50 anni al CentroIn evidenzaResoconti

Non abbiamo finito il giallo !!!

“Tutti fuori!!”
“Che? Cosa? Come? Che state a di’?
Non abbiamo finito il giallo!!”
“Fuori lo stesso.”

Questa è cattiveria, noi siamo i seguaci dell’artista più pignolo e perfezionista dello spettacolo internazionale, davvero credete che possiamo uscire tranquilli senza nemmeno una decina di giri di controllo, giusto per sicurezza?

Siamo stravolti e impresentabili, la temperatura è da piena estate e ovviamente siamo stati convocati nell’orario più consono per i lavori di fatica, le 14.30. Tre ore di sali, scendi, piega, porta, disponi, senza sosta, che il tempo comincia a stringere dal secondo due.

Complice l’insolazione credo di aver profanato il luogo cantando con voce stentorea qualcosa del tipo “Io resto qua nell’irrealtà del grande disagio di un’Arena a metà”.

E poi siamo fuori.

Siamo qui per farti un regalo, Claudio, che oggi l’occasione è di quelle importanti e che non tornano. E stavolta ti freghiamo con le tue stesse armi: lo spettacolo, la sorpresa, l’emozione, la bellezza.

Per questo ieri abbiamo distribuito migliaia di stelline colorate anche al più occasionale degli spettatori, quello che ci ha guardato come si guardano i matti: per costruirti un abbraccio di luci.

Oggi il progetto è più ambizioso, con gli occhi della tv che ci guardano…e quindi noi, che siamo fatti così, ci agitiamo.

E se le righe sono storte?

E se lo striscione viene srotolato al contrario?

E se si nota solo che il giallo non è finito?

E se la gente non partecipa?

E se, e se, e se?

Ci siamo: tutti ai posti di combattimento, corri, sali, scusati con il pubblico calpestato, prendi posto, no più a destra, no servi più giù, riscendi, sbrigati!!

Pronti? Via! Si va in scena, senza prove generali. Questione di attimi, e finalmente capiamo che è andata, sta andando, possiamo respirare.

Per qualche secondo perdi le parole, ci guadagniamo un “grazie” che ognuno di noi sa con certezza essere rivolto unicamente a se stesso. E poi è finita, ci stringiamo tutti in un abbraccio, e ancora una volta quelli ciucchi di entusiasmo siamo noi, noi che volevamo fare un regalo e nuovamente l’abbiamo ricevuto.

Niente da fare, sono le tue armi e vinci sempre tu.

Mannaggia a te!!

Grazie a Gaia Veneziani per rimbaglioniti.com

Claudio Baglioni ARENA DI VERONA TUTTO QUI >>>


The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button