Home / Resoconti / La storia di Gabriella accanto a Claudio Baglioni

La storia di Gabriella accanto a Claudio Baglioni

Ringrazio innanzitutto per l’opportunità che ci date di comunicare con Claudio.
Appena ho letto di questa possibilità ho pensato di riprendere una mia mail di 11 anni fa scritta a Claudio ma purtroppo senza risposta.
Mi piace mandarla senza alcuna alterazione in quanto quella sera davvero ho espresso tutto il mio sentimento per il mio Cantante del cuore che ancora oggi mi accompagna e continua a farmi sognare.
Anch’io come tanti ho in mano il biglietto per le Terme di Caracalla e chissà se allora il mio sogno si potrà avverare: una foto con Claudio, non chiedo di più.
A presto

Gabriella

Ciao Claudio,
di sicuro sarò la tua ennesima fan che scrive l’ennesima e-mail al suo cantante preferito, ma ti chiedo ugualmente, se puoi, di leggere fino in fondo questa mia.
Sono Gabriella e il 19 novembre compirò i miei primi… 50 anni.
Sono una tua fan da sempre; da subito ho capito che, ancora non famoso, lo saresti diventato e che saresti diventato il mio idolo.
Era forse il 1969, avevo solo 10 anni quando ho sentito per la prima volta le tue canzoni e, pochi anni dopo, quelle canzoni hanno cominciato a farmi battere il cuore, a farmi innamorare, a farmi piangere e gioire.
Mentre gli anni passavano accompagnati dalle tue stupende poesie musicate, Gabriella cresceva e con i suoi risparmi comprava tutti gli LP appena usciti in modo da gustare e imparare tutte (dico tutte) le canzoni contenute.
Purtroppo abito a Pisticci, piccolo paese della Basilicata da dove tutto è molto lontano, ma sono riuscita a seguirti nell’87 a Policoro, nell’88 a Lecce, nel ’95 a Cava dei Tirreni, nel 2004 a Matera e a dicembre verrò a Napoli.
Quante volte, come una stupida bimba viziata, ho chiesto invano a mio marito di regalarmi un incontro a sorpresa o di farmi arrivare sotto il palco nei concerti per abbracciarti o almeno toccarti.
Oggi mi sento una donna realizzata: ho un caro marito e due bellissimi ragazzi di 20 e 18 anni, un lavoro da bancaria nel più grande gruppo italiano, ma dentro mi sento ancora una ragazzina, innamorata della vita, delle tue canzoni che continuo a collezionare (ho ricomprato tutta la discografia in CD) e questa sera, dopo aver visto su Sky l’intervista di Morgan, mi è balenata una gran voglia di scriverti per chiederti un regalo per il mio prossimo compleanno:
Ti prego di inviarmi i tuoi auguri personali via e-mail o via posta: mi daresti una gioia insperata dopo un’attesa lunga 40 anni.

P.S. Se qualcuno della mia famiglia leggesse questa mia, mi direbbe che sono impazzita e forse a mente fredda domani me lo dirò da sola. Ma questa sera voglio illudermi che questo piccolo grande sogno si possa avverare

Gabriella

SCRIVICI ANCHE TU LA TUA STORIA “ACCANTO” A CLAUDIO – SCOPRI COME >>>

The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

Potrebbe interessarti anche:

 


Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.