In evidenzaXVIII Raduno Clab

Scaletta (in diretta) dal 18esimo Raduno CLAB

Buongiorno a tutti dal Teatro Tendastrisce di Roma. Cercheremo (confidando in buone condizioni di segnale mobile) di aggiornarvi con tutto quello che sarà il 18esimo Raduno Clab con Claudio Baglioni.

  • Ore 08,00: Già persone in fila ai due ingressi del teatro Tendastrisce di Roma. Ricordiamo che le file sono divise per due gruppi di lettere, (lato sinistro dalla A alla L e lato destro dalla M alla Z). Sistema gia collaudato negli anni passati e che ha funzionato abbastanza bene. Foto
  • Ore 08,30: Aumentano i fan in fila Foto
  • Ore 10,30: Responsabili della ATS, stanno già passando nelle due file per controllo documenti e distribuzione dei Pass d’ingresso. Una buona idea per velocizzare il flusso ingressi. Foto Pass – Foto distribuzione
  • Ore 11,00: Qualche foto rubata dal teatro Guarda
  • Ore 12,00: Claudio Baglioni arrivato al teatro. In corso il Sound check. Provata anche “Mai più come te”
  • Ore 12,50: Arrivato al teatro Tendastrisce anche Gianni Morandi. Foto
  • Ore 13,30: Aperti varchi. Si entra Foto
  • Ore 14,10: Atmosfera serena (dopo qualche piccolo problemino iniziale) Foto
  • Ore 14,48: E’ iniziato il 18esimo Raduno Clab
  • Ore 14,49: “Tutti qui” – Claudio da solo sul palco con la sua chitarra, davanti al sipario chiuso. (Microfono che non funziona all’inizio del pezzo).
  • Ore 14,52: Lungo discorso di Claudio che fa i complimenti al suo pubblico.
  • Ore 15,00: Claudio introduce il dottor Remo Coccia sul palco per la lettura del bilancio per l’approvazione del bilancio da parte dei soci presenti. Presente sul palco anche Moira Fioravanti.
  • Ore 15,05: Claudio continua il suo dialogo con il pubblico, impegnandosi a trovare un nuovo modo per dare sempre più luce “rigenerante” a questi incontri. Promette di impegnarsi nel trovare nuove e  più innovative formule.
  • Ore 15,07: Si apre sipario e Claudio Baglioni, al pianoforte, canta “Titoli di coda”
  • Ore 15,12: “Doremifasol” al pianoforte. Gioia pure il nostro sito che porta questo nome, non a caso.
  • Ore 15,16: Claudio spiega perché ha chiamato il raduno “Titoli di coda”. Il pezzo che chiude la trilogia degli album della sua maturità. Saluta i fan di Gianni Morandi presenti in sala. Applauso molto fioco del pubblico.
  • Ore 15,20: “Fotografie” alla chitarra, in piedi.
  • Ore 15,25: “Mai più come te” alla chitarra, seduto su uno sgabello.
  • Ore 15,30: “Gli anni della gioventù” alla chitarra. Claudio, scherzando, dice che così è una versione ardita. Mai l’ha eseguita da solo con chitarra. Ma, possiamo rassicurarlo sul risultato. Veramente bella eseguita così.
  • Ore 15,37: “Opere e omissioni” al pianoforte
  • Ore 15,42: “Un po’ di più” al pianoforte
  • Ore 15,48: “Tamburi lontani” alla tastiera
  • Ore 15,56: “Dieci dita” alla tastiera
  • Ore 16,02: “Io dal mare” alla chitarra
  • Ore 16,07: “Lampada Osram” alla chitarra. Claudio cambia un verso della canzone: la calca sopra il tram diventa “la ressa sopra il tram”
  • Ore 16,13: “Giorni di neve” al pianoforte.
  • Ore 16,16: Claudio sbaglia tutto, parte con la base di “Giorni di neve” ma voleva fare “Ora che ho te”. Risate a go go. Clima bellissimo
  • Ore 16,17: “Ora che ho te” al pianoforte. Standing ovation del pubblico
  • Ore 16,22: “Un mondo a forma di te” alla chitarra. Prima dell’esecuzione Claudio legge divertito un cartello dal pubblico. Continua a lamentarsi per il freddo. In effetti la temperatura è bassina in sala
  • Ore 16,26: “Naso di falco” alla chitarra. Gianni Morandi (che era seduto tral pubblico) raggiunge il backstage. Standing ovation per Claudio sul finale.
  • Ore 16,33: “La piana dei cavalli bradi” alla tastiera
  • Ore 16,39: Una fan porta un caffè a Claudio sul palco. Lo accetta, ringrazia e racconta alcuni aneddoti di tanti anni fa’.
  • Ore 16,42: “In un’altra vita” alla tastiera. Ennesima standing ovation da parte del pubblico
  • Ore 16,47: “Notte di note” al pianoforte
  • Ore 16,53: “Il sole e la luna” al pianoforte. Pubblico in delirio per un repertorio ricercatissimo.
  • Ore 16,58: “Una storia vera” in piedi alla chitarra
  • Ore 17,03: “Male di me” alla chitarra. Il pubblico accompagna con le mani.
  • Ore 17,08: “Uomini persi” alla tastiera
  • Ore 17,14: “Tutto in un abbraccio” alla tastiera. Ormai è una standing ovation continua
  • Ore 17,19: “Stai su” alla chitarra
  • Ore 17,24: “Acqua dalla luna” alla chitarra
  • Ore 17,28: “Domani mai” alla chitarra
  • Ore 17,31: “Niente più” al pianoforte
  • Ore 17,38: Entra sul palco Gianni Morandi con cappotto e tazza con bevanda calda. Gianni confessa di essere fan di Baglioni e  di essere scritto al Clab. Risate generali. Sketch sulla falsariga diquelli visti anche in TV.
  • Ore 17,41: “Chissà se mi pensi” alla chitarra. Gianni entra sulla seconda parte del pezzo, Claudio lo accompagna con la chitarra.
  • Ore 17,45: Gianni Morandi lascia il palco e Claudio invita sul palco il coro di Capitani Coraggiosi (Serena Bagozzi, Serana Caporale, Rossella Ruini, Claudia Arvati e Frankie Lo Vecchio).
  • Ore 17,46: “Amori in corso” alla tastiera. Il coro irrompe nella seconda parte del pezzo
  • Ore 17,52: Claudio invita sul palco Gianni Morandi, intonando al piano “Grazie Perché” ma Gianni non si vede. Poi riprova con “E tu come stai?” E l’eterno ragazzo di Monghidoro rientra.
  • Ore 17,56: “E tu come stai?” Claudio Baglioni, Gianni Morandi e il coro
  • Ore 17.58: “Scende la pioggia” Claudio Baglioni, Gianni Morandi, il coro, Rinalduzzi e Pagani
  • Ore 18,01: “Grazie e perché” Claudio Baglioni, Gianni Morandi, il coro, Rinalduzzi e Pagani
  • Ore 18,06: “Se perdo anche te” Claudio Baglioni, Gianni Morandi, il coro, Rinalduzzi, Pagani e Pio Spiriti
  • Ore 18,10: “Un mondo d’amore” Claudio Baglioni, Gianni Morandi, il coro, Rinalduzzi, Pagani e Pio Spiriti
  • Ore 18,14: “Strada Facendo” Claudio Baglioni, Gianni Morandi, il coro, Rinalduzzi, Pagani e Pio Spiriti
  • Ore 18,19: “C’era un ragazzo…” Claudio Baglioni, Gianni Morandi, il coro, Rinalduzzi, Pagani e Pio Spiriti
  • Ore 18,25: “Un piccolo Natale in più” con la base
  • Ore 18,29: Claudio invita sul palco di nuovo i coristi. Cantano insieme “Il sogno è sempre” con una base ritmata tutta nuova
  • Ore 18,36: Torna sul palco Gianni Morandi. “Capitani coraggiosi”
  • Ore 18,41: Claudio Baglioni resta da solo sul palco. Ringrazia tutti e canta “Buona fortuna”
  • Ore 18,49: Claudio augura buona fortuna al pubblico presente ed il 18esimo raduno Clab finisce qui. Grazie di essere stati con noi su doremifasol.org

Seguiteci per foto in diretta su: Twitter di saltasullavita Nostra Fan Page Facebook

Fotogallery Facebook


redazione

La redazione di doremifasol.org e saltasullavita.com è composta da tanti amici ed appassionati della musica di Claudio Baglioni. Un grazie a loro per il lavoro e l'aiuto apportato a questo portale - Per scrivere alla redazione usare wop@doremifasol.org - Capo Redattrice e coordinatrice: Sabrina Panfili [Roma]

15 Commenti

  1. Ho visto e ascoltato, grazie ai primi video su youtube, diversi momenti musicali del Raduno ovvero diverse canzoni. Confermo la nota stonata dell’onnipresenza di Morandi e della spiacevole sensazione d’un ampio assaggio fuori luogo del tour Capitani Coraggiosi in una festa invece prettamente baglioniana e di noi baglioniani. Emozionanti, intense, profondamente sentite e riuscite le riproposizioni con chitarra sola della splendida Io dal Mare e de Gli Anni della Gioventù; suggestiva e di grande impatto Il Sole e la Luna al piano(come in InCanto tra pianoforte e voce, forse meglio ancora); poco convincente a mio parere invece l’intima lirica solitaria pianistica Il Sogno è Sempre stravolta da una base ritmata e da un arrangiamento rockeggiante che l’indebolisce e snatura(destino a cui purtroppo nei concerti vanno regolarmente incontro E Tu Come Stai-specie l’inciso- e Io Me Ne Andrei).
    Al di là dei miei appunti critici mi pare sia stato uno dei raduni meglio preparati e più ispirati, con pubblico molto in sintonia, coinvolto partecipe ammirato e grato alla consueta e sempre più commovente generosità di CLAUDIO.
    Generosità permeata di umanità, sentimento autenticissimo d’amoroso affetto e passione, energia vitale creativa, gratitudine(dunque reciproca) da cui sfocia l’umiltà nel donarsi. Divertimento, ironia, nostalgia, senso dello spettacolo e sostrato crepuscolare fanno il resto.
    Grande Cla’. E unico.

  2. Carissimi,
    grazie per il dettgliato racconto del 18° Raduno e grazie per avere riportato anche il mio benevolo gesto nei confronti di Claudio… Faceva veramene freddo e non potendo fare di più ho pensato che almeno un caffè caldo lo avrebbe confortato…
    Comunque ha fatto effetto perchè dopo il caffè anche il ritmo della serata si è vivacizzato.
    Grazie ancora a Tutti voi che con il vostro lavoro ci fate sentire sempre più vicini al caro Claudio.
    Gigliola

  3. grazie per il racconto dettagliato della giornata, mi sembra di aver letto che erano presenti anche fan di morandi… e la loro iscrizione a clab? o erano “nostri ospiti” per non far deprimere troppo morandi? e giustamente a chi per un anno su 20 d’iscrizione clab dimentica di fare il bonifico e per una volta chiede venga fatta un’eccezione “visto che non ha mai chiesto niente” sempre se solo pagato per un raduno l’anno
    se non addirittura due anni in uno gli viene detto di no…. mah… grandi misteri come le spillette

  4. Amo tantissimo Claudio e sono il primo a gioire per la riuscita della manifestazione, tuttavia ho qualche piccolo appunto critico da muovere :

    1. Era proprio necessario, in un contesto così intimamente baglioniano, inserire di fatto un pezzo di scaletta di ‘Capitani Coraggiosi’ e quindi diversi brani del repertorio di Morandi (oltre alla discutibile onnipresenza di Morandi stesso) ?

    2. Errore palese di Claudio che mi lascia interdetto : è A Cla’ del ’99, da Viaggiatore, a chiudere la trilogia, e non Titoli di Coda la quale casomai chiude il secondo capitolo ossia Io Sono Qui del ’95 (anche se poi l’album in verità termina con ‘tra le ultime parole d’addio e quando va la musica’).

    3. Rimane ai miei occhi un mistero il senso di quel “Titoli di Coda” a battezzare il raduno.

    Santino Sardo, Trieste
    -baglioniano doc dall’età di 13 anni(ora ne ho 37)-

  5. Grazie a tutta la redazione di questo sito così ……speciale per avermi permesso di seguire questa giornata così particolare a cui non ho potuto partecipare….spero anche io di poter vedere qualche video di questa giornata……immagino l’emozione di trovarsi lì…..peccato!!!! Grazie Claudio per allietare le mie giornate non sempre….positive. Un forte abbraccio.

  6. Grazie a voi, a tutta la redazione di doremifasol.org per avermi permesso di sognare. Non ho potuto essere presente e in queste giornate cosi importanti fate da filo conduttore per condividere questi magici istanti e renderli… un po’ meno distanti.
    grazie
    Silvia

  7. QUANTO AVREI VOLUTO ESSERE LÌ CON TE CLAUDIO!!!! LE TUE CANZONI, SEMPRE DEI DONI PREZIOSI….STANDING OVATION ANCHE DA PARTE MIA!!!!! SPERO DI POTER VEDERE PRESTO IL VIDEO DI QUESTA MERAVIGLIOSA GIORNATA DI MUSICA. BUONA SERATA TI ABBRACCIO CIAO MAGO!!!

  8. Gli anni della gioventù, giofni di neve un mondo a forma di te, in un altra vita……. ma che peccato non potere essere là, vorrei sentire un po l odore di questa che sicuramente è una serata magica…. Claudio ti voglio bene , un abbraccio grande

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button