Home / Resoconti / Non saprò mai stilare una classifica

Non saprò mai stilare una classifica

Ieri pensavo, sul bus del ritorno.
Il punto è che io e Claudio siamo più o meno coetanei, quindi abbiamo vissuto in contemporanea le varie età della vita.
Questo me lo ha fatto sentire sempre particolarmente vicino.
Abbiamo vissuto i primi amori, ci siamo ribellati al mondo, siamo scesi a compromessi, ci siamo rimboccati le maniche, siamo stati sconfitti e poi vincitori, siamo rimasti delusi e siamo ripartiti, e intanto lui tutto questo lo cantava.
E ieri sul palco ho visto un uomo che vuole essere libero, un uomo che vuole liberarsi dai condizionamenti e dai timori, che vuole imparare a volersi più bene per amare gli altri allo stesso modo, un uomo che ha energia da vendere e la regala. Sono le cose che ho messo in “cantiere” anche io in questo periodo, e il suo messaggio ieri mi è arrivato forte  e chiaro attraverso la scenografia le luci gli arrangiamenti le coreografie, attraverso il suo corpo e la sua voce.
Ha cantato con gioia e con la voglia di farlo, ha giocato con le sue/nostre canzoni senza timore di snaturarle,alcune le ha smontate e rimontate rendendole se possibile ancora più belle, altre le ha lasciate intatte con un amore libero da nostalgie, altre ancora ce le ha regalate, fiero e consapevole, ha lasciato che le cantassimo per lui, a due voci a mille voci, che poi erano una sola unica voce. Era la voce di ognuno dentro quella di tutti, di tutto quel mare di persone che, spettacolo nello spettacolo, si muovevano con lo stesso ritmo, come un’onda, le mani alzate per sentirsi unici e contemporaneamente parte di qualcosa di grande.
Mi viene da dire che questo è stato il concerto più bello, ma immagino di averlo detto ogni volta tornando a casa dopo un’ennesima notte di note 🙂 Sarà perché le emozioni sono più fresche, e le energie le senti ancora addosso a farti bene. Non saprò mai stilare una classifica e soprattutto non mi interessa farlo. Ma senza dubbio l’esperienza di ieri sera è stata di una potenza fisica e mentale da schianto. Mi è arrivata in pieno petto e ha lasciato il segno. Un bel segno come sempre, uno di quelli che ti fanno più Bella, proprio con la B maiuscola!

PAT – Dopo il concerto di Eboli per il ConVoiTour

Max Sott

Uno dei tanti Amici che condivide la propria passione CON-VOI!

1 Commento

  1. condivido..clà è stato spettacolare. 3 ore e + di musica ininterrotte!!! magico e come sempre indimenticabile.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.