Home / Stampa / Tremila fans in delirio per Claudio Baglioni

Tremila fans in delirio per Claudio Baglioni

Grande prova del popolare cantatutore romano sabato sera al Pala105. E alla fine piccola invasione di palco per un abbraccio da consegnare all’album dei ricordi. Il clou di quarant’anni di musica con l’intramontabile “Questo piccolo grande amore”

RIMINI – La città in costruzione che cresce sulle melodie evergreen di Claudio Baglioni, una scenografia che prende vita minuto dopo minuto. La sua struttura sono le canzoni e le emozioni del pubblico, che sabato sera a Rimini si è lasciato travolgere dalla musica del cantautore romano. L’artista ha conquistato oltre tremila persone al 105 Stadium, fans di tutte le età, gruppi di amiche, famiglie e coppie, in platea e nelle tribune non hanno smesso di cantare un attimo, tre ore di concerto volate sulle note di 33 canzoni. Baglioni non si è concesso nessuna pausa, ha attraversato quarant’anni di musica, partendo da Notte di note, note di notte per chiudere con il brano Con Voi, che dà il titolo al suo ultimo album e al tour che lo vede protagonista da fine febbraio nei palazzetti italiani. Ieri la seconda data romagnola a Forlì al Pala Credito di Romagna e poi la chiusura a Milano al Mediolanum Forum il 6 e 7 maggio. Uno show intenso, dove l’artista è accompagnato da tredici musicisti. I nuovi arrangiamenti dei pezzi regalano un’anima più rock, così come il look che sfoggia, giacca di jeans e pantaloni scuri. La musica è al centro dello spettacolo, non c’è spazio per le parole, qualche frase per condurre nello show e solo alla fine un affettuoso ringraziamento ai suoi fans per essere stati insieme a lui “operai di questa serata”. Un cantiere in musica, dove l’artista è salito e sceso dalle impalcature, un “non-palco” in continua evoluzione, i mattoni sono le hit immortali, da Io me ne andrei all’appassionante Con tutto l’amore che posso, in cui duetta con le quattro voci femminili del quintetto di vocalist.

Cambio di scena su Porta Portese, Baglioni e i suoi musicisti indossano foulards al collo, è una giornata di mercato e due fisarmoniche accompagnano gli immaginari acquisti. Cresce l’emozione su Amore bello, il pubblico si alza in piedi, ha gli occhi lucidi, ricordi di amori lontani che si intrecciano sulla romantica E tu. Una versione intima e suggestiva per Avrai, un sipario bianco lo separa dal gruppo, interpreta il brano al pianoforte e, come ombre cinesi, un quartetto d’archi lo segue. Il rock torna subito a essere protagonista, l’artista lancia un conto alla rovescia e dopo quasi due ore di show annuncia ironicamente che lo spettacolo sta per incominciare, travolge con Io sono qui, ma è Questo piccolo grande amore che fa sciogliere il pubblico. Dopo qualche tentativo dalla platea una piccola folla si alza e raggiunge il palco, l’artista stringe le mani, accetta una rosa rossa, saluta calorosamente e chiude abbracciando idealmente tutto il 105, augurando a tutti di fare “sogni bellissimi” e con la promessa di nuovi incontri. La sua città ideale è costruita, completamente vestita da una scenografia illuminata da luci e nutrita da un’energia nuova per costruire un futuro positivo.

Lina Colasanto

The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

1 Commento

  1. Ti amo da una vita!!!!!!!!!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.