Home / In evidenza / Locarno – Baglioni chiude prima

Locarno – Baglioni chiude prima

Baglioni al Fevi: “Chiudo prima per una strana norma di questo posto”
Grande performance per l’artista romano, ieri alla sua tappa locarnese. Con una frecciatina ironica alle autorità locali
Articolo di Davide Milo

LOCARNO – Un’emozione lunga 40 anni. È forse così che può essere descritta in sintesi la tappa locarnese del tour di Claudio Baglioni che, ieri sera al Fevi, ha ripercorso assieme a un pubblico eterogeneo ed entusiasta i brani che hanno consacrato l’artista romano come tra i più amati e di successo nella storia della musica popolare in Italia mettendo d’accordo pubblico e critica.
“Con Voi Retour”, sorta di cantiere itinerante, simbolo della ricostruzione ideale si rimette in viaggio, ha mantenuto le attese regalando uno spettacolo di suoni, luci e scene, esaltante e coinvolgente, affidato alla bellezza di melodie immortali, di quelli che sono ormai classici della musica italiana.

Da “Questo piccolo grande amore”, passando per “Poster”, “E tu”, fino a brani più recenti, ma già dei classici come “Cuore d’aliante”, Baglioni è riuscito a rivelare anche la sua anima rock. Merito, c’è da dirlo, di una band di tutto rispetto (due tastieristi, due batteristi, due chitarristi, archi e un gruppo di sexy coriste), in grado di sottolineare la sensibilità dell’artista verso generi musicali differenti, ma sempre caratterizzati da un sound ricco, solido e sapiente.

Unico neo, gli orari imposti dalla Città che hanno impedito al cantante di eseguire il concerto per intero, come lui stesso ha ironicamente ammesso: “Di solito il concerto dura di più, ma dobbiamo accelerare i tempi per una strana norma di questo posto, che mi hanno comunicato solo qualche ora fa”.

Musicista, compositore, autore, interprete, scrittore e architetto, Claudio Baglioni è uno tra gli artisti più amati e di maggior successo italiani. Nato a Roma nel 1951, ha studiato pianoforte e chitarra, armonia e composizione. La sua prima opera – una suite musicale, ispirata alla poesia “Annabel Lee” di Edgar Allan Poe – è stata realizzata nel 1967.

TUTTO IL CONVOIRETOUR DI CLAUDIO BAGLIONI CLICCANDO QUI

The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

Potrebbe interessarti anche:

 


1 Commento

  1. 🙄 ➡ 😕

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.