parte seconda? Uscirà? E secondo voi il tour come andrà? Spero vivamente non sia tutto un flop

  7. ciao Michele numeri sull’album ancora no…ma dopo appena un mese e’ già fuori dai primi dieci…non è’ riuscito nemmeno ad essere primo in classifica…….è in questo momento si trova sulla 110 posizione su iTunes…..ci vuole poco per capire che non ha venduto e’ non vende…è anche relegato in posizioni non troppo in vista in grandi store tipo media word….il disco e’ bello ma come diceva marco se il singolo con voi ha venduto la miseria di circa 12.000 copie dopo dieci anni….è anche vero che un Elisa per esempio non credo abbia venduto chissà che….o anche Renato Zero che si’ è arrivato al primo posto…ma secondo me vende appena qualche copia in più di claudio….ormai tutto rap e talent chi compra in digitale sono sopratutto i giovanissimi…ma in radio claudio e’ quasi assente ed la cosa che secondo me pesa di più…certo che con pezzi di 6 minuti se ti passano qualche volta e’ già troppo……cmq forza claudio sempre!!!!!!

  8. Ciao toni ma abbiamo qualche numero?

  9. purtroppo grande delusione per le vendite….in digitale ancora peggio…un tracollo…… a mio parere mancano i passaggi radio tantissimi ignorano completamente la pubblicazione di nuove canzoni di claudio…..

  10. dove sono finiti quelli che facendo due conti con le nuove uscite dicevano che “con voi” sarebbe risalito?

    • Io ti seguo a ruota nella domanda…pur considerando ConVoi un buonissimo disco, superiore agli ultimi 2 di Claudio (e non è poco, come ho già scritto un’altra volta, fare un prodotto ad “età avanzata” superiore a quelli di 10-15 anni prima)!!
      Neppure io credevo avrebbe avuto così poche vendite, ma il trend si intuiva già da quelle digitali, se si pensa che l’attesissima CON VOI (il singolo) ha venduto circa 12 mila copie digitali, mentre per esempio “SOTTO CASA” di Max Gazzè (che adoro, s’intenda, ma Max non è mai stato uno che vende molto) ha raggiunto e superato le 60 mila…5 volte tanto!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.