Home / Stampa / #Sanremo2018 Conferenza stampa LIVE 09/02/18

#Sanremo2018 Conferenza stampa LIVE 09/02/18

Sanremo 2018, conferenza stampa del 9 febbraio in diretta. Il vincitore dei Giovani attorno alle 22.30, sarà annunciato solo il podio. Il sindaco conferma: «C’è un progetto per costruire il PalaFestival»

Il Festival di Sanremo 2018 si avvia alla conclusione: stasera sarà proclamato il vincitore delle Nuove Proposte e tutti i venti big in gara si esibiranno con le loro canzoni negli ormai famosi ‘duetti’. Intanto è tempo di conferenza stampa, all’indomani di una serata che ha segnato ancora una volta un boom di ascolti (clicca qui).

Conferenza stampa del 9 febbraio minuto per minuto

VIDEO CONFERENZA

12.32: La sala stampa attende l’arrivo dell’organizzazione. I conduttori, invece, sono attesi per le 13.

12.42: Inizia la conferenza. Ospite Giovanni Toti, presidente delle Regione Liguria, che premierà il vincitore dei Giovani. Prende la parola il sindaco di Sanremo Biancheri: “I dati ci sorprendono ogni giorno di più. In città l’entusiasmo cresce, c’è una forte positività verso tutto”.

12.46: Parla Giovanni Toti: “E’ sempre emozionante tornare qua perchè trovo tanti miei colleghi della vita precedente”. Poi parla del premio dei Giovani: “E’ un premio benaugurante per la Regione e per chi lo riceve, perchè due anni fa ad esempio premiammo Gabbani. Complimenti alla Rai, questo Festival è una grande ricchezza. Non era facile eguagliare le due edizioni precedenti, complimenti anche al direttore artistico”.

12.50: Parla il direttore di Rai1 Angelo Teodoli: “Io inizierei volando basso: quella di ieri è stata la terza serata più vista del millennio. […] Claudio Baglioni ha costruito un racconto piacevole ed appassionante, molto più completo rispetto a tante altre edizioni”. Su Twitter aumento delle interazioni di oltre il 100%. 11 milioni e mezzo di visualizzazioni su RaiPlay nelle prime serate. Poi passa in rassegna gli ascolti: il picco di ascolto sullo sketch di Baglioni e Raffaele, mentre il picco di share (58.40%) mentre Baglioni cantava ‘ Gianna’. Il target femminile tra i 18 e i 24 anni è il migliore dal 1995.

12.57: Claudio Fasulo: “Questa sera cambia la composizione del voto. Il televoto avrà il 50%, il 30% sala stampa e il 20% giuria degli esperti, che entra in campo stasera”. L’ordine: Leonardo Monteiro, Mirkoeilcane, Alice Caioli, Ultimo, Giulia Casieri, Mudimbi, Eva e Lorenzo Baglioni. Il verdetto sarà dato attorno alle 22.30 e sarà annunciato soltanto il podio.

13.01: Ordine di esibizione dei big per i duetti: Apre Renzo Rubino con Serena Rossi, poi Le Vibrazioni, Noemi con Paola Turci, Mario Biondi con Ana Carolina, Annalisa con Michele Bravi, Lo Stato Sociale con Il Piccolo Coro dell’Antoniano e Paolo Rossi, Max Gazzè, The Kolors con Tullio De Piscopo ed Enrico Nigiotti, Ornella Vanoni, Diodato e Roy Paci, Roby Facchinetti e Riccardo Fogli con Giusy Ferreri, Avitabile e Servillo con gli Avion Travel, Ermal Meta e Fabrizio Moro, Giovanni Caccamo con Arisa, Ron con Alice, Red Canzian con Marco Masini, Decibel con Midge Ure, Luca Barbarossa con Anna Foglietta, Nina Zilli con Sergio Cammariere, Elio e Le Storie Tese con i Neri per Caso. Stasera la classifica mostrata sarà quella degli esperti, ancora una volta suddivisa in tre fasce

13.05: Ospiti confermati Piero Pelù, Gianna Nannini e Federica Sciarelli. Premio alla carriera per Milva.

13.10: Arrivano i tre conduttori. Il primo a parlare è Baglioni: “Scusate il ritardo ma oggi a Sanremo la strada era più trafficata. Ieri sera eravamo ancora più contenti per la performance che avevamo fatto complessivamente […] Siamo un po’ provati perchè abbiamo fatto tardi”.

13.17: Via alle domande. Si parla della presenza di Salvini a Sanremo: “Non è consentito per la par-condicio inquadrare i politici quindi non sarà inquadrato”. Interviene Toti: “Io per la verità avevo invitato a Sanremo la sua compagna, Elisa Isoardi, che nella sua trasmissione in settimana ha parlato della Liguria e del suo patrimonio enogastronomico. Evidentemente Elisa ha un compagno e l’ha invitato”. Mariella Venegoni interviene: “Io ho l’impressione che lei stia facendo campagna elettorale”. Applauso in sala stampa. Lui risponde: “Non saprei come farne di meno. Io sono presidente di Regione e mi occupo dei liguri che mi hanno votato e di quelli che non mi hanno votato”.

13.23: Baglioni: “Volevo un Festival con un racconto interno, con percorsi che si intrecciano e vengono ripresi. Facciamo una tv forse antica e magari anche un po’ ambiziosa, quella che vuole fissare un’idea di buono. Siamo troppo abituati al fatto che la televisione debba ospitare solo il medio e la mediocrità”.

13.27: Sempre Baglioni, sulla durata delle serate: “Temiamo molto stasera e domani, ci saranno 28 canzoni da ascoltare stasera ma il meccanismo della non eliminazione ha portato a questo. Ogni sera cerchiamo di correre, ma ci sono ospiti che da scaletta dovrebbero parlare 30 secondi e poi parlano 4 minuti. Se le due serate più brevi sono finite all’una, pensate alle serate più lunghe”, scherza.

13.33: Baglioni parla ancora del suo Festival: “Volevo fare un Festival non molto distante da quelli che si fanno per il cinema e per la letteratura. Per ricordare artisti che magari di solito non vengono ospitati sul palco dell’Ariston. Circondare le canzoni in concorso di tante altre canzoni significa far risaltare ancora di più quelle nuove. Se mettiamo le canzoni nuove in mezzo alle passerelle, agli attori di Hollywood e agli sportivi, significa relegarle a un ruolo di pretesto e non di testo”.

13.36: Si parla della proposta di Bonolis di spostare il Festival dall’Ariston. Parla il sindaco: “Ci stiamo pensando seriamente. Questa è anche una richiesta della Rai che più volte ci ha detto che avrebbe bisogno di una struttura diversa per fare il Festival. Oggi la città ha un’occasione, quella di poter fare un PalaFestival, sul piano urbanistico è già stato inserito dove potrebbero sorgere, sarebbe una struttura da 3 o 4 mila posti. Affrontare questo non è semplice ma è qualcosa che va approfondito e stiamo avanti seriamente con alcuni privati”. Baglioni scherza: “Sindaco, le ricordo che io sono architetto abilitato”. Ancora il sindaco: “Un’opera che si aggira sui 50/60 milioni di euro, sarà impossibile averlo per il 2020. E’ un’opera che richiede almeno cinque o sei anni”.

13:45: Baglioni su un’eventuale presenza di Fiorello alla finale: “Fiorello non è pervenuto. Lui ha sempre il problema di mettersi d’accordo sui soldi con Orfeo”, scherza. Con la Sciarelli stasera una gag simile a quelle con Leosini e D’Aquino.

13.50: Michelle si dice soddisfatta per l’iniziativa del fiore in solidarietà alle donne e su iniziativa di una giornalista chiede che domani sera tutti, anche il pubblico in sala, ‘indossino’ un fiore.

13.54: Michelle a Baglioni: “La vera sorpresa sarebbe sentirti cantare un pezzo degli ACDC”. Lui scherza: “Stasera lo facico, dall’1:30 in poi”. Poi parla di quando scrive canzoni: “Aveva ragione Tenco, quando stai bene non scrivi niente. Quando stai male scrivi le cose migliori”.

14.00: Michelle: “Mi sto trovando benissimo ed è un’esperienza stupenda. E’ un grande onore essere qua. Sono sotto contratto con Mediaset, sono fiera e orgogliosa di essere un personaggio Mediaset, sono tanto grata a loro e l’idea è andare avanti con loro. Speriamo in un futuro di poter fare altre collaborazioni con la Rai e che ci siano altre concessioni”. Teodoli: “Vedo che ti sei subito tirata indietro”, poi chiede a Favino: “Ti interessa la televisione?” e lui risponde cantando: “Porta portese”, come fece ieri sera Baglioni quando non voleva rispondere ad una domanda. Poi ancora Michelle: “Io avrei un sogno: sono affezionata al Poppoppoppo” e chiede alla sala stampa di cantarla insieme a loro.

14.04: Dopo la ‘performance’ in realtà poco partecipata della sala stampa, Favino dice che la sua canzone preferita del repertorio di Baglioni è ‘Mille giorni di te e di me’, Michelle invece sceglie ‘Questo piccolo grande amore’. Baglioni stasera è previsto come ospite al DopoFestival.

14.06: La conferenza stampa si chiude.

Grazie al sito DavideMaggio.IT

The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.