Home / In evidenza / Lampedusa Sabir: Festival Conteso?

Lampedusa Sabir: Festival Conteso?

Lampedusa Sabir: Il Festival Delle Culture Mediterranee Conteso

Nasce un problema che potrebbe essere di non poco conto per Sabir, il primo festival diffuso delle culture mediterranee, che si terrà dall’uno al cinque ottobre sulla più grande delle Pelagie.

Nessuno degli organizzatori sembra abbia considerato, infatti, che l’evento promosso da Arci, dal comitato tre ottobre e dal comune di Lampedusa in realtà, è un qualcosa che era già stato fatto da altri e con organizzatori e fautori di eccezione come Andrea Camilleri. “Sono veramente costernato, – ha detto Marco Mottolese, organizzatore ed ideatore insieme ad altre persone di Sabir che nasce nel giugno 2005, nel Val di Noto – . Qualche settimana fa ho anche scritto tramite posta certificata al sindaco di Lampedusa per informarla della situazione ma ad oggi, non ho ottenuto nessuna risposta. Non credo sia giusto usare le idee, i progetti e gli slogan creati da altri. Nella lettera inviata al sindaco ho spiegato che il nostro Sabir godette sin dall’inizio di rilevanti partenariati quali la Commissione europea, il ministero degli esteri, la regione siciliana, gli assessorati di pertinenza, l’università di Catania nonché i comuni nei quali il festival si svolse Ragusa, Modica, Scicli, Siracusa e fu, inoltre, cofinanziata dalla commissione europea”. Inequivocabile il tenore della lettera. “Ho sostenuto con modalità diverse, – si legge nella missiva inviata al sindaco – la nascita di un festival importante a partire dal 2005 in Sicilia, Sabir. Sappiamo che a Lampedusa dovrebbe svolgersi un festival che riprende il medesimo nome e che si avvale degli stessi contenuti. Non le nascondiamo di essere rimasti molto stupiti nell’apprendere la notizia in quanto nessuno della organizzazione è mai entrato in contatto con noi quantomeno per prendere informazioni e ciò sarebbe stato semplice in quanto la nostra iniziativa Sabir, è molto nota. A questo punto è chiaro, che dovremmo individuare insieme una soluzione che possibilmente non metta in difficoltà la sua conduzione e gli artisti coinvolti a livello di direzione (vogliamo credere ignari di quanto sopra) ma che salvi il nostro lavoro e il nome Sabir, peraltro a suo tempo da noi registrato sia come nome di festival che come produzione di merchandising intorno al medesimo”.

Andrea Camilleri, con la diplomazia che lo contraddistingue, ha fatto pervenire una breve nota. “Apprendo con stupore – si legge nella nota – di questo nuovo festival Sabir. Con stupore, perché sono stato in qualche modo “padrino” di Sabir, circolo di conversazione, il primo festival di letteratura araba contemporanea, nato dalla volontà del Ministero Affari esteri insieme a molte istituzioni e comuni della Sicilia. Trovavo e trovo importantissimo l’intento di collaborazione e conversazione, appunto, tra i paesi che si affacciano sul Mediterraneo, e mi auguro che si possa sempre collaborare e non creare discontinuità o peggio avversità, su un terreno così prezioso e oggi oltremodo minacciato”.

Fonte

redazione

La redazione di doremifasol.org e saltasullavita.com è composta da tanti amici ed appassionati della musica di Claudio Baglioni. Un grazie a loro per il lavoro e l'aiuto apportato a questo portale - Per scrivere alla redazione usare wop@doremifasol.org - Capo Redattrice e coordinatrice: Sabrina Panfili [Roma]

Potrebbe interessarti anche:

 



Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.