Home / 18 Maggio 2013 - CONVOI / Sentivo il bisogno di rompere gli schemi

Sentivo il bisogno di rompere gli schemi

Con “Q.P.G.A.” ho pensato che si fosse chiuso un cerchio.

Da lì ero partito (“Questo piccolo grande amore” in fondo era il disco che mi aveva regalato il successo) e lì ero tornato. Una specie di gran finale.

Non avevo fatto i conti con la musica. E’ lei che sceglie i musicisti, non viceversa.

Sentivo il bisogno di rompere gli schemi e cambiare questa “liturgia” che ingabbia la musica.

La musica è creatività, fantasia, emozione. Non la si può fare come se si lavorasse in una catena di montaggio nella quale non c’è spazio per la fantasia, la creatività, l’invenzione.

Avevo bisogno di essere libero.

Libero di pensare, creare, proporre e vivere la musica a modo mio.

Qualche giorno fa qualcuno mi ha chiesto: “Allora, Claudio, quando esce il tuo nuovo Cd?” Ho risposto con una battuta: “Non farò un Cd, farò un CB: Claudio Baglioni”.

Finalmente, farò quello che sento di fare e non quello che “devo fare”.

Il 18 maggio non sarà un punto di arrivo, ma un punto di partenza: il primo passo di una nuova strada. So da dove parto, non so né dove né quando arriverò. Ma il bello è proprio questo.

Non è un “viaggio organizzato”, dove tutto viene deciso prima a tavolino. E’ un viaggio aperto. Una carovana; un convoglio, di incontri, di storie, di musica e canzoni, dove tutto prende forma lungo la strada. Si va dove porta il vento della creatività e ci si ferma ogni volta che si sente il desiderio di farlo.

Per la prima volta le storie, la musica e le canzoni nasceranno davvero con-voi, durante questo nuovo modo di stare insieme e dialogare che i social media hanno reso possibile.

Non un disco che già esiste, quindi, è che viene “scomposto” in diversi brani, ma una serie di brani che nascono lungo la strada e che deciderò di pubblicare – su iTunes – quando sentirò che sarà il momento giusto di farlo.

Del resto le strade nuove le si scoprono soltanto rifiutandosi di percorrere quelle vecchie e, come dice un proverbio africano: “Ciò che non hai mai visto lo trovi dove non sei mai stato”. Ed è là che io intendo portare la carovana di ConVoi, nella speranza che, alla fine, questo viaggio darà a voi le stesse emozioni che sta dando a me.

Fonte Facebook ufficiale Claudio Baglioni

The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

Potrebbe interessarti anche:

 



Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.