Da non perdere
Home | Giardini esterni palazzo reale - Caserta | SOGNI E BISOGNI di Vincenzo Salemme

SOGNI E BISOGNI di Vincenzo Salemme

1317732323sogni_e_bisogni_locandinaGIARDINI ESTERNI PALAZZO REALE, CASERTA

21 Luglio 2014 ore 21.15

TEATRO DEI TEMPI PAESTUM

10 Agosto 2014 ore 21,30

SOGNI E BISOGNI di Vincenzo Salemme

con
VINCENZO SALEMME

e con
Carlo Buccirosso, Maurizio Casagrande, Roberta Formilli, Massimo Andrei, Teresa Del Vecchio, Ombretta Bertuzzi, Tiziana Bertuzzi

regia di
Vincenzo Salemme

scene e costumi Aldo De Lorenzo
musiche originali Antonio Boccia

Note sullo spettacolo:
Mi sembra uno spettacolo vicino alla commedia dell’arte. Forse perché parte da un presupposto surreale: il distacco di un… attributo dal corpo del proprio “padrone”! Mi piacerebbe che colpisse l’immaginario della gente: le donne per un motivo e gli uomini per un altro, vorrei che ritrovassero nella mia storia qualche riferimento alla propria realtà. Viene fuori quasi una favola divertente, dove ho cercato tutti i meccanismi comici da sfruttare per raccontare di una cosa che, in fondo, è anche un dramma. In questa commedia si ride magari subito all’idea di un attributo che decide di “divorziare” dal proprietario, ma si piange al dramma che vive questo piccolo uomo alle prese con il problema grave della soddisfazione dei desideri. Io credo che quello dell’impotenza sia il vero problema dell’umanità. Può condizionare le scelte degli individui singoli, che a loro volta, e non penso di esagerare, condizionano le scelte della collettività. Per quanto riguarda il lato tecnico della rappresentazione, non mi sento di dire cose precise. È uno spettacolo troppo anarchico per poterlo fare, vorrei solo dare al pubblico degli stimoli, delle sensazioni delle emozioni. La rappresentazione va portata avanti secondo uno schema, ma senza la costruzione precisa delle battute, in modo che abbia quel tocco di imprevedibilità che fa sembrare che si sia improvvisato tutto, anche se non è affatto così. C’è un testo e ci sono le battute, ma durante le prove si riscrive tutto e l’attore deve essere sempre costretto alla lucida presenza nel momento in cui recita, ed è l’unico modo per evitare di cadere nel meccanismo della memoria automatica, che toglie tanto alla freschezza della rappresentazione.
Vincenzo Salemme

La trama:
Rocco è un piccolo uomo, la sua piccola vita gli sembra una enorme salita, le sue piccole paure incubi ossessivi. Ha una moglie che non lo ama più, ha due figli che non lo amano più. Ha mille dubbi, mille sogni, mille piccoli bisogni, ma è in arrivo un grosso problema che lo costringerà a rivedere tutte le regole che hanno finora guidato la sua vita grigia e senza acuti; in un giorno di Agosto, mentre tutti sono in vacanza e lui è solo in casa alle prese con i conti del gas, della luce, delle spese condominiali, gli appare un signore elegante, luccicante, debordante, squillante e gli comunica di essere il padre dei suoi figli, il suo… (non ama farsi chiamare come lo chiamano gli essere umani). Ha deciso di staccarsi dal corpo di Rocco perché è stanco della sua vita squallida, di quei giorni perduti a rincorrere il nulla, di quella assenza di piacere, di godimento, di eleganza, di coraggio.

PREZZI CASERTA:
PRIMO SETTORE  €29.00+4.00
SECONDO SETTORE  €22.00+3.00
TERZO SETTORE  €16.00+2.00

PREZZI PAESTUM:
PLATEA € 31.00+4.00
GRADINATA € 22.00+3.00

TUTTO VINCENZO SALEMME SU AMAZON.IT






Booking.com

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

                                           

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.