SOLO 2022Stampa

Claudio Baglioni – Scaletta Pescara 12/02/2022

Claudio Baglioni ha emozionato i circa 2400 spettatori del Teatro Massimo di Pescara con la quindicesima data del suo Tour teatrale DODICI NOTE SOLO 2022

Teatro sold out e pubblico caloroso e partecipe

Claudio Baglioni non in perfetta forma, fa fatica a portare a termine il concerto. Si è scusato più volte con il pubblico per la non perfetta forma fisica. Ha lamentato una nottata a rigirarsi con tosse e raffreddore. Chiesto e ottenuto il supporto del pubblico.

Di seguito la scaletta dello SHOW. Per non rovinare la sorpresa a chi vuole godersi il suo prossimo show senza spoiler, abbiamo pensato di “chiuderla” in una finestrella. Se volete leggerla cliccate sul link di seguito se volete uscire cliccate qui.

Scaletta - Pescara 12 febbraio 2022

  • Ore 21:00 Sale sul palco Claudio Baglioni. 
  • Ore 21:01 Solo – pianoforte
  • Ore 21:06 Claudio Baglioni saluta il pubblico in sala. Si concede un apertura un po’ più lunga del solito, raccontando della sua nottata insonne e malaticcia. Chiede espressamente il supporto del pubblico in sala scusandosi preventivamente con loro. Spiega l’esigenza di questi concerti, nati per la voglia e la necessità di tornare con il suo pubblico sullo stile di un giro d’Italia nei teatri.
  • Ore 21:20 Io dal mare – tastiera
  • Ore 21:26 Dieci dita – clavinova
  • Ore 21:32 Strada facendo – pianoforte –

Claudio Baglioni applaude il pubblico che ha cantato con lui.

  • Ore 21:44 Fotografie – tastiera
  • Ore 21:55 Uomini persi – clavinova
  • Ore 22:00 Amori in corso – pianoforte

Un giorno vorrei far sapere a tutti quelli che mi hanno accompagnato che conserverò tutto in un abbraccio

  • Ore 22:14 Tutto in un abbraccio– clavinova.
  • Ore 22:19 Stai su – tastiera
  • Ore 22:24 Dodici note – clavinova

Claudio dice che aveva pensato di fare a questo punto un intervallo ma…. non la farà

  • Ore 22:31 E adesso la pubblicità – pianoforte
  • Ore 22:38 E tu come stai? – tastiera
  • Scherzando dice “io potrei stare meglio”
    • Ore 22:46 Io me ne andrei – clavinova

    ….Vi va di cantare una canzone con me…o per me…

    “Volete che stasera diventi il vostro pianista?”

    • Ore 22:53 Amore bello – pianoforte. 
  • Il teatro si illumina di lucine
    • Ore 22:58 Quante volte – tastiera
    • Ore 23:03 Amori in corso – clavinova
    • Ore 23:09 Mal d’Amore – pianoforte
    • Ore 23:16 Con tutto l’amore che posso – tastiera
    • Ore 23:22 Avrai – pianoforte
    • Ore 23:29 Poster – tastiera
  • Canzone cantata quasi interamente dal pubblico, con Claudio che lo applaude per l’aiuto che gli sta dando
    • Ore 23:37 Mille giorni di te e di me – clavinova.  
    • Ore 23:43 Questo piccolo grande amore – pianoforte.
    • Ore 23:49 E tu – tastiera.
    • Ore 23:55 La vita è adesso – clavinova.

    Il pubblico si alza in piedi per cantare

    • Ore 00:02 Claudio saluta ed esce, visibilmente provato e commosso [Foto]. Le note di Tieniamente lo accompagnano nei camerini.

    Grazie a Maria per la consulenza da Pescara

    Se hai partecipato a questo spettacolo puoi inviarci un tuo resoconto o le tue foto alla mail wop@doremifasol.org

    Puoi usare il campo commenti di seguito per lasciarci un tuo pensiero sul concerto

    Home Page Claudio Baglioni DODICI NOTE SOLO 2022


    The Godfather

    The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

    3 Commenti

    1. La vera statura di un artista in tournée e la sua cifra più autentica non la si misura dalle magniloquenti esibizioni accompagnate da uno stuolo di comprimari, mirabolanti scenografie ed effetti speciali, ma la si percepisce appieno nella formula dell’one-man show, come quella adottata da Baglioni (che pure si è spesso cimentato con spettacoli elefantiaci), nella sua ultima impresa del Dodici Note Solo Tour. Una delle cose che mi ha colpito di più ieri sera, nel concerto che ha tenuto a Pescara, è stata la sua entrata iniziale in scena: puntualissimo, perfino leggermente in anticipo, è sbucato quietamente da un angolino del palcoscenico, ha rivolto un grazioso inchino al pubblico e, senza dire nulla, si è accomodato al pianoforte. Nessuna entrata trionfale alla Wanda Osiris, né squilli di trombe o rulli di tamburi, discese da un elicottero o da un cocchio imperiale, né roboanti presentazioni degne di un Super Bowl adrenalinico. Un semplice uomo che si è presentato da solo sul proscenio quasi timidamente, in sordina, pronto a dare sfoggio del suo grande valore artistico senza troppi fronzoli e preamboli. Che dire… mi ha commosso e mi ha intenerito non poco, è stato come scorgere un vecchio amico che, quasi per caso, si affacciava da dietro le quinte di un vecchio teatro di periferia, anziché vedere una grande pop star salire su di un piedistallo dorato. È lo stesso artista che peraltro si è esibito da un balcone del suo vecchio quartiere, dal pianale di un camion, in una galleria cittadina travestito da mendicante e in tante altre singolari occasioni. Poi te lo vedi sbucare silenziosamente, una sera, da dietro delle anonime quinte e non vedi soltanto la celebrità, ma il significato più vero e profondo di chi ha fatto del proprio talento non l’oggetto di un vuoto esibizionismo da sedicente influencer, Instagram style, ma l’espressione dell’esigenza più sincera di trovare una maniera molto semplice per trasmettere un’emozione indimenticabile, senza alcun filtro che non sia quello che fa di un gesto del corpo un moto dell’anima.

    2. Sempre molto bello ascoltarlo dal vivo. La grandezza di Claudio si vede ben oltre il cantare i suoi brani. Gli basta parlarti di quello che ha scritto in questi anni per trasmetterti emozioni.Immenso Claudio.

    3. Claudio noi saremo sempre la tua ancora ,in questo concerto così intimo stai dando tutto te stesso .In questi due anni di pandemia abbiamo sofferto perché ci è stato tolto tanto ,sei un cantautore dai mille e più racconti ,regalandoci sempre nuove emozioni.Il tuo percorso in questo tour è fenomenale ma non per le note alte che riesci sempre a raggiungere ma per come dai te stesso al tuo pubblico .Da ogni singola nota che esce dal tuo pianoforte e da ogni parola pronunciata c”e amore , gentilezza e passione ,solo per questo ti dico grazie.Noi sempre conte tutto in un abbraccio ♥️A presto.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Back to top button