Home / In evidenza / Claudio Baglioni: prossimo disco assomiglia a ‘Oltre’

Claudio Baglioni: prossimo disco assomiglia a ‘Oltre’

Baglioni: il mio prossimo disco assomiglia a ‘Oltre’
Il cantautore torna sul ‘suo’ festival di Sanremo. ‘Credo che fara’ tendenza’

The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

9 commenti

  1. Filomena Mazzotta

    Claudio è come me, non vuole pronunciarsi più di tanto ed è evasivo perche’ lo considera di cattivo auspicio parlare delle sue cose prima. Io penso proprio che sia così, poi, potrà esserci pure qualche similitudine con Oltre, ma io penso che nulla sia uguale ad un altro e poi, lo scintillio che ha negli occhi, mi dice tante cose. Sono convinta che sarà per tutti, soprattutto per i più scettici e uomini di poca fede, una Grossa Sorpresa, che ancora ci regalerà un’emozione nuova nel viaggio affascinante della vita di chi può viverla insieme a lui, attraversandolo come il fuoco ma senza bruciarsi, perché lui è questo, fiamma che arde e che nessun vento potrà mai spegnere ma solo alimentarlo sempre .. Oltre, oltre ogni cosa, solo e sempre Lui, il Grandissimo Claudio Baglioni e .. Niente più !

  2. Oltre le critiche le parole le opinioni. Adesso il mondo è cambiato…si peggiora e si può migliorare se nel proprio lavoro ci metti la tua anima la trasmetti…la fai “sentire”.

  3. Stefano Gnesutta

    Sono d’accordo con chi ha detto che il vero Baglioni va da Strada Facendo a Oltre… Sarò un po’ fuori dal coro, ma canzoni come “Ora che ho te” non le ha più fatte. Quando penso a Claudio penso a questa canzone. Ma la maturità di Oltre è inarrivabile

  4. SARÀ MERAVIGLIOSO come.Te

  5. Sicuramente sarà un ottimo lavoro,
    conoscendo Claudio
    metterei la mano sul fuoco
    so che non mi brucerei
    aspettiamo con ansia l’usc

  6. Non ci credo.
    Oltre era nel pieno della maturità artistica, ora l’età si fa un po’ sentire.
    Oltre era arrangiato e suonato da persone esterne, negli ultimi anni invece arrangiamenti e esecuzioni sono tutte affidate “in casa” a Gianolio e band.
    Oltre iniziava un percorso di lavoro sulle parole, più che sulle immagini (che caratterizzavano invece Strada facendo e La vita è adesso), che è esploso con Io sono qui (basti pensare al testo di Bolero) e che si è consumato con Viaggiatore, e che ha fatto il suo tempo e non avrebbe senso riprendere.
    Oltre aveva molti ospiti stranieri ed era stato registrato all’estero. Credo che i rapporti con l’estero si siano molto ridotti.
    Insomma, il riferimento è galvanizzante. Un po’ impegnativo. Speriamo bene.
    Sarà un gran lavoro in ogni caso. Soprattutto, però, spero che esca presto.

    • Parole sante… quel Baglioni -forse- non c’è più. Negli ultimi vent’anni non ha mai cercato un’evoluzione, nascondendosi dietro gli schemi di arrangiamento di Gianolio: bravo, fa il compitino, ma è tutto piatto, uguale, impastato, troppo pieno e quindi troppo vuoto. Dovrebbe tornare all’essenza, alle parole senza giocarci troppo su ma parlando per immagini, per suoni, per sapori. E dovrebbe tornare alla musica suonata con calore non con trentasei tracce contemporaneamente. Un inutile miscuglio di suoni che confondono e distraggono. Claudio è quello dal 1981 al 1991 (Strada Facendo – oltre), dove ha tracciato un segno indelebile nella composizione, nella poesia e nella ricerca. Vediamo se riuscirà nel miracolo. Perchè di miracolo si tratta: Oltre è stato una specie di BIBBIA della produzione musicale italiana, a mio parere.

  7. Speriamo…..

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.