Home / Stampa / Baglioni, live report Milano

Baglioni, live report Milano

7 Maggio 2014 Claudio Baglioni a Milano  0009L´ultima, e anche la prima volta, che ho visto Baglioni è stato allo stadio di San Siro ai tempi dell´università

L´ultima, e anche la prima volta, che ho visto Claudio Baglioni è stato allo stadio di San Siro ai tempi dell´università. Non avevo ancora iniziato a scrivere, tanto meno scrivere di musica.

Al concerto non ero andato tanto per vederlo ma piuttosto con finalità di cucco.
Ero andato con una ragazza che amava Baglioni e non potevo perdere una atmosfere così perfetta per farla cadere tra le mia braccia subito dopo le prime canzoni. E fu infatti così !!!

Adesso a distanza anni luce da quella sera eccomi qui al forum di Assago al concerto di Claudio. Questa volta la mia prospettiva è quella professionale, quella dell´attento critico, quella del recensore e non del ragazzino dagli ormoni impazziti alla ricerca dell´atmosfera perfetta per fare innamorare.

Questa volta a fianco a me non c´è nessuna ragazzina sognante, ma bensì un´orda di quaranta-cinquanta-sessantenni nostalgiche che urlano, cantano, piangono, gioiscono e soffrono. Forse tra la folla del Forum c´è anche quella ragazza che era venuta con me più di vent´anni fa. Forse anche lei nostalgica e sognante ancora per una notte.

Il fascino di Baglioni è proprio questo. Quello di fare innamorare le persone, di farle sognare, di riportarle nel passato. Per tre ore ininterrotte Baglioni conduce il suo pubblico in un mondo sospeso dove a dettare legge sono il romanticismo, la passione e soprattutto le emozioni dettate dal cuore.

Era incredibile vedere queste donne ormai mature come vivevano la sua musica.
Mi sono soffermato a guardare i loro occhi, i loro sguardi.
Una voglia di buttarsi la quotidianità alle spalle e vivere, anche solo per poche ore, le canzoni e le liriche delle stesse. Devo ammetterlo che mi sono lasciato trasportare anche io e anche io ho cantato e mi sono emozionato, senza dubbio più che vent´anni fa!

Sotto il profilo prettamente musicale Baglioni è sul palco con la sua band.
Un vero professionista rodato che non sbaglia un colpo. Canta, suona, balla, intrattiene.
In scaletta gran parte del suo repertorio vecchio e nuovo.
Da “E tu come stai”, passando per “Poster”, “Amore bello”, fino ad arrivare a “Mille giorni di te e di Me” e ai brani dell´ultimo album.
Per concludere non possono mancare i suoi classici di sempre “Questo piccolo grande amore”, “Strada facendo”, “La vita e’ adesso”.

Alla fine soddisfa un po´ tutti. Nelle intenzioni di Claudio c´era la voglia di riportare la musica al centro dell’attenzione e organizzare un concertone come non organizzava da tempo!
A vedere l´entusiasmo del pubblico e soprattutto a guardare i sorrisi della gente che esce dal Forum ancora una volta Claudio c´è riuscito!

(madecre)

The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

7 commenti

  1. In questi giorni sono andata a cercare un mio vecchio diario. 1979 Milano Palasport. Era il mio primo concerto. Avevo 19 anni, leggo:Elettrizzante, stupendo, inimitabile, l’unico. E poi tanti altri concerti: S.Siro. Forum, Arcimboldi e l’altra sera a Milano la magia era ancora la stessa. Quell’atmosfera che ti rimane addosso e te la porti… per l’autunno e l’inverno della vita….

  2. Cristina Morandi

    È stato il mio primo concerto con Cla come simpaticamente tiene chiamato , ma da tanti anni lo seguo da quando adolescente vivevo lmio amore attuale con le parole di Questo piccolo grande amore. .mi sono emozionata e da una settimana vivo ascoltando dalla sera alla mattina la sua musica veramente un artista come pochi grazie Claudio! 🙂

  3. le ventenni erano anche davanti a me, donna ormai matura, a milano.
    e hanno ballato in piedi braccia in alto tutto il tempo.
    ciao

  4. La prima volta che ho visto…e sentito CLAUDIO mio figlio dormiva sulle mie ginocchia e vicino a me c’erano mio marito e mia figlia di sette anni circa eravamo allo Stadio di Porto San Giorgio,rigorosamente sull’erba! Ieri sera ero al Forum, con la mia amica Mariangela, con la stessa emozione di allora anche se gli anni sono molti di più!Il mio settimo concerto:FANTASTICO!Ci tornerei immediatamente ad ascoltarlo,ogni volta ti sorprende per l’energia e la carica che ha! Le sue canzoni sono …..musica per le mie orecchie!I suoi collaboratori,TUTTI,dai musicisti al resto del gruppo all’altezza della situazione…che devo aggiungere?Ci tornerò con mio nipote,8 anni aspettiamo un po’…..al prossimo tour 😛 🙄 CIAO CLA’…..AUGURI per i tuoi prossimi magnifici anni!

  5. A Firenze c’erano anche ragazze molto giovani (come mio figlio del resto)……..io rientro nella categoria degli “anta” ma vicino a me al concerto avevo una ragazza molto giovane appunto, che cantava le canzoni con me …..in quei momenti non esiste età…..perché la musica di Claudio, le sue canzoni hanno il potere di unire tutte le persone che in quel momento assistono al concerto……in effetti riesce a farmi sognare ancora a distanza di anni ed………a scordare la monotonia della vita di tutti giorni e questa è una cosa bellissima!!!!! Buon cammino a tutti!!!!

  6. qui ad Acireale c’erano anche ventenni e trentenni che urlavano cantavano e si emozionavano con una forza nuova rispetto a noi agèe o comunque non più giovanissime. Unisce tutte le generazioni la sua musica ed il suo enorme carisma!

  7. A quel concerto a San Siro c’ero anch’io. Il giorno dopo avrei dato un esame all’università. Ero con mio fratello. Non fu il primo e non è stato certamente l’ultimo. Credo di essere una di quelle donne “anta” che ieri sera hanno cantato, ballato, si sono emozionate, sono uscite con un sorriso, si sono dette ancora una volta che “la vita è adesso”. La botta di energia positiva, di entusiasmo, di coraggio e di fiducia la sento ancora addosso. Sì, questo è il fascino di Claudio. Del suo eccezionale repertorio, e della sincerità e generosità con cui si “regala” a noi da anni. Buona vita a tutti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.