Home / Baglioni Notebook / Nota di Claudio Baglioni 17\05\15

Nota di Claudio Baglioni 17\05\15

Dal fb ufficiale di Claudio Baglioni:

Un tempo c’era più tempo.
Di questo sono sicuro.
C’è stato un tempo in cui il tempo era di più.
Per le cose da fare.
Per le parole da pensare.
Per gli sguardi da condividere.
Per i sogni da immaginare.
Per le mani da stringere.
Per le storie da ascoltare.
Per le risposte da offrire.
Per le scene da contemplare.
Per le persone da vivere.
Ieri, in un altro dei miei sedicimaggio,
mi son ricordato di me a quattordici anni,
che avevo imparato da poco
a scrivere musica su pentagramma.
Mi son visto come se fosse ora
e non mezzo secolo prima,
quando con bella grafia avevo appena trascritto,
tra le linee e gli spazi,
le note, le pause e gli accordi
di un pezzo dei mitici Beatles:
When I’m sixty-four.
Quando avrò sessantaquattro anni.
Per l’appunto, proprio ieri li ho avuti per il primo giorno.
In un giorno pieno di cose da fare.
In un tempo in cui di tempo ce n’è sempre meno.
Avrei voluto fermarmi, parlare, scherzare,
restare di più e fare festa
con chi mi ha aspettato per darmi gli auguri e l’affetto.
Avrei voluto lasciare un po’ di più frasi e pure più belle
perchè si capisse la mia gratitudine
dietro a un che di imbarazzo e una timida fretta.
Avrei voluto come in mille avvenute occasioni
mostrare, quanto più mi è possibile,
quella paziente riconoscenza
che molti davvero si meritano.
Ma se volano via cinquant’anni così
e non ti sembra vero,
figuriamoci un giorno che ne è la 18262esima parte.
Sono passato ancora una volta dal via
per ripartire per un altro tratto di strada.
Altro giro, altra corsa.
Un altro speranzoso lancio di monetina
per conoscere la faccia di un nuovo domani
e quale sarà la prossima delle meraviglie.

redazione

La redazione di doremifasol.org e saltasullavita.com è composta da tanti amici ed appassionati della musica di Claudio Baglioni. Un grazie a loro per il lavoro e l'aiuto apportato a questo portale - Per scrivere alla redazione usare wop@doremifasol.org - Capo Redattrice e coordinatrice: Sabrina Panfili [Roma]

Potrebbe interessarti anche:

 


4 commenti

  1. La meraviglia sei Tu.. con le emozioni che regali ad ognuno di noi ogni volta che canti una canzone, o scrivi una nota, o suoni una melodia. Nel mondo c’è tanta tristezza e TU riesci comunque a strappare un sorriso, un sogno in ognuno di noi, e il mondo è un pò meno brutto! Buona Vita. Baci

  2. leggo sempre i tuoi messaggi sono straordinari e mi meravigli in senso positivo ogni qualvolta apro questa pagina. Sei veramente unico e non vedo l’ora di vedere nuovamente un tuo concerto ed emozionarmi come sempre mi è successo. Sei il numero 1!!! Grazie Claudio!!!!

  3. Ciao Claudio,

    la prossima delle meraviglie, sarebbe vederti al Palau de la Musica, qui a Barcellona.

    Un bacione.

  4. Caro Claudio, la malinconia e la nostalgia celate nelle tue parole mi hanno commossa e riportato alla mente un aforisma di Seneca che spesso cito ai miei alunni: ” Vita si uti scias longa est”. Le tue 64 primavere le hai impiegate così bene, che hai dilatato il tuo futuro,tanto da avere un presente da adolescente. Per cui stai pur certo che avremo tante notti di note da condividere e tanti sguardi e mani da accarezzare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.