Home / Resoconti / La storia di Olimpia accanto a Claudio Baglioni

La storia di Olimpia accanto a Claudio Baglioni

Era il 1985 quando una mia compagna di classe mi parlava di sua sorella maggiore che impazziva per un certo cantante…un po’ la curiosità, un po’ per dimostrare che anche io ero bene informata di musica, cominciai a conoscere Claudio Baglioni e fu subito amore. Il suo album “La Vita è Adesso” mi fu regalato dagli amici per il compleanno in doppia cassetta. Ricordo ancora i pianti quando alcuni di loro si organizzarono per andare al concerto mentre io non potevo: a 16 anni ad un concerto! Uno scandalo solo a pensarlo!!!

A quel tempo senza you tube e google non era certo facile la ricerca delle canzoni, tuttavia inizia uno studio matto e disperatissimo alla ricerca della discografia, e quando arrivò il tempo del mio primo concerto, quello a Cava dei Tirreni, io veramente le conoscevo tutte le sue canzoni! Ricordo ancora l’emozione che provai nel vedere cantare dal vivo Claudio, anche se era solo un puntino lontano ed io troppo piccola e schiacciata dalla folla. Da li seguirono tutti gli altri concerti: al San Paolo, al Palapartenope, al Palamaggio in autostop, a Pompei sulle sedie, a Ischia dormendo all’aperto… i concerti di Claudio hanno siglato una “Amicizia” tormentata ma per questo sincera…

È proprio vero, Claudio è la colonna sonora della mia vita: “ieri ho ritrovato le tue iniziali nel mio cuore” con la prima cotta, “1000 giorni” é durata una storia importante, “tutto in un abbraccio”o “un nome o una calligrafia” per i miei ricordi, “un onore e un privilegio con voi” per un successo nel lavoro… ecco lui c’è sempre nei momenti belli e in quelli orribili.

Provai un’emozione che toglieva il respiro quando vidi in tv Claudio nella vuota piazza S. Pietro mentre stringevo mamma che non stava bene. Poi mio figlio suonò al suo primo saggio Fratello Sole e Sorella luna, e la stessa mi accompagnò in Chiesa al nostro anniversario di nozze. Il libro dei “suoi post senza punti” mi faceva compagnia negli ultimi giorni di mamma, ma non finirei più di raccontare…

La parentesi Sanremo non è possibile sottovalutarla: probabilmente ero l’unica fan tra tutti che non desiderava che Claudio accettasse quella follia, non avrei potuto sopportare le critiche: nessuno deve osare parlar male della persona che ami! Ma poi le parole di una mia amica: “beata te che hai la possibilità di vedere il tuo beneamato in tv per 5 giorni di fila e per tante ore!”, allora ho capito quanto ero fortunata ed ho vissuto ogni istante con gioia e divertimento.

Questi sentimenti ti legano ad una persona anche se non la conosci personalmente, ma che necessariamente diventa “uno di famiglia”, di cui ti preoccupi di sapere della sua salute, che ti dispiace vederlo star male, che tieni a sapere cosa sta facendo e quando si farà vedere in giro, anche se sarà ancora una volta un puntino lontano.
Allora, se questo è il passato e il presente, il mio sogno del futuro è semplicemente stringere la mano ad un uomo, non solo di talento, ma un vero gentiluomo buono e generoso, quelli che si contano sulle punte delle dita di una sola mano.

Ci riuscirò un giorno? Mah, il sogno è sempre, però!!!

Olimpia

SCRIVICI ANCHE TU LA TUA STORIA “ACCANTO” A CLAUDIO – SCOPRI COME >>>

The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

Potrebbe interessarti anche:

 


Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.