Home / Baglioni Notebook / Nota di Claudio Baglioni 24\06\15

Nota di Claudio Baglioni 24\06\15

La sera leoni. La mattina coglioni.
Mi sono svegliato con un bel mal di testa
in tutta la testa.
È stato il bere di ieri
ho sentenziato abbattuto.
Il vino bianco che poi bianco perché
che non è bianco per niente…
mentre il rosso è rosso davvero…
e allora perché mio padre e quelli delle sue parti
il vino rosso lo chiamavano nero?
Temo che si sarà ben capito
come mi sono levato un bel po’ di traverso.
Mi sono alzato a fatica e ho camminato
caracollando per tre o quattro metri.
Con una capoccia così tanto pesante
che mi sembrava di tenerla su con la mano sinistra.
Mi son visto nella luce sinistra dello specchio a sinistra.
Come Amleto, il principe triste di Danimarca.
Essere o non essere? Questo è il problema.
Mi sono affacciato di fuori.
Un matto in mezzo al mattino di mezzo.
Lampo e Lina sedevano accanto, al solito posto,
poi, ogni tanto si tiravano su
e andavano a fare un piccolo volo,
come a provare il vento di nuovo scirocco
arrivato di notte a soffiar via il maestrale
e a cambiare il verso ai cespugli e alle nuvole.
Intanto la coppia di mia conoscenza,
planando, buttava là un gridolino
di compiacimento e d’intesa
come a dire: va bene così!
Ho pensato per un po’ a loro due,
ai cinque cagnetti in città.
A tutte le creature animali del mondo
che non hanno niente,
non possiedono averi,
soldi, auto, vestiti, gioielli.
Poveri nullatenenti.
Forse un nido, magari una tana,
giusto qualche ricovero.
Ma niente di che sul mercato di immobili della natura.
Niente che abbia un valore economico.
Di proprio hanno solo una vita da vivere
e un cuore che palpita con un ritmo continuo.
E corrono, nuotano, volano, giocano, gridano, amano.
Campano di giorni semplici, di gesti essenziali,
di cose da poco.
A forza di riflettere mi sono smarrito
in un labirinto di interrogativi mostruosi
fino a imboccare l’uscita
dalla facile e larghissima porta dell’ovvio.
Con la testa ancor peggio di prima
e ancora poggiata sulla mano sinistra
e con un altro insistente amletico dubbio.
Avere o non avere?
Questo è il problema?

Dal fb ufficiale di Claudio Baglioni

redazione

La redazione di doremifasol.org e saltasullavita.com è composta da tanti amici ed appassionati della musica di Claudio Baglioni. Un grazie a loro per il lavoro e l'aiuto apportato a questo portale - Per scrivere alla redazione usare wop@doremifasol.org - Capo Redattrice e coordinatrice: Sabrina Panfili [Roma]

Potrebbe interessarti anche:

 


15 commenti

  1. loretta caldarano

    da quando avevo dieci anni bevevo birra e gazzosa poi è rimasta solo la birra e bere birra e chiudere di fuori la realtà pasteggiando il vino mi piace sia nero che bianco ma al casinò di venezia nel 2oo5 non sò nemmeno io quanti spumanti frizzantini ho bevuto in tuo onore alla nostra salute claudio amore mio

  2. Claudio, Claudio! Spero che la prossima volta che che torni in Argentina sia presto e con un bicchiere di meno!! Un abbraccio e arrivederti presto (Italia o Argentina).

  3. ALLORA SEI UMANO CARISSIMO CLAUDIO. . . .NON RIESCO PROPRIO AD IMMAGINARTI IMMERSO NEI POSTUMI DELL’ALCOL. . . .VA BE! ! NON FARLO PIÙ! TI VOGLIO ASSOLUTAMENTE SOBRIO E IN GRADO DI CONTINUARE A FARMI SOGNARE! ! BUONA VITA MIO DOLCISSIMO CAPITANO

  4. Sei un cantante, cantautore, poeta, attore, sei claudio….da sempre il mio idolo, spero di rivederti presto. Ti abbraccio Sandra

  5. ANCHE SE CON UN BICCHIERE DI TROPPO ,,,DEVO DIRTI CHE SEI SEMPRE UN POETA…MA NON BERE
    TI VOGLIAMO IN PIENA FORMA…….TVB CLA….

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.