Home / Baglioni Notebook / 20\11\2015 Nuova nota di Claudio Baglioni

20\11\2015 Nuova nota di Claudio Baglioni

Una nube gigante grigiofumo bruciatosi è abbassata sotto un cielo di nuvole alte.

Sembra una grande pagnotta

di pane integrale appena sfornata

dalle fiamme di un tramonto sul fondo.

Scorro le note postate su facebook.

Non ne fui consapevole allora

ma nel ’74 scrivevo testuale

“Seguire il tuo profilo con un dito…”

Ditemi voi se non sono stato un profeta?!?

Vabbe’ ora torno su un tono più serio.

Queste pagine solo simboliche

senza carta né inchiostro

si riempiono spesso di buone intenzioni

e di belle parole.

Con un facile gioco assonante

o una semplice manipolazione linguistica

si potrebbe anche dire

virtuali e virtuose

e che a leggerle fa proprio bene.

Al di là di virtù e virtuosismi

sono un gran nutrimento 

per gli occhi del cuore.

E allora si può pure esclamare

che insieme siamo bravi (abbastanza)

e tirarcela un po’ (perché no?).

Non è il caso lo so di alimentare

vanità, vanterie e vanaglorie.

È ora di cena e l’appetito non manca.

E a parlare di pane, nutrizione, alimenti

e di forti appetiti m’è venuta una fame

che lévati.

E allora andiamo a tavola a togliercela

come si deve e come si può.

Mens sana in corpore sano.

Un mio amico a cui piaceva mangiare

con la voracità di una belva

sosteneva che mens non significava mente

ma mensa. 

Avete capito il livello? Un maniaco.

Mentiva sapendo di mentina.

Io vi saluto e vado a pappare.

Ho in atto una calata di zuccheri

che mi fa straparlare.

Una dolce caduta di stile.

Il dolce stil novo. N’ovo?

Con permesso e pardòn.

The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

Potrebbe interessarti anche:

 



3 commenti

  1. Tanto ero immersa nella lettura sicura di trovare seriosi pensieri , che quella battuta sul profilo non la capii subito…ritornai più volte sul passo e risi davvero e di gusto….ma quisi misura il vate! Ho ecceduto! Chiedo venia ….tra veglia e pennica!
    Cari abbracci

  2. Grandissimo Claudio, ti ricordi di quel passo di E Tu…(74), La più bella canzone di tutti i tempi.

Rispondi a Eusebio Cancella Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.