Home / In evidenza / Classifica dal 25-11 al 01-12

The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

Potrebbe interessarti anche:

 


13 commenti

  1. Bravo Marco ! Le mie “critiche” come pensa qualcuno in realtà’ sono solo commenti dettati dal dispiacere che un Grande come Claudio stia secondo me incappando in una serie di insuccessi professionali. Credete che a me faccia piacere sentire i miei amici chiedermi : ‘ma Baglioni canta ancora?’ Non lo sento più…. Credete che a me faccia piacere leggere che al medimex di bari ci sono stati premi e riconoscimenti x tutti e per lui no? Credete che mi faccia piacere sapere che altri colleghi raggiungono dischi di platino in un soffio e qui a stento arriviamo a posizioni di classifica decenti? Poiché delle classifiche pare non interessi a nessuno vorrà dire che Claudio sta diventando un cantante di nicchia con l’accezione negativa, solo per noi appassionati , che dalla massa, verrà ricordato come quello del passerotto e della maglietta fina. Ecco a me questo fa veramente male , io vorrei tornare a sentire in giro per radio dalla gente canticchiare fischiettare qualche cosa di nuovo di Claudio , ma temo che il nuovo Claudio non sia un Claudio nuovo, come piacerebbe a lui, con questi giochini di parole a lui tanto cari. E in ultimo a quelli che dicevano che in tv dice sempre le stesse cose e davano la colpa agli intervistatori, a me è bastato vedere che per l’ennesima a radio italia live ha parlato del sogno, anzi lo ha scritto….Claudio torna tra noi…

    • In effetti, a tutti quelli che hanno scritto qui di fregarsene delle vendite e delle classifiche, posso anche credere, perchè è ovviamente un sentimento soggettivo. Ma è altrettanto vero che, umanamente, se ti piace un cantante (ma anche uno scrittore o un regista di film, o una serie televisiva) un po’ di piacere lo ricevi se vedi che è apprezzato anche dagli altri!
      Quindi dubito che la scarsa considerazione di pubblico e magari di critica che sta avendo Claudio passi davvero come acqua fresca sulle spalle degli appassionati…
      Comunque Grace, come scrivevo già in altri post, è comprensibile che un cantante di 62 anni, con 40 di carriera alle spalle, non riesca a produrre qualcosa che arrivi al cuore e “faccia fischiettare” la gente come faceva prima, diciamo che è fisiologico. Io, infatti, pur criticando in diversi casi, ho anche ammesso che aver fatto un album migliore senz’altro del precedente SONO IO, e sullo stesso livello almeno di quello ancor precedente VIAGGIATORE è un buon risultato che non deve passare inosservato.
      Se pensi ai Rolling Stones, o anche a Springsteen, oppure a Guccini o Dalla, ogni album che hanno fatto era peggiore per ispirazione del precedente (e senza riuscire a far fischiettare la gente come facevano prima), quindi…
      Finisco dicendo solo che, per me, per il prossimo album, Claudio deve affidarsi a un altro arrangiatore e produttore e suonare i pezzi davvero dal vivo nella registrazione del disco: sono rimasto basito, leggendo le note delle canzoni nel booklet del CD, che tutti gli strumenti in ogni brano sono stati suonati da Gianolio (quindi aggiunti dopo ovviamente), e per tutte le canzoni sono stati usati gli stessi strumenti( tranne il violino e la tromba in 2 casi) e 2 o 3 musicisti in tutto!!
      Ecco magari i tempi di Westley di Strada Facendo o di Bacalov per Sabato Pomeriggio non possono tornare, ma le stesse modalità di preparazione invece sì…

  2. Tutto prevedibile purtroppo!! L’interesse per Claudio, zoccolo duro escluso (e io faccio parte dello zoccolo duro e ho 53 anni, senza prosciutto sugli occhi) e’ sceso vertiginosamente, un anno di attesa e gia’ dalle vendite su Itunes si sentivano gli scricchiolii, le partecipazioni canore da Fazio sono state cosi cosi’, andate a leggere i commenti dei detrattori, non di mal sopportazione della continua presenza di Claudio da Fazio, ma solo una serie di cattiverie incredibili. Le radio lo sopportano/supportano a mala pena, io ho sentito Linus e Savino non essere a conoscenza della genesi del progetto Con voi, pur essendo lui li a promuovere il tutto.
    Il tour rimandato per una faringite (di cui non dubito) ma rimesso su in fretta e furia trovando le locations al volo, ma con una formula diversa, con i prefomers come all’Olimpico????,biglietti per Dieci Dita disponibili ancora oggi, e poi diciamo che anche i rapporto con i “fans” cigola un po’… i raduni x esempio che fine hanno fatto?? Meglio i firmacopie per aumentare di poco le vendite? E i rapporto con i social ? Finito? E in ultumio, il mio parere personale ,il cd/cb Con voi, con l’esclusione di tre/quattro pezzi e’ poca cosa.
    Grazie per chi ha avuto la pazienza di leggere.

    • Di quali radio parli? Credevo possero solo dei spot pubblicitari e non radio. Se stiamo qui ancora ad ascoltare le cosidette radio libere siamo in caduta verticale verso il nulla.
      Se a qualcuno o a molti non piace Claudio, fanno solo a meno di ascoltarlo, lasciando perdere offese e maleducazioni gratuite che fanno del male solo a coloro che le lanciano.
      Meditate e crescete fratelli, la vita è adesso.

      • Stavolta non ti ho seguito Mariano, Grace era stata chiarissima ma tu hai preso una strada che non ho capito: che c’entrano le radio libere con Radio Deejay di Linus? E la maleducazione di chi?

  3. Beh dai sempre meglio…

  4. Più o meno come ci si aspettava, anche se senza promozione difficilmente scalerà posizioni: tanto che si diceva, ad oggi Renato Zero non mi risulta ancora disco d’oro con “Amo Capitolo II”.

    • Però Renato Zero a Firenze ha fatto un mese fa 5 date completamente piene di gente e Baglioni a malapena ne farà una

      • Verissimo, come è anche vero che a differenza di Claudio non sfrutta il palazzetto nella sua completezza, ma solo al 60% per data.
        Diamo a Cesare quel che è di Cesare.

        • Grande curiosità Gianni, come riesci a sapere di questi dettagli? No perché, essere informati anche delle location di Renato Zero e di quanti posti disponibili lascia nelle sue tournée mi provoca notevole sorpresa…detto questo, in generale troverei stranissimo che il suddetto avesse più appassionati di Baglioni: non ne aveva di più negli anni ’70, negli anni 80, vetta massima di popolarità di Claudio, era praticamente scomparso, poi negli ultimi 10 anni è tornato più in auge, ma con dischi non certo superiori agli ultimi di Claudio Baglioni. Voglio dire, se Claudio ha perso appassionati a causa del calo di qualità offerta, Renato non deve essere da meno, immagino!

          • Marco, onestamente non potrei dirti il dettaglio dei numeri, ma sono stati ad una serata al Palalottomatica qui a Roma e la disposizione del palco – non centrale come quella di Claudio – inevitabilmente si mangia ad – ad occhio – almeno un 30% dei posti a sedere: d’altronde dietro e ai lati non si vedrebbe nulla.

            • ma ci rendiamo conto che stiamo facendo discussioni inutili saranno stati commessi degli errori questo io non loso so solo che claudio dopo 45 anni di carriera ha messo su un progetto innovativo tirando fuori perle di canzoni che in italia nessuno per me è in grado di scrivere e poi dopo cosi tanto successo avrà perso pure popolarità ma se lo può permettere o no, ha portato in tutti questi anni show innovativi performance strepitose album innarrivabili come oltre la vita è adesso strada facendo lo stesso tu come stai per non parlare di questo piccolo grande amore ma la vogliamo finire di criticare gratuitamente una artista che ancora al giorno d’oggi si è messo nuovamente in gioco e poteva pure ritirarsi ed invece ci sta regalando ancora canzoni nuove emozioni nuove dovremmo essre felici ed invece ci lamentiamo sempre….io lo adoro è spero che continui piu possibile a scrivere ad emozionarmi come fino ad oggi solo lui è riuscito a fare…

              • Io francamente non riesco a comprendere interventi di questo tipo, mi domando in che mondo reale viviate..con chi parliate, se avete responsabilità familiari…perchè davvero, sembra che arriviate dal paese delle meraviglie di Alice!! Tutto rosa e tutti bravi e buoni…
                Che accidenti c’entra il fatto “avrebbe potuto ritirarsi”, “ha tirato su un progetto innovativo”??
                Io mesi fa, feci un paragone calcistico: è come se i giornalisti di settore o gli stessi tifosi, non criticassero mai una partita di Pirlo, o di Totti, o di Buffon, perchè in quanto monumenti alla carriera, campioni consacrati seppur alla fine della pista agonistica, non si potesse dire che hanno fatto male questa partita o quella giocata!!
                E perchè poi? Se giocano ancora hanno il diritto ma soprattutto c’è il dovere rispetto ai giovani di essere giudicati allo stesso modo!!
                Mica perchè è Pirlo (leggi Baglioni) devo sempre parlarne bene anche quando va in gabinetto…
                Possiamo ribadire una volta per tutte che NON E’ in discussione la grande carriera di Claudio, che quegli album da te citati sono dentro la storia della musica italiana oltre che nei cuori degli appassionati? Ma vivaddio, ha il diritto di essere giudicato e criticato, in buona fede, come qualsiasi altro…senza che questo voglia dire essere messo sullo stesso piano dei Marco Carta o degli Emis Killa…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.