Capitani coraggiosi

Baglioni e Morandi, accendono Genova

Genova. Claudio Baglioni e Gianni Morandi sanno ancora scaldare il cuore dei fan; l’hanno confermato ieri sera le 5.000 persone che hanno riempito il 105 Stadium di Genova Fiumara, dove ha fatto tappa il lungo tour dei Capitani Coraggiosi, che ha preso il via nel settembre scorso a Roma.
Tre ore di spettacolo, da Capitani coraggiosi a La vita è adesso, i brani che hanno aperto e chiuso la serata dei due assi della musica leggera italiana. In mezzo hanno avuto vita i successi più celebri dei due cantanti – Strada facendo e Noi no, Uno su mille e Bella signora, Questo piccolo grande amore e C’era un ragazzo, solo per citarne alcune dall’infinito elenco – con i quali il pubblico ha cantato e gridato tutta la sera; se c’è una caratteristica costante dei concerti di Baglioni e Morandi è la loro capacità di far cantare almeno quanto loro le folle che radunano, alzando cori storici che rimangono nella memoria. Anche se gli accendini sono stati sostituiti dagli smartphone, la poesia e la bellezza della loro musica è intatta.

Combinazione vincente quella composta da uno dei maggiori performer di lungo corso e dal cantautore che ha scaldato generazioni di cuori; la loro carica sul palco è stata superiore a quanto l’anagrafe poteva far immaginare. Pochi tra gli interpreti più giovani sanno reggere tre ore di scena, a piena voce, e i Capitani coraggiosi si sono dimostrati tali anche in questa occasione.
Ci vuole coraggio, e una dose di bella incoscienza, per salire sul palco a settant’anni, ammaliare le folle, divertirsi come a vent’anni e regalare una serata da sogno ai propri fan; serve essere capitani, veri leader, per riuscire in tutto questo, lasciando andare ancora una volta la voce verso quegli acuti che hanno scritto la storia della musica italiana.
Capitani coraggiosi non è una carrellata di vecchi ricordi per nostalgici: è prima di tutto uno spettacolo nel quale si tocca dal vero il piacere che hanno gli artisti ad andare in scena ed esibirsi. Baglioni e Morandi hanno riempito le ore di musica, battute e qualche scherzo, felici loro almeno quanto il pubblico, forse di più. Due giganti della musica italiana, insieme, possono al tempo stesso raccontare una bella storia e confezionare una bella serata per tutte le età.
Questa sera Capitani coraggiosi concede il bis; Baglioni e Morandi saranno nuovamente sul palco del 105 Stadium per la quarantesima tappa del tour, prima di spiccare il volo verso le prossime mete.

di Andrea Bosio per Genova24.IT




The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button