Piccolo grande ritorno



Notizia inserita da: doremifasol in data 10/02/09 alle ore 14:10 Condividi   vista 3310 volte


di LEONARDO JATTARELLI

ROMA - “Con tutto l’amore che posso... Quanto ti voglio... Ti prendo come mia sposa... Questo piccolo, grande amore... Sembra il primo giorno”... Anche semplicemente messi in fila, i titoli delle canzoni dello storico album di Claudio Baglioni datato 1972, quello della “maglietta fina” costruiscono una sequenza cinematografica concettualmente perfetta. Una storia dove il cuore batte a mille e gli sguardi sono ravvicinati, e le emozioni sottolineate, le lacrime diventano ruscelli e le parole spesso le potresti acchiappare sopra le labbra, strette in un fumetto. I personaggi possono anche librarsi in aria, le mura dei palazzi prendere vita. Sembrerebbe riduttivo, magari negativo parlare di cine-fotoromanzo per il film di Riccardo Donna Questo piccolo grande amore, in uscita domani targato Medusa (anche produttrice insieme con Matteo Levi e Giannandrea Pecorelli) ad anticipare il giorno di San Valentino.

E invece la forza, la novità e il più che probabile successo della pellicola che non mancherà di far innamorare di sè generazione teen con relativi genitori, sta proprio nella semplicità di un racconto dove l’amore appanna tutto; oltre agli occhi dei protagonisti, anche ciò che gli gira attorno, amici, comprimari ecc. Ed è giusto che sia così, fa parte del gioco. Ivan Cotroneo, sceneggiatore della pellicola insieme con lo stesso Baglioni, parte da un punto di vista preciso, quello dell’io narrante, come avviene nelle canzoni; il resto, come in amore, è un optional che comunque nel film non viene lasciato senza cura. C’è la Roma degli anni ’70, la contestazione politica, San Pietro sotto il sole, Porta Portese e il lungotevere sotto i ponti della città, la Centocelle dove è nato Baglioni, c’è la caserma del servizio di leva e i jeans a vita alta e a zampa d’elefante.

E c’è la storia di Andrea che ha diciannove anni e di Giulia, che di anni ne ha 17, Emanuele Bosi e Mary Petruolo (ne risentiremo parlare). S’incontrano per la prima volta in un bar e l’amore è già dirompente. Lui, proletario, al primo anno di Architettura, lei, borghese, all’ultimo anno del Classico. Il resto è vita, feste, passione, baci, abbracci e allontanamenti, nonpossofareamenodite e “Mia libertà”: «E’ stata proprio una bella responsabilità indossare per prima al cinema quella celebre maglietta fina cantata da Baglioni - sorride la protagonista Mary Petruolo - perché nei ricordi di tante generazioni italiane rappresenta tanto. Identificarmi con una ragazza anni ’70 non l’ho trovato difficile ed è stato interessante notare come allora i giovani erano un po’ più puliti, forse si esprimevano anche meglio». Claudio Baglioni, da parte sua, definisce il film «una sorta di pop-movie. Il fatto che queste canzoni, questo racconto siano diventati una pellicola, è una specie di tombola; ecco, abbiamo fatto tombola» e ha aggiunto in una intervista al Gr1: «E’ anche un racconto per i giovani di oggi su cose che in parte non conoscono e non hanno vissuto».
E’ stato l’ultimo provino per QPGA quello di Emanuele Bosi: «Quando il regista Riccardo Donna mi ha chiesto “cosa sta facendo ora?” ho risposto senza pensarci su ”Questo Piccolo Grande Amore” perché sentivo che il film mi apparteneva. Chiunque si immedesimerebbe nei “pezzi” di Baglioni - dice l’attore ventitreenne - e a me poi è sempre piaciuto. Ascoltavo i suoi lp in famiglia, i miei mi hanno portato tre volte ai suoi concerti». E aggiunge: «Volevo respirare anni che non ho vissuto, quei ’70 dove ancora esistevano ideali importanti che ora si sono un po’ spenti. C’erano semplicità, genuinità, schiettezza, tutti valori lontani dalla frenesia a tutti i costi di oggi». 


su RSSFeed
in Twitter
iscriviti
Calendar
<< Giugno 2018 >>
L M M G V S D
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
             


Ricevi le news via mail:

Delivered by FeedBurner



Cerca nelle notizie













Le ultime news
29/12/10 - 17:39 Comunicazione cambio FEED
02/12/10 - 09:52 Baglioni, Fiorini: roba de Roma
01/12/10 - 16:38 Acquista il Baglioni MP4
01/12/10 - 10:06 Via Baglioni a Perugia
30/11/10 - 19:05 Vuelve el gurú del amor
30/11/10 - 13:16 DVD per Parole di Lulù


I più cliccati
23/01/08 - 16:52 Lettera a CLAB
20/06/07 - 21:07 Materiale Clab 2007
12/09/07 - 01:28 Dvd Tutti Qui
06/11/07 - 09:13 Claudio Live a Milano
22/11/07 - 13:04 Scarica il Calendario
17/12/08 - 09:02 Vota Claudio Campione2009


Ricevi le news via email
 
Commenti degli utenti
doremifasol.org