Baglioni Notebook

21/04/2016 Nota di Claudio Baglioni

 

Cena alle nove.

Dopo tanto stasera tornavo

al senso normale del vivere.

Che per chi fa una vita così

è una cosa del tutto speciale.

Giorni e notti difficili e inquieti

restavano dietro le spalle

come le scure colline

sopra la dolce Bologna.

Dalla radio dell’auto una voce

cicaleggiava con enfasi

formazioni di squadre di calcio.

Una calma opaca e sovrana

s’impadroniva di ogni pensiero.

E una coppa di mordido rosso

inondava il palato e la gola.

L’eccezionale sta lì ed esiste

anche per confermare la regola.

E meno male che c’è

pur se tutto va storto

o punta al contrario.

Lui vive e lotta con te

e marcia al tuo fianco

per darti sussidio e significato.

Andare a dormire ad esempio

in una nottata così tanto bella

è un po’ un dispiacere.

Ma se dovesse servire

a conseguire un bel sogno

è un atto dovuto.




The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

7 Commenti

  1. Ciao Claudio
    Penso che tu sia arrivato in serata
    Nella tua dimora sei nella tua normalita’
    Io al posto tuo ci vorrei essere
    Nella tua non normalita’
    Mi piacerebbe vivere la tua vita frenetica
    ” vorrei viverla almeno per una vi era
    ,guardatoti indietro vedi un lavoro
    pazzesco
    Hai portato avanti i tuoi spettacoli
    Sei stato Bravissimo e anche il tuo amico.

    Ora e’ normale che ti serve un po’ di serenità
    E la notte e meravigliosa assaporarla
    In silenzio in pace tranquillita’
    I pensieri si alleniscono trovi una pace anteriore
    che concilia anima e cuore.
    Goditi il tuo calice di buon rosso e ti auguro una buona notte

  2. Caro Claudio
    La nostra serenità dipende dal modo con cui osserviamo ciò che accade intorno a noi e si raggiunge soprattutto apprezzando i piccoli piaceri che la vita ci regala quotidianamente.
    Tu questo lo sai, perché nelle tue canzoni le piccole cose di tutti i giorni diventano poesia.
    Un abbraccio!

  3. Ciao Claudio ti ho visto a livorno e ti ho chiamato e’ stato bellissimo vederti e passare una bellissima serata e cantare con uno stupendo capitano e meravigliosa persona che sei ho dimenticato tutti i problemi e periodo brutto che sto passato!!! spero che il mio sogno mi si avveri con una foto con te possa realizzi ti mando un abbraccio e come dici sempre buona vita!!!ciao Capitano!!!Simonetta

  4. Incredibile..tutti sognano una vita “speciale” anche per magari dimenticare la normalitá che spesso non è meravigliosa..i guai i problemi le seccature e le difficoltà che spesso non fan dormire la notte..e tu che hai una vita speciale priva di tutto il negativo..sogni la normalitá..il bicchiere di vino..la cena a casa..Cla io ti voglio molto bene come tutti noi e impazzisco per te e la tua musica..ma facci sognare con la tua poesia..non con la cena della sera che per noi ” normali” spesso é deludente. Un bacio grande.

  5. Carissimo Claudio,
    spero che nella serata “normale” che hai vissuto ieri tu abbia potuto godere della visione della partita Roma-Torino (3-2) e della super impresa del nostro Capitano Unico e Irrepetibile…proprio come Te…due gol in tre minuti… Favoloso…
    Tutto in un abbraccio…
    Gigliola

  6. Buongiorno Claudio. Spero tu abbia trascorso una notte serena. Ti meriti tutto quello che c’è di eccezionale nella normalità della vita….ma cos’è poi la normalità. …è un filo sottile che separa scelte e accadimenti, e ci si ritrova ad aver compiuto, e portato a termine nel migliore dei modi, imprese quasi impossibili e guardando indietro ci si chiede: ma come ho fatto? Tu nella grande umiltà e profondità d’animo, stai assaporando, insieme a un buon calice di rosso, la consapevolezza e la soddisfazione di aver portato a termine un’opera mirabile. Con felicità e fatica….e con grande rispetto e dedizione anche per noi. Esiste l’eccezionale, soprattutto nella difficoltà e la calma giustamente ritrovata, ti donerà solo pensieri positivi. Ieri ho visto un aliante…..ero in treno, una giornata tersa e calda, lui e il vento erano una sola cosa…. Volava leggero, le ali argentate brillavano al sole…. Ho pensato subito al tuo cuore….Ti abbraccio con affetto e buon concerto per stasera….penultimo porto… hai regalato veramente un grande sogno, insieme al tuo equipaggio. Ciao Capitano! Patricia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button