Home / 50 anni al Centro / #AlCentro Scaletta Verona 15/09/2018

#AlCentro Scaletta Verona 15/09/2018

La seconda tappa di Verona del tour Al Centro questa volta è in diretta televisiva su Rai 1 e per questo motivo, lo spettacolo inizia alle 21:10. Arena di Verona stracolma e pubblico festante già prima dell’inizio, cantando Ale-00 e facendo la ola. Scaletta è basata sull’ordine cronologico della carriera di Claudio Baglioni

  • Ore 21:19: Sulle note della suite musicale “Al Centro” fa la sua entrata all’Arena di Verona: Claudio Baglioni. L’ingresso è imponente, assieme a Claudio marciano una cinquantina di figuranti con in mano una valigia e si vanno a posizionare sul palco.
  • Ore 21:23: Claudio rimane solo sul palco con la sua valigia e canta Questo piccolo grande amore.
  • Ore 21:29: Porta Portese. Ballerini sul palco che formano i vari quadri del mercato. “Un’arena così non l’avete mai vista” dice Baglioni durante l’incanto.
  • Ore 21:33: Quanto ti voglio.
  • Ore 21:37: Con tutto l’amore che posso. Sul palco salgono dei ballerini di tango. Le coriste si mettono in cerchio intorno a Claudio.
  • Ore 21:42: Amore Bello
  • Ore 21:47:  W l’Inghilterra. I ballerini sul palco con degli ombrelli bianchi
  • Ore 21:53: Io me ne andrei. Ballerini sul palco rappresentano una gabbia con dei pali bianchi
  • Ore 21:57: Claudio Baglioni canta E tu
  • Ore 22:03: Poster Corpo di ballo sul palco
  • Ore 22:07: Sabato Pomeriggio, sul palco viene proiettata la copertina del disco
  • Ore 22:13:  Quante volte. Corpo di ballo sul palco
  • Ore 22:17 :Solo seduto al centro del palco su una sedia di paglia
  • Ore 22:22: Un po’ di più. Corpo di ballo sul palco.
  • Ore 22:27: E tu come stai
  • Ore 22:31:  I vecchi
  • Ore 22:36: Le ragazze dell’est. Il corpo di ballo sul palco
  • Ore 22:43: Via. Corpo di ballo sul palco. Alla fine della canzone Claudio lascia il palco.
  • Ore 22:49: Sale sul palco Walter Savelli che al pianoforte suona Buona Fortuna. Sulla Rai si è in pubblicità
  • Ore 23:54 Claudio Baglioni torna sul palco e canta: Strada Facendo. All’improvviso sugli spalti viene srotolato uno striscione con su scritto “50 Anni di Noi e di te” e intanto l’arena si colora di Giallo Rosso e Blu. Claudio si ferma a guardare lo spettacolo nello spettacolo. Pubblico in delirio.
  • Ore 23:00 Avrai, l’arena si accende con i telefonini
  • Ore 23:05 Claudio Baglioni canta: Uomini persi. Il corpo di ballo sul palco
  • Ore 23:11 Un nuovo giorno un giorno nuovo
  • Ore 23:17 Notte di note, note di notte. Il corpo di ballo sul palco
  • Ore 23:23  E adesso la pubblicità. Il corpo di ballo sul palco
  • Ore 23:29:  La vita è adesso. Tutta l’Arena salta sulla vita!
  • Ore 23:34: Mille giorni di te e di me
  • Ore 23:39 Acqua dalla luna. Il corpo di ballo sul palco con le loro magie
  • Ore 23:42  Noi no. Salgono sul palco i ballerini i quali indossano una felpa chiusa. Su Noi no l’aprono e tirano fuori delle rose rosse
  • Ore 23:50 Claudio Baglioni lascia il palco. Sale Walter Savelli e suona: Tieniamente. Sulla Rai si è in pubblicità
  • Ore 23:54 Claudio Baglioni ringrazia Walter Savelli che lascia il palco
  • Ore 23:55  Io sono qui. In cerchio i musici ed il coro con le chitarre
  • Ore 00:01  Le vie dei colori. Sul palco salgono i ballerini con le maglie gialle, poi risse e infine blu
  • Ore 00:07 Cuore di Aliante. Anche i ballerini sul palco
  • Ore 00:13: Sono io.
  • Ore 00:19 Claudio Baglioni al piano canta: Tutti Qui.
  • Ore 00:25 Claudio Baglioni canta Con Voi. Sul finale centinaia di palloncini rossi vengono fatti volare in cielo
  • Ore 00:32 Sulle note della suite musicale Al Centro , dopo 3 ore e mezza di spettacolo,  Claudio e tutti i protagonisti dello spettacolo, salgono sul palco per salutare tutti. Claudio saluti tutti con: È stata una notte bellissima

Scaletta a cura di Massimo Sottilotta in esclusiva per www.doremifasol.org e www.saltasullavita.it

La coreografia del pubblico è stata organizzata dal nostro sito doremifasol in collaborazione con il gruppo facebook Rimbaglioniti e il sito ufficiale www.baglioni.it. Nei prossimi giorni vi racconteremo tutti i dettagli di questa opera pazzesca che è nata da un’idea ma che alla fine, ha fatto la storia dei concerti live.

redazione

La redazione di doremifasol.org e saltasullavita.com è composta da tanti amici ed appassionati della musica di Claudio Baglioni. Un grazie a loro per il lavoro e l'aiuto apportato a questo portale - Per scrivere alla redazione usare wop@doremifasol.org - Capo Redattrice e coordinatrice: Sabrina Panfili [Roma]

5 commenti

  1. STREPITOSO E SERATA SUBLIME

  2. E il sogno tanto atteso divenne realtà…
    Ho ancora negli occhi l’incanto di una serata unica…
    Nella cornice mozzafiato dell’Arena, un tripudio di immagini, di luci e colori… un’onda immensa di energia che ha travolto tutti in un unisono di voci e di affetto… il nostro abbraccio a Claudio… e lui, il nostro grande cantore – poeta, lì al centro… in forma strepitosa, a raccontarci e ripercorrere insieme a noi, anno dopo anno, canzone dopo canzone, le nostre vite e i nostri ricordi di donne e uomini della storia accanto… con la sua voce calda e rassicurante, sempre l’emozione più bella… con saggezza e tanta umiltà…
    Complimenti anche a voi per le coreografie, un grazie al Maestro Walter Savelli che ci ha deliziato al pianoforte, ai ballerini, agli acrobati, ai musicisti, alle coriste e a tutti quanti hanno collaborato con professionalità e passione… è stata proprio una magia… indimenticabile… e a Claudio, tanta buona fortuna e un altro abbraccio, ancora più grande… aspettando già il prossimo sogno! ❤

  3. Innanzitutto complimenti a voi per la coreografia. Veramente emozionante.
    Per quanto riguarda la scaletta dello spettacolo mi unisco al commento di Luca
    Invece di un fuoco di fila di canzoni sarebbe stato preferibile qualche medley in piu (magari sacrificando qualche coreografia) specie per le canzoni delle ultime produzioni discografiche. Magari piano e voce o chitarra e voce come gia sperimentato in concerti degli anni passati. E magari accompagnate da qualche aneddoto sulla creazione o sulla lavorazione di quel singolo brano
    Ancora complimenti per la coreografia e grazie per il lavoro prezioso che fate per “dare nutrimento”alla nostra comune passione

  4. Ciao a tutti voi. Sono appena rientrata da questa magica serata. Bellissimo concerto….bravi tutti….Claudio ovviamente come sempre….. i ballerini tutti….le coriste….che dire….magia pura. Ho partecipato alla vostra coreografia….grandiosa……per me e la famiglia serata veramente….MAGICA. Ovviamente a casa ho anche la registrazione…….spero solo una cosa…..di poterlo incontrare da vicino almeno una volta nella mia vita…..ovviamente…resto in ascolto…..tra un mese si replica a Firenze anche se ovviamente la location dell’Arena è veramente bellissima. Un abbraccio a tutti voi ed in bocca al lupo al nostro Claudio per stasera.

  5. Piccola notazione critica.

    Per come è stata impostata, la scaletta è impietosa nei confronti della produzione degli ultimi 20 anni.
    Si sente in particolare l’assenza di medley, che avrebbe, soprattutto per questa seconda fase, reso maggiormente giustizia alla carriera.
    Peccato non mettere canzoni come “fammi andar via”, “stai su”, “tutto in un abbraccio”, per volere tenersi a quelle più note.

    Io credo che però Claudio e il suo staff debbano pensare attentamente alla scelta dei singoli da mandare in radio quando esce un nuovo lavoro.
    Vengono scelti pezzi pop vivaci, i cui testi sono quasi sempre o riflessioni autobiografiche o riferiti al pubblico (“sono qui”, “sono io”, “cuore d’aliante” nel primo senso, “tutti qui”, “convoi” e persino “al centro” nel secondo), per cui viene fuori un po’ l’immagine di un autoavvitamento: non ci sono i pezzi-racconti o d’amore, che pure ci sono nella sua produzione più recente.

    Ovviamente liberi di farlo. Ma in questo modo vengono ignorati o messi in secondo piano brani che avrebbero potuto avere successo. Canzoni come “quei due”, “gli anni della gioventù” semplicemente non sono stati nemmeno presentate ai media, nel corso degli anni. Sarebbero state molto più amate di una “cuore d’aliante”.

    Mi piacerebbe che si cambiasse rotta per il prossimo disco.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.