Home / Foto / Foto professionali Milano 05\01\14

Foto professionali Milano 05\01\14

Le foto per la serata del 5 Gennaio 2014 a Milano dei “nostri” Massimo e Letizia. Immagini di una meraviglia assoluta

ALCUNE IN ANTEPRIMA QUI

Tutte le immagini nella Foto Gallery o nel comodo SLIDESHOW

The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

20 commenti

  1. Ciao a tutti, scusate se mi intrometto, ma volevo solo ringraziare tantissimo Massimo e Letizia, gli autori di queste a mio avviso splendide foto…ci tengo a precisare che non mi intendo assolutamente di fotografia, non so nulla di esposizione, contrasto, etc…ma ho chiamato queste foto splendide perchè sono in grado di farmi emozionare alla loro vista, di ritrasportarmi nell’attimo preciso in cui si è svolto il momento immortalato, e di risvegliarmi le stesse meravigliose inebrianti emozioni come se fossi ancora lì.. (soprattutto le immagini in cui si vede il nostro Grande Mago rivolto verso il pubblico, cioè verso di noi, che siamo lì a fargli sentire tutto il nostro affetto (stupende le foto con i cartelli “CON TE” alzati….). Inoltre con mia piacevole sorpresa mi sono ritriovata in tante di queste foto, e questo mi dà un piacere immenso…non mi era mai successo di finire in video o foto di concerti.. 🙂
    Vorrei concludere rivolgendo una richiesta agli autori delle immagini: se le utilizzassi per montare un video, ovviamente lasciando la scritta con i vostri nomi, me lo permettereste o sareste contrari?
    Spero di avre una risposta, perchè non vorrei fare qualcosa che possa inficiare il vostro magnifico lavoro.
    Grazie ancora per queste immagini, e , senza alcuna polemica, vorrei dire a tutti semplicemente di gustare le manifestazioni artistiche (di qulunque genere siano, letterarie, musicali, fotografiche etc…) senza andare a cercarne sempre il punto critico, ma di lasciare che siano il cuore e le emozioni a guidarci, ne ricaveremmo sicuramente in benessere e soddisfazione emotiva, ed in questo periodo nero per molti di noi, non mi sembra poca cosa, no? 🙂
    Buon viaggio della vita a tutti 🙂
    Lucy

  2. Ciao. La fotografia è l’arte di cogliere un’attimo,un’emozione,un momento che poi si trasforma in ricordo. C’è chi è veramente bravo e riesce a racchiudere tutto ciò in una foto e chi invece ne coglie uno solo per volta e anche raramente. Tutti possiamo scattare foto e senza andare a livelli professionali considerarle belle solo perché ci ricordano un’emozione…una bella emozione come può essere un concerto.Per definire una foto veramente PROFESSIONALE la foto stessa lo deve essere nell’insieme,nell’inquadratura,nella giusta esposizione,nei colori,nelle luci e nelle ombre. Personalmente farei una selezione prima di pubblicarle,meglio 10 foto belle e interessanti che 100 foto magari mosse,sfocate e senza espressione.Ma come dice giustamente Massimo”i gusti sono gusti”….e tra le dita non ci sono che FOTOGRAFIE…..

    • Anna Rita, noi ne presentiamo solo alcune nell’anteprima. Magari sbagliamo a sceglierle, vuoi per tempo, vuoi per gusto ecc.
      Ripeto ancora una volta, noi cerchiamo di fare sempre di più, ma il WEB è come la TV, cosi grande che basta un click sul telecomando (mouse) per scegliere altro.
      I “nostri” amici in giro per concerti si fanno in quattro per testimoniarvi in momenti i loro e nostri ricordi in scatti, e (sinceramente) sindacare sulla qualità ci sembra ingiusto.
      Grazie anche a te di essere qui

      • Scusa, ma non volevo dire che siete voi a dover fare la selezione ma chi chi vi invia le fotografie. Anche io a Cagliari ho scattato 200 foto,poi le ho selezionate e ne ho lasciato 64…ma se le seleziono ancora bene o male se ne salvano una quindicina. Con questo non voglio criticare nessuno e tantomeno il tuo\vostro lavoro. Ritengo il vostro sito il più aggiornato e vi seguo sempre e grazie ai tanti “amici” in giro riusciamo ad essere sempre più vicino al nostro Clà.

        • Forse non stato chiaro. Noi gestiamo il sito (non ufficiale) di un’artista e il valore che noi diamo al professionale è diverso da quello di un sito di fotografi.
          Ora assodato questo, per noi le foto di Massimo e Letizia sono professionali perchè ci raccontano emozioni, sguardi, volti, sorrisi, risate e ci rendono partecipi di momenti che rimarranno per sempre sulle nostre pagine e gallery.
          Non ci resta che ringraziarli.
          Ora, cara Anna Rita, tu ci dici che hai fatto una pulizia delle tue foto ecc.
          Tutto giusto… Ma dove sono? Perchè invece di criticare chi lo fa (belle o brutte che siano) non le condividi con tutti?
          Noi continueremo a definire quelle foto (almeno che non rappresentino più quanto sopra detto) professionali.
          Chi vuole continuare a camminare con noi è sempre il benvenuto, gli altri lo faranno di nascosto (ndo vanno se no?)…
          Buon viaggio della vita

          • DEFINIZIONE DI PROFESSIONALE:
            1 Che costituisce o che riguarda una professione: attività, esperienza p.; che prepara all’esercizio di una professione, di un mestiere: istruzione, scuola p. || segreto p., dovere, a cui sono tenute alcune categorie di professionisti, di non divulgare ciò di cui si viene a conoscenza nell’esercizio della professione e che riguarda la persona del cliente | malattia p., causata o favorita dal tipo di lavoro svolto;

            2 Da professionista, con riferimento ad apparecchi, strumenti ecc. molto specialistici e dalle alte prestazioni: cinepresa p.;

            3 estens. Preparato, serio, competente: essere molto p.; che manifesta tale modo di essere: tono p..

            FONTE: Dizionario Italiano de “Il Corriere.it” del 14/01/2014

            • Ergo: la lingua è una scienza esatta.
              Diversamente, siamo di fronte all’ennesima cialtroneria che il web amplifica e rende più visibile.

              Inoltre, APPREZZO senza ombra di dubbio gli appassionati Letizia & Massimo, per l’impegno, la costanza e la pazienza di realizzare tutto ciò e la gioia di condividere tutto, con altri ammiratori di Claudio, grazie anche a questo sito ed alla collaborazione di Assante.

              Altresì, un po’ di santa umiltà, non guasterebbe per riconoscere che, l’aggettivo utilizzato non è quello ben appropriato, senza necessariamente smuovere siti e/o maestri della fotografia.

              Distinti saluti.
              Massimo Campisi

              • Senti Massimo, su questo sito trovi (dovresti conoscerli essendo iscritto al Nikon Forum e parlando con dovizia di causa) anche foto di Dobici, Orrù, Bisegna, Cecchetti, Savaiano, sono amico di VIRON (le foto di Claudio a Lourdes sono le sue) e di Lacaze (fotografi francesi ULTRA PROFESSIONISTI), quindi…
                SO benissimo cosa significa FOTO PROFESSIONALI, ma noi gestiamo un sito su Claudio Baglioni e non di Fotografia come 500PX o FLICKR ecc
                Il nostro aggettivo è per altre qualità nelle foto.
                Vero che su 500, magari parecchie saranno mosse o non proprio a fuoco, ma noi premiamo il TOTALE e non il PARTICOLARE.
                Noi continueremo a definirle tali, sperando di non offendere la tua profonda sensibilità PROFESSIONALE.
                Grazie di essere qui

                P.S. Invece di usare il nostro sito solo (in passato) per richieste di vendita biglietti, perchè non ci mandi le tue foto PROFESSIONALI ???

          • Ciao,visto che non sono una che critica,ma ho espresso solo il mio parere riguardo il professionale,ti ho appena inviato le mie foto che non sono per niente professionali,ma più o meno a pari livello di tutte le altre. Se ti fa piacere le puoi pubblicare,a presto. Anna Rita

  3. Buongiorno, anche a chi usa pseudonimi e non usa salutare!
    Per prima cosa, hai letto e soprattutto compreso ciò che ho scritto?
    Seconda cosa: non ho criticato la scelta di pubblicare queste o quelle foto, video, commenti o altro;
    Terza cosa: il commento negativo riguarda un singolo aspetto, una singola scelta editoriale e, non tutto il sistema di gestione del sito, come solitamente, banalmente, superficialmente si usa fare per fare “di tutta l’erba un fascio”; ANZI, trovo il sito, interessante;
    Quarto punto: la critica è circoscritta e soprattutto, ARGOMENTATA!!!
    Dulcis in fundo: per quale motivo, le foto, oggetto dei succitati appunti/critiche, vengono definite “professionali”???
    Vengono realizzate da professionisti riconosciuti del settore???
    Viene utilizzata attrezzatura professionale???
    Fotografie spesso “affette” da mosso, sfocato, sovra e/o sottoesposizione, espressioni visive molto discutibili, inquadrature “azzardate”, possono essere continuamente definite professionali???
    E chi è quella persona che può scegliere quali appellativi utilizzare???
    E’ essa stessa, un professionista del settore fotografico???
    Nelle precedenti righe, ho risposto alla domanda “perché sei qui”; desidero adesso, anch’io delle risposte, circoscritte ed ARGOMENTATE.
    Grazie.

    • Lei non sa a chi appartiene il nickname?

      • Spiacente,
        solo dopo l’inserimento del secondo commento, ho letto e capito chi è la persona del nickname, anche se, non cambia il merito dei miei commenti.
        Detto ciò, desidero gentilmente delle risposte e non ulteriori domande, sempre che, si ha voglia e si desidera rispondere nel merito, senza alimentare sterili e fuorvianti polemiche.
        Grazie.

        • Non vedo che risposta dovremmo darle.
          Noi le riteniamo professionali, lei no.
          Come un disco, puo piacere o meno.
          Con questo la ringrazio di essere qui e la saluto.

          • La lingua è una scienza esatta.
            La lingua italiana, ancor di più.
            Per qualcuno o molti, invece no.
            “… così tutto passa e ripasso i miei passi…”.
            Passo e chiudo.
            Massimo Campisi

  4. Buonasera,
    non vi è dubbio come si dice solitamente – i gusti sono gusti – ma, definire continuamente e pateticamente, delle fotografie – alquanto mediocri – “professionali”, è, a dir poco, di pessimo gusto, oltreché, di scarsissima conoscenza e cultura fotografica: inquadrature molto discutibili, messa a fuoco di rado centrata, esposizione questa sconosciuta (rara un’immagine esposta correttamente), mosso e/o micromosso palesemente presente in molteplici momenti, espressioni del viso (occhi chiusi, bocche deformi, etc.) continuamente inguardabili…
    Non discuto la scelta di pubblicare le fotografie e/o i video realizzati dai vari fans durante le varie esibizioni di Claudio Baglioni, perché è un modo di condividere e rendere partecipe anche chi non lo è stato; ma, definire “professionali” alcune di esse è davvero improprio e irrispettoso.

    • Noi le troviamo meravigliose, ma i gusti sono gusti come le scelte di un sito che tu trovi cosi malvagio.
      Ricapitolando; se trovi di cattivo gusto il nostro modo di “lavorare”, perche sei qui?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.