Home / In evidenza / …li sospiri e li lamenti

…li sospiri e li lamenti

Ninna nanna Nanna ninna, er pupetto vo la zinna. Fa la ninna pija sonno che se dormi nun vedrai tante infamie e tanti guai…

Qua peró non c’è nessun matto che comanna, ma un uomo, un’artista, un’emozione, ed una passione che dovrebbe unire ed invece… ed invece quante infamie che succedono ner monno delle tre doppie w ogni giorno, sempre di più.

Ninna nanna tu non senti li sospiri e li lamenti di tutti quei fan competenti? Quelli che si uniscono in gruppo per dirti quello che devi e non devi fare? Tutti novelli arrangiatori del terzo millennio che ti illuminano le strade del pentagramma. Esperti pseudo-musicisti che tra un post e l’altro stanno a casa a fare i fancazzisti.

Ninna nanna tu non senti li sospiri e li lamenti di quei fan intelligenti? Quelli che ti dicono dove devi scrivere e a chi devi scrivere e come devi scrivere, e se per caso provi a metterci del tuo, invocano subito i fantasmi degli scrittori.

Ninna nanna tu non senti li sospiri e li lamenti di tutti quei fan saccenti? Quelli che ti recensiscono ogni giorno, ogni canzone, ogni post, ogni intervista, ogni tua azione. Attento a scrivere la prossima lista della spesa, è scientificamente provato che non la scriverai più come una volta.

Ninna nanna tu non senti li sospiri e li lamenti di quei fan dirigenti? Quelli che ti suggeriscono di quante date deve essere composto il tuo tour, perché se son tante ti stanno sfruttando e se son poche allora non sanno venderti. Dove dovresti suonare, da chi dovresti farti affiancare, e a chi dovresti salutare perché si sa: TU oramai sei in balìa di un mostro di 5 lettere che è entrato nelle tue sinapsi.

Ninna nanna tu non senti li sospiri e li lamenti dei fan incoerenti? Quelli che dicono che eri meglio nel 90, ma nel 95 pure. Poi anche nel 99 non era male, ma sì diciamo che andavi bene anche nel 2003. Ed ora?! Beh non è mica tutto da buttare… eh però, non sei più come eri una volta.

Ninna nanna tu non senti li sospiri e li lamenti di quei fan serpenti? Quelli che ingannano i loro seguaci dandogli in pasto post avvelenati che sanno di bufala, ma l’importante è che loro non tradiscano i loro ideali e continuino a criticare, perché altrimenti non avrebbero ragione di essere! Non avevi intenzione di cantare con Gigi? Poco importa, se qualcuno lo ha detto è un buon motivo per avvalorare la tesi della tua deriva, così se poi non ci vai vuol dire che gli hai finalmente dato ascolto.

Ninna nanna tu non senti li sospiri e li lamenti di quei fan dei continenti? Quelli che ti fanno sparire dalla rete se per caso hai provato (anche per sbaglio) ad entrare nella loro? Quelli che dalla parola condivisione hanno tolto il prefisso “con”, forse perché stranieri e impacciati con la lingua, o solo forse perché credono che condivisione ed egoismo abbiano la stesso significato.

Ninna nanna tu non senti li sospiri e li lamenti di quei fan che si credono innocenti? Quelli che invocano leggi ed avvocati per ogni parola scritta sui social per poi utilizzare gli stessi insulti per definire i loro nemici. “Chi è senza peccato scagli la prima pietra”: non sono parole di una tua canzone, ma un comandamento a cui molti (tutti) dovrebbero attenersi prima di mettersi davanti una tastiera e non solo.

Ninna nanna tu non senti li sospiri e li lamenti di quei fan finti parenti? Quelli che sanno cosa è meglio per te, perché loro lo SANNO cosa provi e cosa hai in testa. Lo SANNO perché dalle loro case, dai loro uffici, dalle loro città, hanno la certezza che tu staresti meglio da un’altra parte e mentre lo scrivono si interrompono, perché nel frattempo è iniziato Beautiful o Cento Vetrine, e poi riprendono a giudicare. Loro lo SANNO, ma te lo dicono tra una Brooke e una Vita in Diretta, entrando a gamba tesa nella tua di vita commentando le tue scelte personali come se facessi parte di una soap opera qualsiasi.

Ninna nanna tu non senti li sospiri e li lamenti di tutti quelli che ti prendono per demente? Tutti quelli che pensano che sei un burattino guidato, un oggetto in mano a gente che tu stesso hai scelto, un pollo da spennare, un orso da ammaestrare, un signore di 63 anni a cui rubare la pensione, un deficiente che non ha la minima idea di quello che sta facendo.

Ninna nanna tu li senti tutti questi fan che ogni giorno rovinano tutto quello che di bello ed importante hai creato in 40 anni? Si è passati dall’incontro allo scontro, dal condividere al dividere, dal cantare in coro a tanti solisti. C’è chi ti chiede di tornare ad essere cucaio di oltre, chi Clà di viaggiatore, chi l’uomo grigio ma non domo, chi il capellone di 51 Montesacro.

Ed allora anche io mi arrogo il diritto di avere un claudio specifico.

Esattamente quello del 10 Giugno del 2000, quando ad un nostro incontro alzasti per la prima e ultima volta la tua voce contro di noi, non per cantare ma per rivendicare il tuo sacrosanto diritto di poter vivere il tuo #tempo.

Dopo 15 anni, quell’urlo dovrebbe essere completato con la richiesta di poter essere proprietario delle tue scelte!!

Ecco è questo il Claudio che voglio io.

Ninna nanna tu mi senti? Sono solo io, a questo punto, uno dei tanti fan impertinenti!!!

Sam Fisher

Sam Fisher

Salve a tutti, “Sono Io” e sono uno di voi. Un Baglioniano? Un Clabber? Un Baglionista? Uno delle prime file? Uno sempre in piedi? Uno che accetta tutto quello che fa? Sono un Hacker, nel cuore di doremifasol.org e vi "colpirò" quando meno ve lo aspettate.

8 commenti

  1. GRAZIE SAM FISHER per quello che hai scritto.
    RISPETTO…Bisogna avere Rispetto per il lavoro di Claudio, Rispetto per le sue scelte, Rispetto per la sua vita di artista e di uomo.
    RISPETTO che manca a tutte quelle persone che pensano che scrivere da una tastiera davanti a un monitor dia loro il diritto di offendere, umiliare, pontificare.
    I veri fans siamo noi che camminiamo insieme a lui sulle note della sua musica, sulle magie delle sue parole e continiuamo ad emozionarci ogni volta che lui ci regala il suo tempo per “saltare sulla vita”…
    Narda

  2. Ma la trasmissione televisiva del sabato sera che doveva fare a Gennaio poi che fine ha fatto?

  3. eh bravo Sam Fisher ! Finalmente qualcuno che dice basta a questo comportamento stupido in cui chiunque crede di avere diritto di critica su ogni cosa che Claudio dice o fa o addirittura “pensa” ….
    Ti aspettiamo Clá ! Tutti Qui , incontro a un sogno che non é lo stesso ma ne abbiamo già bisogno!
    A presto 😉

  4. Sai chiunque essi siano non sono ne fans,ne clabber anche se sono i primi ad iscriversi,ne si possono definire persone nel vero senso della parola.Io li metterei nella categoria degli “Ignavi,Ipocriti,Insignificanti,quelli che sporcano tutto,che c’è l’hanno con tutti,la colpa è sempre degli altri….dimenticavo Parassiti..sicuramente sempre nelle prime file, rivendicanto un diritto acquisito senza capire come.Forse Claudio potrebbe fare tante cose ma da sempre risponde con un Silenzio che urla.Proviamo a farlo anche noi e poi lui èClaudio Baglioni loro chi sono? Chii li conosce vivono sulla sua scia scusate se non fossero quelli che sono nessuno saprebbe che esistono,mentre di Claudio Baglioni lo sappiamo chi è ,cosa ha fatto,da dove viene e dove andrà….Mary Maria

  5. I veri fan ti vogliono bene x quel che fai che scrivie x le emozioni che regali..e quelle emozioni nessuna critica le può sminuire..lasciali dire e continua la tua strada che è anche la nostra.

  6. Mi sono persa qualcosa??? Chi ha detto cosa, quando e perché?

  7. Bellissime parole Sam, leggendo queste tue critiche che sono vere, vorrei solo aggiungere : queste persone non si DEVONO e NON si POSSONO definire fan, sono solo persone ,forse un po’ invidiose che amano criticare !!!!! TUTTE e sottolineo TUTTE le canzoni di CLAUDIO sono STUPENDE……. MERAVIGLIOSE….. sono POESIE con MUSICA SUBLIME. IO e noi tutti dobbiamo solo ringraziare mille volte CLAUDIO per i bellissimi concerti….. per quelle serate……con emozioni…….che arrivano al cuore!!!!!

  8. Bellissimo testo Sam,complimenti…ma non è che te l’ha scritto Cla?..scherzi a parte,condivido pienamente le tue parole.OLTREtutto ritengo che l’ultimo lavoro del nostro artista sia davvero all’altezza del suo nome..se canzoni come “in un altra vita” o ” gli anni della gioventù” le avesse scritte 20 anni fa tutti a dire che erano dei capolavori…la verità e’ che le cose belle non hanno tempo..e in il nostro Cla nemmeno..

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.