Home / Capitani coraggiosi / I Capitani Coraggiosi incantano al Foro Italico

I Capitani Coraggiosi incantano al Foro Italico

Baglioni-Morandi, i Capitani Coraggiosi incantano al Foro Italico
I due artisti regalano oltre 3 ore di concerto agli 8 mila fan accorsi al primo dei dieci concerti in programma

Claudio Baglioni e Gianni Morandi hanno dato il via alla loro serie di concerti “Capitani Coraggiosi” con un live di oltre 3 ore, applauditissimo dagli 8 mila fan accorsi sul Centrale del Foro Italico di Roma, sold out. Tra i presenti anche tanti vip, dal presidente del Senato, Piero Grasso, al prefetto di Roma Franco Gabrielli. E ancora: Alba Parietti, Lorella Cuccarini, Luca Barbarossa, Paola Saluzzi, Pippo Baudo, Paolo Vallesi e Rudy Garcia.

Baglioni e Morandi hanno iniziato il concerto con Capitani Coraggiosi, la canzone appositamente scritta per questo progetto che li vedrà condividere il palco per altri 9 spettacoli più 2 speciali. I due artisti hanno attinto dal loro vasto repertorio, dagli Anni Sessanta a oggi, riservando ai fan il meglio di quanto cantato in 50 anni di carriera, con “duetti-duelli”, come li hanno definiti gli stessi protagonisti, e una manciata di medley appassionati.

Brani come Scende la pioggia, Banane e Lamponi, Un mondo d’amore, Occhi di ragazza, C’era un ragazzo tratte dal repertorio di Morandi, e Io sono qui, Piccolo Grande Amore, Poster, Strada Facendo, Mille Giorni di te e di me da quello di Baglioni. Pezzi della storia della musica italiana eseguite con l’aiuto di 21 musicisti, in una scenografia a terrazze avvolgente.

La musica è solo poco volte interrotta dagli scambi di battute scherzose e ironiche tra Baglioni e Morandi, “Capitani Coraggiosi” che si prendono poco sul serio e si divertono in un viaggio a ritroso che contempla tutte le tappe fondamentali della carriera di entrambi, o quasi: “Tante canzoni sono rimaste fuori dalla scaletta, ma solo considerando i successi, avevamo una lista di 80 brani”, dicono.

C’e’ spazio anche per l’omaggio, ogni sera diverso, ai grandi della canzone italiana. Il primo a essere ricordato è Umberto Bindi con Il nostro concerto. “Ma ci saranno anche Lucio Dalla, Luigi Tenco, Sergio Endrigo, Lucio Battisti, Enzo Jannacci”, annunciano Baglioni e Morandi.

The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

Potrebbe interessarti anche:

 



Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.