Home / In evidenza / #Sanremo2018 Claudio Baglioni è pronto ma…

#Sanremo2018 Claudio Baglioni è pronto ma…

Re Claudio è pronto, ma certe decisioni irritano le case discografiche. Non doveva ridurre al minimo la sua presenza?
Tutto pronto o quasi per l’esordio del primo festival targato “Baglioni”, già si percepiscono i primi malumori. E il padrone di casa ha gia qualche gatta da pelare

Manca ormai pochissimo al debutto del festival di Sanremo – si parte il 6 febbraio e si chiude il 10 – e già si intercettano i primi malumori legati prevalentemente alle decisioni – pare – imposte dal nuovo direttore artistico Claudio Baglioni. Una tra tante, ma d’altronde è più che fisiologico, riguarderebbe la scelta di far registrare a tutti i cantanti in gara una sorta di stacchetto da utilizzare come sigla di apertura. E non ci sarebbe nulla di strano se non fosse che – come fa notare il giornalista Fabio Biasin del quotidiano Libero – il brano in questione (“Poppoppoppo”) è dello stessa Baglioni e per giunta le case discografiche (Universal e Warner) si starebbero ponendo un’interessante quesito sui diritti ovvero: che utilizzo verrà fatto del materiale in questione una volta raggiunto lo scopo primario? La questione al momento sarebbe “frizzata” e lo stesso conduttore avrebbe cercato di tranquillizzare gli animi posticipandone la risoluzione. E c’è un particolare che ai più astuti non sarebbe sfuggito e cioè che l’unica casa discografica a non aver storto il naso sarebbe di fatto la Sony, quella di Baglioni per intenderci.

Festival “Baglioncentrico”?

E proprio in merito alla questione delle major un altro elemento confermerebbe la gestione tutta “baglionicentrica” dell’imminente Festival. Pare, infatti, che i super ospiti attesi sul palco dell’Ariston siano tutti legati alla Sony, la stessa etichetta per intenderci del padrone di casa. E così pure di quest’ultimo sarebbe il secondo brano che sarebbero invitati a canticchiare. Ma Baglioni non aveva parlato di ridurre al minimo la sua presenza? Malelingue a parte, sembrerebbe l’esatto contrario.

Da oggi via al Primafestival

Tralasciando le indiscrezioni con relative stoccatine al padrone di casa, che già avrà l’arduo compito di far dimenticare gli ascolti record del precedente sodalizio Conti-De Filippi, nell’aria si respira già il profumo dei fiori sanremesi. Proprio oggi, 26 gennaio, prende infatti il via il Primafestival, il notiziario flash quotidiano che ci terrò aggiornati su tutto ciò che accadrà intorno all’attesissima kermesse. E saranno Sergio Assisi e Melissa Greta Marchetto a raccogliere ogni sera tutte le ultime indiscrezioni sulle canzoni in gara, gli artisti, gli ospiti. Non mancheranno, sennò che Sanremo sarebbe, neppure i gossip e le attività social correlate. Notizia di servizio: il Primafestival 2018 andrà in onda dalle ore 20.35 circa.

I big che vedremo sul palco

Ricordiamo che gli artisti scelti da Claudio Baglioni per ricoprire il ruolo dei 20 Big della 68esima edizione sono Roby Facchinetti e Riccardo Fogli, Nina Zilli, The Kolors, Diodato con Roy Paci, Mario Biondi, Luca Barbarossa, Lo Stato Sociale, Annalisa, Giovanni Caccamo, Enzo Avitabile con Peppe Servillo, Ornella Vanoni con Bungaro e Pacifico, Renzo Rubino, Noemi, Ermal Meta e Fabrizio Moro, Le Vibrazioni, Ron, Max Gazzè, i Decibel, Red Canzian ed Elio e le Storie Tese.

E i loro “accompagnatori”

Svelati anche i primi nomi degli artisti che accompagneranno i concorrenti durante i duetti della serata del venerdì. Come riportato da Radio 105, con Le Vibrazioni ci sarà Skin, mentre Arisa affiancherà Giovanni Caccamo. Alice canterà con Ron, Alessandro Preziosi si unirà al trio Ornella Vanoni, Bungaro e Pacifico. Inoltre: Serena Rossi con Renzo Rubino, Giusy Ferreri con il duo Roby Facchinetti e Riccardo Fogli, Michele Bravicon la sua amica Annalisa, Anna Foglietta con Luca Barbarossa. Mario Biondi ha scelto i brasiliani Daniel Jobim e Ana Carolina, Red Canzian porterà Marco Masini e infine gli Elio e le storie Tese i Neri per Caso.

E i super ospiti

E come di consueto, anche l’edizione condotta da Claudio Baglioni, Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino, potrà contare su ospiti internazionali a cinque stelle. Dopo i nomi di Laura Pausini e Biagio Antonacci che duetteranno con il padrone di casa, l’ufficio stampa della Rai ha ufficializzato altri due prestigiosi nomi. In arrivo, stando alle ultime notizie ci sarebbero Sting e James Taylor, che durante la loro esibizione avranno anche – come già anticipato – il “gravoso” compito di rendere omaggio alla canzone italiana. Insomma, al netto delle critiche, il festival si preannuncia sufficientemente interessante. Ma si vedrà…Strada Facendo.

Maria Elena Pistuddi per spettacoli.tiscali.it

The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

2 commenti

  1. Claudio ti stimo troppo! Grandioso come sempre!!

  2. Wilma.peraccini

    Non vedo l’ora che arrivi il 6 Febbraio sarà un gran festival ….onore a Claudio che ha avuto tanto coraggio a prendersi un impegno così importante …❤❤❤

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.