Home / Stampa / Claudio Baglioni si racconta, su Rai5

Claudio Baglioni si racconta, su Rai5

Amici miei: Claudio Baglioni si racconta, su Rai5

video

“Un viaggio della memoria fra i luoghi che hanno segnato la sua carriera, la sua vita, le sue passioni, il suo lavoro, le sue donne, i suoi dischi, i suoi sogni. Claudio Baglioni si racconta in ‘Amici miei’, in onda venerdì 1 settembre alle 18.30 e in replica alle 23.15 su Rai5 per ‘Ghiaccio bollente’. Il cantautore romano, a passeggio con Marco Molendini e Mimma Nocelli, autori del programma, rievoca i pomeriggi passati al bar dello Zodiaco a scrivere, mimetizzato dietro un paio di occhiali, l’album ‘La vita è adesso'” segnalano in un comunicato dalla tv di Stato.
“Gli epici concerti allo stadio Olimpico, veri e irripetibili raduni di folla. Gli inizi della carriera nella fabbrica della musica della Rca, quando gli venne cucito addosso il ruolo di cantore dei sentimenti per differenziarlo dal cantautorato romano politico e impegnato. Il suo carattere riservato e schivo da ‘uomo di pianura’ come ama definirsi ma che ogni volta che si cimenta in un’impresa musicale ama alimentarla con il gusto della sfida” illustra in ultimo la Rai.

Fonte notizia

The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

Potrebbe interessarti anche:

 


5 commenti

  1. E per chi l’avesse persa?

  2. Bellissima e coinvolgente intervista…
    Appassionata e soave….
    Grazie Claudio… come sempre sei grande e unico…
    In attesa delle tue parole e delle tue melodie resto in ascolto…ciao Mago.

  3. Ciao Amore mio… 🙂 come si puo’ chiamare altrimenti una persona che ti è da sempre nel cuore, col quale sei cresciuta, che ha forgiato e quasi dato forma al tuo cuore, a quello che sei… si, che sono oggi… 🙂 Amore mio… è un nome perfetto… 🙂
    Volevo ringraziarti per quella tua testimonianza sulla donna della tua vita… quella che incontrasti sull’auto… in cui ti perdesti e ti trovasti… finalmente… in fondo ai suoi occhi… Sì, era lei la donna della tua vita ma non avesti l’arditezza di chiederLe il Nome… lei scese dall’autobus ma mai dalla tua vita… E’ lì, in te…
    Ed io… memore di questa tua testimonianza… potevo perdere l’uomo della mia vita?
    No…
    Avrei dovuto trovare il coraggio anche per te…
    Te lo dovevo…
    Eravamo sul 46.
    Scese al Vaticano ed io con lui…
    Era a Roma per un seminario…
    Parlava la mia lingua preferita… il francese
    Il suo nome… il Battito del mio cuore…
    Clément Imbert…
    Non sarà mai mio lo stesso…
    E’ prete ed è anche ferventemente cattolico…
    Anche se non sarà mai mio… avro’ sempre un motivo per ringraziare Dio di avermi dato vita su questa terra…
    Si… solo per quei due minuti… dove mi sono persa nei suoi occhi e dove ho finalmente, per la prima volta, trovato me stessa…
    Ora non cerco più nessuno… mi sono trovata… continuerò sola… con Dio.
    Era il 22 aprile 2012…
    Il 23 mazo 2014 provai a capire meglio… se avessi potuto continuare il Viaggio con lui… Andai a Vienna… dove è in missione…
    Quella domenica… sull’altare celebrò il mio passo preferito… la donna samaritana al pozzo…
    Gesù che dice: “Donna dammi da bere”. waaaaaaaaaaaaaa wow…
    Io amo anche Gesù… Ho bevuto alla Sua Fonte e mi sono innamorata di Lui… Ho sete Infinita d’Amore!!! 🙂
    Che dirti…
    Non puoi immaginare… quando ho sentito il mio passo della Bibbia preferito… nella mia lingua preferita, in francese… (è capo della chiesa francese a vienna) e dalla persona che amo… lui… waaaaaaaaaa… sono caduta in ginocchio… credo che la mia anima non abbia mai lodato Dio come in quel momento… sì…
    Ringrazio Dio per avermi dato la possibilità di lodarLo con tutta l’Anima…
    Indimenticabile…
    Credo anche per Dio… 🙂
    Ti voglio bene, Cla’! Se non avessi sentito la tua testimonianza su quella tua ragazza, probabilmente non sarei scesa con lui in fermata… sempre stata troppo timida… diciamo che mi ha dato una spinta… sì e mi ha fatto scendere quella “distanza tra me e la felicità…”, “un semplice scalino d’autobus” che mi ha cambiato la vita… quante cose, quante emozioni mi sarei persa… mentre le ho guadagnate tutte grazie a te… 🙂 non so se leggerai mai questo messaggio ma sappi che ti devo la mia felicità… quei pochi istanti di vita… perché ne ho avuti solo pochi di attimi felici nella vita… ma è grazie alla tua testimonianza che il 22 aprile mi ha dato una spinta dietro la schiena e mi ha fatto scendere lo scalino del 46. 🙂
    Infinitamente grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!
    Dio ti dia le preghiere del tuo cuore!!!
    Un fortissimo abbraccio a te e a tutto lo staff di doremifasol…
    Tutto il bene del mondo…
    Da me a voi…
    Tutti stretti in un abbraccio,

    sonia angeloni

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.