Home / Baglioni Notebook / 18/08/2016 Nota di Claudio Baglioni 

18/08/2016 Nota di Claudio Baglioni 


Ogni volta a tagliarsi i capelli

c’è un che di rammarico e di congedo.

Hanno vissuto del tempo con noi

e son stati loro a innamorarci del vento.

Ci hanno soffiato sugli occhi un sorriso.

Ci hanno grattato le preoccupazioni.

Ci hanno cambiato d’umore e di viso.

Ci hanno preso le mani e le disperazioni.

ma più di tutto ci hanno reso leggeri.

Ci hanno insegnato che si può crescere.

e che si può essere slegati e liberi .

Ci hanno indicato che si può volare.

Ci hanno raccolto baci e carezze

che non avremmo scordato mai più.

Max Sott

Uno dei tanti Amici che condivide la propria passione CON-VOI!

Potrebbe interessarti anche:

 



5 commenti

  1. GRANDE CLAUDIO VERSI POETICI ANCHE PER PARLARE DEI CAPELLI E SEMPRE UN PIACERE LEGGERTI …….SEI UNICO MIO CLAUDIO TVB SEMPRE TI ADORO

  2. Ciao Claudio!!! Finalmente torni a cantare! Ormai manca poco, solo un paio d’ore… e sarà musica!
    Tu, la tua voce, la poesia delle tue canzoni, le carezze delicate delle tue dita ai tasti di un pianoforte, quattro bravissime corista… e l’aria si riempirà di magia…
    Io purtroppo non sono lì ad Ischia, ma ci sarò lì stesso… con il cuore…. Sarà per il prossimo concerto!
    Buona serata di note Claudio, scalda la voce, stai tranquillo e…..accendi le stelle!!!!! LA VITA È ADESSO!!!!!
    Ti voglio bene! Un bacio e… a presto!

  3. Mi è sempre piaciuta moltissimo quel verso…”si ravvia i capelli ed i pensieri”…i capelli sono il mio scudo e la mia arma, il mio rifugio ed il contatto con chi mi vuole bene…ti accarezzo dolcemente carissimo Claudio , spero che anche questa mia possa rimanere in memoria…ti abbraccio e….buona serata

  4. Lo so lo so che è LACCO AMENO….ma giuro non avevo in mente casa mia…che è lì vicino ai luoghi Manzoniani. Quella simpatia della scrittura automatica!!! Ciao

  5. Buongiorno Claudio!!!
    Mi sono svegliata con l’anima slegata e libera
    pensando a stasera…..
    Ieri appena arrivata a Lecco Ameno in piazzetta un parente di Lampo volava basso sopra la mia testa planava e faceva giri e virate temerarie e spiritose….appariva come un segno di saluto.. mi indicava che una persona speciale era arrivata sulla sua isola….che avrei presto visto e ascoltato qualcuno e qualcosa che non avrei più scordato….
    Come i capelli….mi stava insegnando che si può volare.
    A stasera…..ciao Mago. Patricia

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.