Home / 18 Maggio 2013 - CONVOI / Testo IN CAMMINO

Testo IN CAMMINO

Testo del nono singolo “IN CAMMINO” di Claudio Baglioni. Grazie a Massimo per la trascrizione.

Nono inedito del progetto ConVoi – di Claudio Baglioni, da martedì 10 Settembre  disponibile su I-Tunes!

Farsi lanciare da un “ arco d’orizzonte “ come frecce che volano fino a raggiungere uno spazio e un tempo nei quali il futuro è sempre intatto, ogni sguardo è una scoperta e i sogni non hanno margine, come accade solo ai bambini.

E’ questo l’invito di “ in cammino “ nono inedito del progetto ConVoi : una rock ballad, incalzante, che ci chiama a raccolta e ci invita ad incamminarci verso la nuova frontiera seguendo la melodia indiavolata dell’urlo folle di un trascinante solo di violino.

IN CAMMINO – Testo e musica di Claudio Baglioni

Sarà come svegliarsi in mezzo a un giorno che non c’era
come bagnarsi il viso che è di nuovo primavera
e ogni sguardo intorno è una scoperta
e sei più sicuro se la porta è aperta
e che la semplicità
sembra assai più vera
di una verità sofferta

sarà come tuffarsi in aria e dopo alzarsi in volo
come staccarsi piano per salpare via da un molo
che il futuro è ancora là sempre intatto
e ogni storia non sarà che il primo atto
e che la mediocrità
non avrà mai un ruolo
nella nobiltà di un patto

usciamo e andiamo via
dall’abitudine
incontro a un vento clandestino
dove c’è un’altra origine
dentro un’emorragia
di moltitudine
sul precipizio di un mattino
quando rompe ogni argine

cerchiamo sulla via
la latitudine
di un nuovo sogno di bambino
che non abbia mai margine
dietro la frenesia
l’irrequietudine
dell’urlo teso di un violino
che ci dia la vertigine

e lanciarsi avanti con un arco d’orizzonte
fidarsi di ogni passo che ci unisce come un ponte
che il sentiero cresce e va sotto i piedi
e un’impresa non ha età nè marciapiedi
se la curiosità
è salire il monte
sulla realtà che vedi

in-cammino

iTunes-Download-Italian_110x40

 

usciamo e andiamo via
dall’abitudine
incontro a un vento clandestino
dove c’è un’altra origine
dentro un’emorragia
di moltitudine
sul precipizio di un mattino
quando rompe ogni argine

cerchiamo sulla via
la latitudine
di un nuovo sogno di bambino
che non abbia mai margine
dietro la frenesia
l’irrequietudine
dell’urlo teso di un violino
che ci dia la vertigine
in cammino

tu che stai laggiù
con un tamburino
mentre il sole cade
sul tuo stupore
tu a che punto sei
lungo il tuo destino
che le strade
portano tutte al cuore
tu sei oltre o sei vicino
tu ce l’hai fatta o sei in cammino tu

usciamo e andiamo via
dall’abitudine
incontro a un vento clandestino
dove c’è un’altra origine

dentro un’emorragia
di moltitudine
sul precipizio di un mattino
quando rompe ogni argine

cerchiamo sulla via
la latitudine
di un nuovo sogno di bambino
che non abbia mai margine
dietro la frenesia
l’irrequietudine
dell’urlo teso di un violino
che ci dia la vertigine

via dalla solitudine
di romanzi senza pagine
da quella inquietudine
di ritratti senza immagine
(coro) siamo un po in cammino
con la sollecitudine
di chi va nella pioviggine
(coro) siamo un po in cammino
nella vicissitudine
di un convoy nella caligine

(coro)
noi che siamo qua in cammino
siamo stati già in cammino
noi che siamo qua in cammino
siamo nati già in cammino

in cammino…

iTunes-Download-Italian_110x40

In esclusiva per: https://www.doremifasol.org e http://www.saltasullavita.com

TESTO UFFICIALE:

 

The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

Potrebbe interessarti anche:

 


1 Commento

  1. Testo superlativo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.