Home / Baglioni Notebook / 02\01\2016 Nota di Claudio Baglioni

02\01\2016 Nota di Claudio Baglioni

Alla fine la pioggia è caduta.
Sulle prime pagine svolte
di un libro proprio ora iniziato.
È stato come sentire
la carta porosa dei nostri pensieri
inumidirsi e farsi ondulare
da piccole pozze di refrigerio.
Come trovar sotto gli occhi
una nuova ma risaputa parola
tra le tante cercate e trascritte
sui fogli asciugati dal sole
di tanti giorni passati.
Al coperto di una coltre di nubi
ruberemo alla sera
qualche frase da leggere
e il conforto di non essere poi
veramente lontani
prima che un’altra notte ci prenda.

redazione

La redazione di doremifasol.org e saltasullavita.com è composta da tanti amici ed appassionati della musica di Claudio Baglioni. Un grazie a loro per il lavoro e l'aiuto apportato a questo portale - Per scrivere alla redazione usare wop@doremifasol.org - Capo Redattrice e coordinatrice: Sabrina Panfili [Roma]

Potrebbe interessarti anche:

 



6 commenti

  1. La natura, lei xi che sa quando è il tempo di agire! È inutile volere modicare il tempo devli accadimenti, il ritmo e prefissato, tutto è pianificato gia…….
    Buona notte cari amici , buona nottd caro Claudio, un forte àbbraccio

  2. Paola Paladini

    Se anche tu vedi la stessa luna non siamo poi così lontani…buon riposo grande mago

  3. A girato per giorni che sembravano anni e come una risposta e caduta e stato inutile porsi troppe domande era l’acqua era semplicemente l’acqua Che mancava Come uno che è senza memoria gli serve solo la sua storia

  4. Prima o poi la pioggia scende, prima o poi il sole torna. Essenziale è respirare tutti insieme la stessa aria pulita e mai , mai sentirsi lontani nei pensieri e nelle intenzioni. E nei sogni. Ti auguro una notte serena, silenziosa come la neve e calma come la musica dell’acqua. Un grande, grandissimo abbraccio al mio Mago, sempre con immenso affetto, da me a te. Ciao Cla! Patricia

  5. E’ il testo più prossimo alla Poesia tra quelli che finora hai postato.
    Anzi, è da considerarsi a mio avviso una vera Poesia.
    Tecnicamente parlando dico, al netto del tema trattato.
    Avverto vari influssi (non ho mai dubitato della Tua notevole cultura): Pavese innanzitutto, ma direi pure Quasimodo, Cristina Campo, …
    Grazie e complimenti, preziosissimo amato Claudio.

    santino da trieste, poeta

    • E ovviamente Gozzano, come già detto palesemente onnipresente in Te. Direi già molto ben ravvisabile nell’album Sabato Pomeriggio e da lì in poi sempre in Tua compagnia, sebbene ripeto il Tuo sia un crepuscolarismo con molto più pathos ed elementi romantici genuini.
      Penso Tutto in un Abbraccio sia il Tuo apice gozzaniano.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.