Home / Baglioni Notebook / 03/09/2016 Nota di Claudio Baglioni 

03/09/2016 Nota di Claudio Baglioni 

Ci son stato a pensare tutta la sera.

Ti può capitar di vedere qualcuno

– che conoscevi cinquanta anni fa

e che non avevi mai più incontrato –

uguale a com’era in quell’epoca?

Una ragazza di quattordici anni

ma un po’ più grande della sua età

coi capelli a caschetto e la frangia

di tanti biondi diversi perch’era estate

e stavamo al mare nello stesso posto.

L’ho vista oggi supina sopra uno scoglio

mentre passavo in una lunga nuotata.

Mi son tolto la maschera, incredulo.

Come poteva esser lei?!

Mentre guardavo si è alzata su in piedi.

Col duepezzi scarlatto come la ricordavo

nell’ultima scena dell’ultimo giorno

della prima stagione dei primi amori.

Aveva gli occhi celeste chiarissimo

– perché sua mamma era friulana –

e due gambe magre e lunghe di muscoli

impanate e dorate di sole anni sessanta.

Facevamo passeggiate interminabili

sul bagnasciuga inclinato grigio ferroso

lo sguardo sui piedi o fisso in avanti

standoci accanto senza dir niente.

Il pomeriggio del giorno in cui si partiva

ci spingemmo un po’ più lontano

e fuori dal nostro stabilimento.

Forse perché si accendeva il tramonto

e anche perché non c’era nessuno

e poi perché era l’occasione finale

mi girai su di lei e la baciai sulle labbra

tenendo la mano sulla sua spalla sinistra.

Fu un bacio dolcissimo e aspro.

Un gusto a metà di tutte le cose

e con tutte le cose divise a metà.

Un sapore che non ho mai scordato

come mai avevo perso memoria di lei.

Ma lei non è lei.

È solo una simile o parecchio uguale.

E non ci sono misteri né allucinazioni.

È uno scherzo del tempo.

Il tempo che va e ci scippa degli anni.

Il tempo che viene e ci rende gli istanti.

La ragazza s’è accorta che la spiavo

e senza capire mi ha mezzo sorriso.

Ho sospirato e ho ripreso a nuotare

e ogni bracciata è durata una vita.

The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

Potrebbe interessarti anche:

 


8 commenti

  1. brutta cosa i ricordi…magari è la nipote

  2. Il tempo custodisce i nostri ricordi come le pagine di un diario su cui fissiamo pensieri e immagini….
    La dolcezza di un bacio nella tristezza di un addio, l’incanto struggente del cielo al tramonto, la bellezza di un viso, una voce…. momenti vissuti tenuti nascosti per anni nell’angolo più segreto del cuore che all”improvviso ci tornano alla memoria per uno strano scherzo del destino, grazie alla complicità di un sorriso mai dimenticato….
    Claudio, nessuno mai potrà privarci dei ricordi!
    Un bacio!

  3. cè una scultura nella Cappella di San Severo a Napoli di un Cristo Velato che mi ha preso l’anima……
    cè un velo che cela i ricordi anche i più lontani e quando questo velo si scosta si presenta la consapevolezza della vita che scorre …………………….
    quante bracciate hai fatto Claudio? in ognuna un pezzo di gioventù……………………..

    • Ho promesso a me stessa di tornare presto a Napoli per andare a vedere il Cristo Velato….
      L’ho visto in televisione e in foto.. hai ragione.. credo che essere presente li con i propri occhi sia una musica per l’anima….come tutta l’arte…bisogna viverla. Mi hai fatto riaffiorare un mio proposito….grazie. Ciao Paola e buona domenica….anche a Claudio.

      • una lacrima la spenderai di fronte a quel CRISTO!!!!!!!!!!!!!!!come la spendiamo nell’ascoltare le emozioni che ci regala CLAUDIO!!!!!!! grazie di aver percepito….BUONA VITA Patricia!|

  4. Il tempo, passando, si prende gioco di noi…
    Però restituisce sempre qualcosa…come il mare regala alla sabbia…
    Un sorriso complice..
    Un’andatura lieve…
    La luce di uno sguardo…
    Un riflesso nei capelli…
    A volte la sorprendente copia tratta da un negativo di una foto della memoria…
    Questo emozionante e particolare deja-vu io lo chiamo…
    somiglianza temporale…
    L’effetto strabiliante nel ritrovare qualcuno cristallizzato negli anni e…indimenticabile…
    La meraviglia dell’incontro improvviso…un lampo e un tuono in un pomeriggio sereno…
    proprio come un temporale estivo….
    E poi la malinconia della pioggia….fresca e sferzante del presente…
    e…il cuore in un tuffo….dolcissimo e aspro…♡

  5. Qualche anno fa ..in aeroprto..a milano…sfiancata da un ritardo i solito ero seduta ..alzo il capo e rivedo lui..un amore del passato…ciuffo biondo ed occhi azzurissimi….parlammo per tutto il ritardo e avrei voluto un tempo più lungo…giunti a destinazione , moglie e figli lo attendevano..e tra noi neppure una stretta di mano…lho continuato a pensare a possibili vite….la realtà era lontana!
    Clsufio caro adoro nuotare chissà che un giorno possa incontrarti…che dolce fantasia! Buona notte amico mio e grazie moltisdime per le tue confidenze, grazie davvero!

  6. Paolo Valerio Sabatini

    Ma perché a me nu me riesce a scrive Ste cose…….

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.