Home / Stampa / ConVoiReTour a Ragusa, polemiche per i costi

ConVoiReTour a Ragusa, polemiche per i costi

Claudio Baglioni in concerto a Ragusa, Pd:”costa troppo”

Insomma, con tutto il rispetto per l’artista Baglioni che ha fatto la storia della musica leggera italiana, sono solo canzonette (citazione d’obbligo anche dell’ottimo Bennato) e i 35 mila euro di contributo da parte del Comune per il concerto dell’artista del 7 dicembre sono troppi. E’ questo il succo della polemica aperta dal circolo Pd Rinascita Democratica sulla partecipazione finanziaria comunale all’evento. L’esponente del circolo democratico, Giuseppe Lizzio, solleva la questione alla luce delle motivazioni contenute nella determina dirigenziale che impegna la somma in questione. Secondo Lizzio infatti, nell’atto si parla in primis di “favorire il pieno sviluppo culturale dei cittadini e l’incremento turistico della città” ed è facile obiettare che “si tratta solo di canzoni lontane anni luce da eventi culturali di ampio respiro e densi di contenuti. Anche per quanto concerne la promozione turistica della città attraverso un concerto, si tratta di una affermazione che mette in luce tutti i propri limiti, anche in considerazione del fatto che quella di Ragusa non è l’unica ed esclusiva tappa del tour di Baglioni in Sicilia”. Ma a maggior ragione l’esponente democratico si dice stranito dall’altra motivazione contenuta in delibera, ovvero che la somma di 35 mila euro serve anche ad “evitare sostanzialmente una perdita netta che avrebbe fatto desistere la ditta dal procedere nell’organizzazione dell’evento”. Infine, all’intero circolo Rinascita Democratica non è andato giù che “il contributo del Comune non porta ad una riduzione del costo del biglietto per assistere al concerto (si va da un minimo di 30 euro ad un massimo di 60) con una palese disparità di trattamento che l’Amministrazione comunale di Ragusa si ostina a perpetrare nei confronti di altri enti o associazioni che con grande fatica ogni giorno fanno sì cultura in questo territorio, non ricevendo alcun aiuto di carattere economico ma anzi al contrario indifferenza e ostilità. Ecco perché riteniamo che questa ingente somma di denaro sia stata dissipata”.

Daniele Distefano 

The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

Potrebbe interessarti anche:

 


1 Commento

  1. La politica restasse fuori … questa gente ( intesa come classe politica nazionale senza schieramento o partito ) sta distruggendo l’Italia , ci rubano i soldi e la vita ed hanno la faccia di bronzo di occuparsi di queste cose solo perchè è periodo elettorale.
    Veramente senza vergogna … vampiri maledetti !!!!! 👿

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.