Home / In evidenza / Dunque, si prova davvero!

Dunque, si prova davvero!

Bando all’estate e alle vacanze… è il momento delle prove! Le ultime giornate siamo stati letteralmente invasi di notizie delle prove: post su facebook, storie di instagram, dirette, articoli… Scrivono musicisti, coriste, manager, e ovviamente appare anche il nostro Claudio, di ritorno dal suo classico soggiorno a Lampedusa, che l’ha ritratto rilassato, ma molto concentrato. Spiccano alcune novità, come la presenza di Chicco Gussoni, turnista di tantissimi artisti italiani, da Max Pezzali a Nek, e da anni elemento fisso della band del Festival di Sanremo e nell’orchestra di Radio Italia Live, ma anche i ritorni dei musicisti che negli ultimi anni abbiamo imparato ad amare, grazie ai tanti concerti di Claudio a cui hanno partecipato.

C’è un clima di fermento notevole, fomentato anche da articoli che continuano a comparire su testate musicali (come Sorrisi e canzoni) e non. È un fermento bellissimo, che ci fa un po’ riecheggiare nella testa i versi di Leopardi del Sabato del villaggio: «giorno d’allegrezza pieno, / giorno chiaro, sereno». Ritorna alla mente quell’ormai lontano novembre 2017 in cui venne annunciato il tour Al centro: nella mente, la speranza dei fan nel poter ascoltare il nuovo disco, ma nello stesso tempo il dispiacere per l’ennesimo tour antologico e la noia del dover aspettare tra i dieci e gli undici mesi per poter scendere in pista e tornare a cantare. Viene in mente anche quel febbraio 2018, “solo” sei mesi fa, in cui venne annunciata, dopo mesi di voci, la prima all’Arena di Verona (a cui poi si sono aggiunte la seconda e la terza): ancora in pompa per l’euforia sanremese, quei sei mesi sembravano infiniti, ma, clamorosamente, sono passati, perché «il tempo vince sempre / il tempo, lui soltanto, / si muove e noi restiamo immobili», ed ora mancano soltanto 17 giorni alla prima all’Arena (18 alla seconda, in diretta sulla Rai, ora è ufficiale!)

Personalmente, mi viene in mente il fermento della preparazione ai tour di Claudio che ho potuto seguire io (e sono certo che a voi ne verranno in mente anche molti altri, e molti di più di me!). Mi ricordo Gran Concerto nel 2009, la prima tourneè di Claudio che avevo seguito per intero: la notte sveglio per aspettare che Doremifasol pubblicasse la scaletta della data in Piazza di Siena a Roma, l’emozione provata nel sentire per la prima volta live Un solo mondo, e il conto alla rovescia per la data di settembre 2009 a Vigevano, il mio primo concerto di Claudio. Ho seguito meno la preparazione al One World Tour, perché non amo i tour antologici, e perché sapevo che non avrei partecipato a nessuna tappa in giro per il mondo, fino all’annuncio della data finale a Roma, che mi ha travolto in un mozzafiato conto alla rovescia. Poi il ConVoi Tour, che ho atteso più di ogni altro: siamo già negli anni dei Social, per cui già all’ora avevamo potuto seguire la preparazione del Tour con l’inizio delle prove, e quel fantastico accompagnare, singolo dopo singolo, i nuovi e tanto attesi brani: un’emozione che cresceva, passo dopo passo, di giorno in giorno. Poco ci aveva fatto, una volta assorbita, la delusione per l’annullamento delle Dieci Date nell’ottobre 2013, perché nel febbraio 2014, quando il telone si abbassava in Notte di note, note di notte, l’emozione era alle stelle. Non ho volutamente fatto cenno a Dieci dita, tourneè particolare che comunque aveva portato con sé la sua dose di attesa, ma forse meno fermento di altre. E poi l’esperimento di Capitani Coraggiosi: i dubbi di tanti di noi, ma poi l’emozione (almeno, per me) nell’assistere alla prima data al Foro Italico nel settembre 2015 (sono passati ben tre anni!!!), senza sapere NULLA su scaletta, struttura del concerto, alternanza Gianni/Claudio e chi più ne ha più ne metta, ma soprattutto la sorpresa nel vedere un Claudio così tanto in forma, e così tanto felice e divertito di quanto stava accadendo su quel palco strepitoso. E da lì, la rinascita emotiva di Baglioni. L’attesa ovviamente per Sanremo, che era più un’attesa emotiva per “l’amico Claudio”… e ora?

Ora è tutto diverso: sui social si pubblica di tutto, più che cinque anni fa, per cui abbiamo potuto seguire, forse intesamente come non mai, l’avvicinamento a queste prove, nonostante resti comunque molta privacy su scaletta e altre informazioni; certo, non vige lo statuto di segretezza attuato dalla Disney per la produzione di Star Wars – Episodio IX, ma di informazioni “reali” ne abbiamo poche. L’ultimo periodo come questo, nella carriera di Claudio, risale a febbraio 2014: sono passati quattro anni e mezzo. Sì, direi che ne abbiamo bisogno.

Dunque, seguiamo con fermento questa preparazione, giorno dopo giorno e momento dopo momento, e sentiamo crescere l’emozione per un tour che speriamo sia qualcosa di unico in tutta la carriera di Claudio: non soltanto un nuovo Tour, ma un Tour nuovo. Lo speriamo perché ci piace cambiare, e ci piace sentire cose nuove e diverse (ma, come piace a noi, piace anche a Claudio), ma soprattutto perché speriamo che Claudio sia lanciato ancora di più nell’Olimpo della canzone italiana, d’autore, pop, e chi più ne ha più ne metta: insomma, nella storia della musica italiana. Speriamo che questo tour possa consegnare Claudio alla storia, e che la storia possa entrare dentro di lui, perché crediamo che lo meriti decisamente.

Dunque, si prova davvero!

Dunque, il tour parte davvero!

Dunque, non facciamoci trovare impreparati.

In bocca al lupo ai musicisti, allo staff, e ovviamente a Claudio. E, stiamo pronti: sarà un tuffo di emozioni.

Luca

Luca Bertoloni

Nato a Pavia nel 1987, laureato in lettere moderne e attualmente studente di Filologia moderna, scienze della letteratura, del teatro e del cinema; maestro di scuola materna di musica e teatro e educatore presso gli oratori della città, suona nel gruppo pop pavese Fuori Target, per cui scrive i brani e cura gli arrangiamenti, e coordina sempre a Pavia la compagnia teatrale amatoriale I Balabiut; è inoltre volontario presso l’oratorio Santa Maria di Caravaggio (Pv), dove svolge diverse attività che spaziano dal coro all’animazione.

6 commenti

  1. Sul sito del Mattino c’è un’ intervista con Claudio. Si parla anche di un nuovo singolo che verrà lanciato a Verona. Purtroppo io non riesco a leggere tutto l’articolo, chissà se qualcuno riesce a pubblicarlo per intero.
    Saluti

  2. E NOI SIAMO QUI A BRACCIA APERTE AD ASPETTARTI NOSTRO POETA MAGO DALLE MILLE SFACCETTATURE TVBTISSSSIMO SEI LA LINFA DELLA MI VITAun abbraccio forte dalla Sicilia

  3. Molto bello l’articolo ma Claudio aveva annunciato un nuovo disco dopo l’estate ed invece Sanremo ha bloccato tutto e dunque al tour di novembre non ascolteremo nulla di nuovo.

  4. Bellissimo articolo. Solo un appunto: Claudio è già nella storia!!
    Mara

  5. Manca sempre meno a quella data che ognuno di noi aspetta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.